giovedì 30 aprile 2015

Il wu wei taoista

 

..L'espressione cinese viene letteralmente tradotta con "non-agire"; ma wu wei non corrisponde ad una sorta di invito alla passività, propone piuttosto una costante attenzione al mondo circostante onde evitare interferenze con il suo inesauribile intrecciarsi di rapporti. Un'attenzione che esige la massima lucidità mentale, senza regole fisse e categorie immodificabili, stabilite secondo canoni esclusivamente umani, che ostacolino il fluire spontaneo degli eventi naturali. Come possiamo leggere nel capitolo IX dello Huai Nan Tzû, la posizione taoista sottolinea l'importanza di evitare egoistiche interferenze sul Tao, il corso naturale dell'intero universo:

«...Ciò che, a mio avviso, è da intendersi con wu wei, è che nessun pregiudizio personale (o volontà privata) interferisce con il Tao universale e che nessun desiderio e ossessione conducono fuori strada il vero corso delle tecniche. La ragione deve guidare l'azione affinché il potere possa essere esercitato in accordo con le intrinseche proprietà e le tendenze naturali delle cose...»1.

Forme pensiero parassite


Un buon esercizio capace di incrementare la nostra consapevolezza sarebbe quello di stilare un elenco dei nostri parassiti.

I parassiti sono le nostre forme pensiero, i nostri demoni, le nostre piccole grandi ossessioni. La paura di fare una brutta figura, la gelosia, il dover dimostrare di valere qualcosa, il non riuscire a dire di no, credere che i soldi, il sesso o la politica siano “cose sporche”, la paura di restare senza soldi o senza un partner, credere ciecamente in qualcuno o in qualcosa (in una religione, nella scienza, in un’ideologia), ecc.

Tutto ciò con cui c’identifichiamo al punto da divenirne schiavi è un parassita, in quanto si sta nutrendo della nostra energia. La forma pensiero del partner è infatti una delle più diffuse: quello che all’inizio era amore – se mai lo è stato – può con il tempo diventare un’ossessione che ci sfinisce psicologicamente e fisicamente, invece di regalarci gioia.

Il misterioso libro di Oera Linda


Nel 1876 compare a Londra un libro sconvolgente dal titolo Libro di Oera Linda”, sottotitolato “Da un manoscritto del XIII secolo”. L'editore, Trubner & Co., è uno dei più seri presenti sul mercato e non c'è alcun motivo di pensare a una falsificazione. Il fatto poi che accanto al testo in inglese venga riportato a fronte quello originale in frisone (la lingua della Frisia, la parte più settentrionale dell'Olanda) è una garanzia aggiuntiva di serietà, offrendo l'opportunità agli studiosi di verificarne l'autenticità. La cosa è lo stesso scottante, perché se ciò che sta scritto nelle pagine del libro è vero, la storia del mondo antico va completamente riveduta e corretta.

Si racconta che nel III millennio a.C., nel tempo in cui vennero innalzate le grandi piramidi e Stonehenge, nel nord dell'Europa esisteva una grande isola continente, abitata da una razza altamente civilizzata. Nel 2193 a.C. l'isola era scomparsa, svanita come l'altrettanto leggendaria Atlantide, completamente disintegrata da immense catastrofi. Molti superstiti erano riusciti a trasferire la loro civiltà altrove. Egitto e Creta compresi. E infatti nel “Libro di Oera Linda” leggiamo che Minosse, il favoloso re di Creta, costruttore del labirinto, era un frisone e che era stata questa sua civiltà a originare in seguito quella ancora più splendente di Atene. Tutto questo era sembrato così straordinario e sconvolgente che in prima battuta gli studiosi tedeschi e olandesi sorrisero fra loro, pensando a una colossale presa in giro. Anche se il trucco era stato inscenato bene e probabilmente si trattava non di un falso moderno, ma antico, vecchio di un secolo o due, cosa che l'avrebbe al massimo spostato nel tempo attorno al 1730. 

Curry: proprietà e benefici


Origini
Il curry è una miscela particolare e molto variabile di spezie e aromi che ha origine in India dove viene chiamato “masala” e che venne importato in Europa dagli Inglesi.

La parola europea comunemente usata in occidente, curry, deriva da “cari” che significa salsa, nome assegnatogli dai Tamil, popolo dell’India meridionale e del nord di Ceylon.

Ma perché la ricetta è molto variabile? Il curry è un tipico condimento utilizzato da diversi secoli dalla cucina indiana, araba e nord africana dove veniva preparato con ricette diverse in ognuno di questi posti; inoltre è da sempre stato preparato in casa, personalmente da ognuno seguendo il proprio gusto, per ottenerlo più o meno piccante, a volte quasi dolce; gli esperti di spezie preparavano le miscele per i ricchi signori indiani, tra le quali le più famose e rinomate sono: il Garam Masala e il Tandoori Masala.
 
Composizione e ricette

A Pantelleria si prova a ricavare energia dalle onde del mare


La nuova sfida delle energie rinnovabili potrebbe derivare dallo sfruttamento del moto ondoso. Un mercato potenziale da mille miliardi di dollari, secondo le stime del World Energy Council, che presenta però ancora varie criticità, legate alla presenza di parti mobili esposte all’ambiente marino, alle sostanze inquinanti a bordo, alla onerosa e complicata manutenzione dei componenti immersi, nonché alla limitata adattabilità alle condizioni del moto ondoso.

Credono fortemente in tale settore i ricercatori del Politecnico di Torino, che in collaborazione con l’azienda Aris hanno realizzato e sperimentato un innovativo sistema per lo sfruttamento dell’energia marina chiamato Inertial sea wave energy converter, ossia un convertitore di energia del moto ondoso a ridotto impatto ambientale, privo di parti mobili in acqua, di facile manutenzione, adattabile alle diverse tipologie di onde e idoneo perfino ad applicazioni in mari chiusi.

Con le nuove regole di Frontex l'Italia diventerà una tendopoli

 1) “Rafforzare” le operazioni Triton e Poseidon nel Mediterraneo “aumentando le sue risorse finanziarie” ed estendendo la loro area d’intervento
2) “Uno sforzo sistematico per catturare e distruggere le imbarcazioni usate dai trafficanti”
3) Incontri regolari fra Europol (l’ufficio di polizia europeo), Frontex (l’agenzia europea per la gestione delle frontiere esterne), Easo (l’ufficio europeo di sostegno per l’asilo) ed Eurojust (l’Unità di cooperazione giuridica europea) per raccogliere informazioni sul modus operandi e i fondi di cui dispongono i trafficanti di esseri umani.
4) Easo dispiegherà delle squadre operative in Italia e Grecia per le richieste di Asilo
5) Gli Stati Membri prenderanno le impronte di tutti i migranti
6) Verranno considerate opzioni per “un meccanismo di ricollocazione d’emergenza”
7) Vi sarà un ampio programma volontario per il reinsediamento per le persone bisognose di protezione nei Paesi Ue
8) Verrà istituito un programma per mandare rapidamente indietro i migranti irregolari, coordinato da Frontex
9) La Commissione e il Servizio di Azione Esterna dell’Ue s’impegneranno assieme ai paesi confinanti con la Libia, in particolare verranno rafforzate le iniziative in Niger
10) Verranno dispiegati funzionari di collegamento dell’immigrazione (Ilo) in paesi terzi chiave per raccogliere informazioni d’intelligence su flussi migratori e rafforzare il ruolo delle delegazioni europee.

L’applicazione di questi punti significherebbe trasformare l’Italia in una tendopoli di africani. Alcuni punti sono inutili. Altri inapplicabili e solo chiacchiere, come 'mandare rapidamente indietro'; altri infine sono drammaticamente dannosi.

Offresi Paese

 
All’indomani della seconda guerra mondiale, l’Italia veniva di fatto divisa in 3 protettorati: il Sud (affidato alle Mafie), il Centro (sorvegliato dal Vaticano) ed il Nord (in mano agli Oligarchi) – il tutto controllato dalla forza militare statunitense, presente in ogni dove. Dopo la promulgazione della sua massonica e distorta Costituzione, che di fatto ha impedito la governabilità dello Stato, l’Italia si avviava comunque e nonostante tutto a diventare un modello di sviluppo misto a livello planetario. La piccola e la media impresa si fondevano con il ricco territorio, creando un sistema produttivo diffuso unico al mondo, ciò specialmente nelle zone una volta abitate dagli Etruschi.

Tale escalation verso il benessere venne brutalmente arrestata con l’omicidio simbolico di Enrico Mattei, un personaggio lungimirante che evidentemente aveva ‘volato troppo in alto’, molto più di quanto gli era stato concesso.

Il bluff di Varufakis è che non sia la Grecia a chiedere l’uscita dall’euro ma i partner europei a espellerla?


Che Varufakis sia più o meno un ministro delle finanze competente non tocca a noi affermarlo né smentirlo. Che stia, invece, giocando d’azzardo è evidente a tutti. Così com’è altrettanto evidente che i ministri delle finanze europei stanno facendo la stessa cosa.

E', infatti, un bluff la minaccia rivolta all'Europa di poter risolvere problemi greci appoggiandosi alla Russia. Di certo, considerato l'atteggiamento ufficiale comunitario nella crisi ucraina, Putin non disdegnerebbe aiutare uno dei (pochi) Paesi che si oppone all'inasprimento delle sanzioni, e l'ipotesi di dividere tra loro i Paesi europei è ugualmente una strada su cui, da sempre, operano sia gli USA sia l'allora Unione Sovietica. Il problema è, come vedremo, che non saranno né i cinque miliardi di anticipo per il futuro transito di Turkish Stream (sempre che sia realizzato, considerato l'ondivago atteggiamento turco) né qualche altro miliardo che potrebbe seguire a risanare il disastrato bilancio di Atene.

Il Pakistan è diventato terreno di gioco per Stati Uniti e Cina

1236278 

Sullo sfondo dei tentativi di Washington di ampliare l’influenza in diverse regioni del mondo, è simbolico che la Casa Bianca decida di rafforzare la cooperazione militare con il Pakistan. Tale passo degli Stati Uniti è dettato da una serie di variabili, tra cui il fatto che il Pakistan sia una potenza nucleare, capace di decidere se sostenere l’aggressione saudita allo Yemen sponsorizzata da Washington. Ma la causa principale di tale passo è il rapido svilupparsi della cooperazione militare Pakistan-Cina dimostratasi forte negli ultimi anni. Washington tende ad ignorarlo, mentre si oppone al progresso economico cinese avanzando offerte “lucrative” a Islamabad nel campo militare. 

Va notato che le élite pakistane considerano la partnership con la Cina come sicura garanzia di sicurezza per il Pakistan, in una situazione in cui i due Stati sono sempre più prudenti verso la vicina India. Così la notizia che nel 2014 la Cina è tra i massimi tre esportatori di armamenti, con il 41% delle esportazioni dirette in Pakistan, mostra la dimensione di questa cooperazione. Nel 2009 la Chendu Aircraft aiutò il Pakistan Aeronautical Complex ad avviare la produzione del caccia multiruolo leggero JF-17, progettato in Cina per le esigenze dell’aeronautica pakistana. 

(Ri)com(prendere)... La delega è un frattale della creazione.


La (f)orma (ri)polarizzante il tutto.
Quando sono arrivato sul ciglio di questo immenso buco… mi si è aperta davanti, in una frazione di secondo, la storia dell’umanità. La storia della costruzione delle piramidi, la torre di Babele, le miniere di re Salomone”.
Sebastião Salgado

Beh… la visione, anche, del solo “trailer”… di questa opera, cor(risponde) dav(vero) ad un “viaggio nel tempo”, lad(dove) – il tempo – non è altro che “lo status quo (tra)vestito d’altro” (sempre nel "solco dell'aratro).

mercoledì 29 aprile 2015

L’Androgino Alchemico

 
Il brano che segue di Elemire ZOLLA, "The Androgyne reconciliation of male and female", New York, Crossroad, Thames and Hudson ltd, Londra 1981, è stato tratto da "ANDROGINO" a cura di A. Faivre e F. Tristan, editrice ECIG, a cui si rimanda per ulteriori approfondimenti.

Ermete Trismegisto, il leggendario fondatore dell’alchimia, addita il mistero primordiale della natura, il principio del fuoco, che avvolge nella sua quadruplice fiamma gli opposti essenziali: sole e luna, maschio e femmina, zolfo e mercurio , che danno luogo all’unità androgina in ogni atto di concezione e nascita in natura. Essi circondano la terra  concentrando su di essa le influenze astrali, e nel centro della terra si combinano in un triangolo, o piuttosto, tridimensionalmente, in una piramide, che è la forma del cristallo di sale (sia dei sali marini, sia degli allumi minerali, femminili). Il lato destro del triangolo corrisponde al principio sulfureo maschile, il lato sinistro al principio mercuriale femminile e la base del triangolo al principio salino. 

La figura contenuta all’interno allude alla quadratura del cerchio, simbolo dell’androginia. La progressione va perciò dal triangolo al quadrato e infine al cerchio. La natura opera nello stesso modo in tutti e tre i regni, quello aereo, quello vegetale e animale, e quello minerale, perché in ciascuno di essi l’armonia deriva dallo stesso accoppiamento di opposti, dalla stessa congiunzione dei principi solare e lunare. 

I Differenti Io

Il mammifero razionale, erroneamente chiamato uomo, non possiede realmente un’individualità definita.

Indiscutibilmente, tale mancanza di unità psicologica nell’umanoide è la causa di tante difficoltà e amarezze.

Il corpo fisico è un’unità completa e lavora come un insieme organico, a meno che non sia malato.

Tuttavia la vita interiore dell’umanoide non costituisce in alcun modo un’unità psicologica.

La cosa più grave di tutto ciò, a dispetto di quanto dicano le diverse scuole di tipo pseudo-esoterico e pseudo-occultista, è l’assenza d’organizzazione psicologica nel fondo stesso di ogni soggetto.

Certamente, in tali condizioni, nella vita interiore delle persone non esiste lavoro armonioso come un tutt’uno.

L’umanoide, rispetto al suo stato interiore, è una molteplicità psicologica, una somma di Io.

Gli ignoranti istruiti di quest’epoca tenebrosa rendono culto all’Io, lo divinizzano, lo pongono in cima agli altari, lo chiamano “Alter Ego”, “Io superiore”, “Io divino”, ecc., ecc., ecc...

I sapientoni di quest’età nera nella quale viviamo non vogliono rendersi conto che “Io superiore” o “Io inferiore” sono due sezioni dello stesso Ego pluralizzato...

Semi di Lino – Lubrificatore dell’organismo umano

semi di lino

Il lino ha diverse proprietà:
  • combatte le infiammazioni e stimola il sistema immunitario
  • è un ipocolesterolemizzante, contribuendo alla prevenzione delle malattie cardiovascolari
  • le fibre solubili rendono il lino utile in caso di stitichezza, colon irritabile, gastrite e diverticolite…
  • i lignani sono utilizzati in menopausa, per attenuare i sintomi (osteoporosi, vampate, ecc.)
  • è un antitumorale efficace soprattutto nei confronti di colon, seno, utero e prostata.
  • protegge le ossa, e contribuisce alla prevenzione dell’osteoporosi
  • è un afrodisiaco

ECCELLENTI DETOSSIFICANTI
Le proprietà dei semi di lino fanno si che vengano utilizzati fin dall’antichità, soprattutto per la loro funzione di “lubrificatore” dell’organismo umano: infatti il compito principale del lino è quello di attivare i processi depurativi del corpo umano.

Quando l'archeologo maintream, dr Z. Hawass, viene sfidato dal ricercatore non maintream G.Hancock

 zahi awass 
Gli Egittologi spesso riversano disprezzo  sui ricercatori alternativi chiamandoli "pseudoscienziati" e "piramidioti" ed altri insultanti  epiteti del genere . date un' occhiata a ciò che accade quando un egittologo di fama e' messo alla prova...

Il Dr Zahi Hawass, frequentemente promosso dai suoi colleghi -- per i quali egli è una icona della visione mainstream -- come "il più famoso archeologo nel mondo", si era dichiarato d'accordo nel partecipare con me [G. Hancock] il 22 April 2015 a ciò che è stato pubblicizzato come "il primo dibattito aperto tra due rappresentanti  di due versioni della storia completamente diverse".


LA DISTRUZIONE DEGLI OCEANI


Sono un ammiratore delle inchieste di Dahr Jamail. In questo articolo, Oceani in crisi, Jamail ci dice che stiamo perdendo gli oceani. Parla della distruzione degli oceani da parte dell’uomo. È una distruzione reale, con conseguenze ad ampio spettro.

Il fatto è inequivocabile.

Dal mio punto di vista la distruzione degli oceani da parte dell’uomo è un ulteriore sintomo della natura rovinosa del capitalismo privato. Nel capitalismo non c’è alcun pensiero volto al futuro del pianeta e dell’umanità, solo per i bonus e i profitti a breve termine. Di conseguenza i costi sociali sono ignorati.

Il capitalismo può funzionare se i costi sociali ed esterni possono essere inclusi nei costi di produzione. Però le compagnie più potenti possono bloccare un capitalismo socialmente funzionante grazie ai loro contributi alle campagne politiche.

Di conseguenza, sono i capitalisti stessi a fare del capitalismo un sistema disfunzionale. Potremmo aver raggiunto il punto in cui i costi esterni di produzione sono maggiori del valore del tornaconto capitalista. L’economista Herman Daly ha fatto un caso studio su questo punto.

Mentre i potenti capitalisti usano l’ambiente per se stessi come una discarica gratuita, i costi accumulati minacciano la vita di tutti. Sembra che nulla possa essere fatto, poichè gli oceani sono “proprietà comune”. Nessuno ne è proprietario, per cui nessuno può proteggere la loro integrità ed il loro contenuto.

ITALIA: ULTIMO ATTO?

Italia: irrorazione NATO di nanoparticolato cancerogeno, teratogeno, mutageno
C’era una volta il paese più bello del mondo. Aveva la forma di uno stivale, compreso lo sperone nel cuore d’Europa, e le sue meravigliose isole, dalla Sicilia alla Sardegna.
Povero belpaese: abbattiamo senza sosta gli alberi, bruciamo i boschi, seppelliamo mle coste sotto valanghe di cemento, massacriamo il paesaggio.
 
Non si può smentire che vige nel belpaese un modello di sviluppo imposto da un’accozzaglia di politicanti che non ha esitato a istituzionalizzare il reato permanente contro l’ambiente e i cittadini, anteponendo interessi privati ai collettivi. le leggi proteggono la speculazione. 
 
Altro che bandierine blu, comporate con denaro pubblico un tanto all'etto. Tutto il mar nostro è in agonia, molti fiumi e torrenti sono ormai irrecuperabili, mentre le falde acquifere risultano inquinate. Sui litorali c’è ormai più schiuma chimica vomitata ininterrottamente dalle cloache urbane nonché scarti di petrolio che sabbia. 

TTIP E SOVRANITÀ MONETARIA DELL’EUROPA


Il 20 Aprile ha preso il via a New York la nona tornata di trattative tra Stati Uniti e rappresentanti dell’Unione Europea per la TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership).  I funzionari di entrambe le parti convengono sulla cifra di $100 miliardi di dollari. Pare che sarà questa la cifra di cui saranno aumentati il PIL statunitense  e  quelli di tutti i membri dell’U.E. messi insieme. Finora, nessuno ha dato una spiegazione chiara sull’origine di questa previsione economica.

Anche se fosse vero, 100 miliardi di dollari in rapporto ai PIL di USA e UE nel 2014 (17.4 trilioni  + 18.5 trilioni di dollari) è meno dello 0,3%.  In altre parole, l’entità degli effetti attesi è a livello di errore tecnico.  Sembra che per qualche motivo si tenti di  arginare l’orto Transatlantico.

Tradizionalmente, l’Europa vanta un notevole surplus commerciale stabile con gli Stati Uniti (86.5 miliardi di dollari nel 2012 and 92.3 miliardi nel 2013). Probabilmente Washington spera di mettere le mani su quei 100 miliardi di dollari virtuali, o che per lo meno ci sarà una parziale riduzione nel deficit commerciale tra Stati Uniti ed Europa.  Washington è la forza trainante dietro il procedimento negoziale della TTIP.  Un Europeo non molto ferrato in politica non è in grado di capire cosa debba aspettarsi dalla Partnership. Tuttavia, ci sono già abbastanza preoccupazioni per una riduzione negli standard di qualità e di sicurezza dei prodotti, per via dei prodotti OGM che inevitabilmente invaderanno il mercato Europeo.

America nel caos

america nel caos 

Nel silenzio assordante dei media di regime, che non possono macchiare l’immagine degli Stati Uniti in ripresa, la realtà è che l’esplosione sociale ed etnica, già da noi preannunciata in altri nostri articoli, si fa sempre più grave. E dopo le rivolte di Ferguson, per la morte di un ragazzo nero che poi si sono diffuse a macchia d’olio in diverse città statunitensi, dopo i diversi episodi violenti contro la Casa Bianca e il Congresso, sabato 25 aprile è il Maryland e precisamente la città di Baltimora ad essere travolta dai manifestanti di colore che hanno letteralmente devastato la città, distrutto auto della polizia, auto private, saccheggiato e distrutto vetrine dei negozi e picchiato e intimidito bianchi. 

Direi non proprio la perfetta immagine di un paese in ripresa e crescita. Una crescita, che come ben sapete, riguarda soltanto gli utili di pochi miliardari e finanzieri e assolutamente non la maggioranza della popolazione. Una mancata ripresa, quella americana, che si abbatte in primis sulla minoranza di colore, da sempre economicamente più povera rispetto e ai bianchi ed ora, complice la crisi mondiale, decisamente in difficoltà e che quindi riversa la propria rabbia e il proprio malcontento per l’atteggiamento razzista della polizia che non si fa scrupoli ad uccidere neri disarmati ( fenomeno stranamente in crescita e che potrebbe farci sospettare una volontà precisa che mira alla strategia della tensione).

Il capo del SIIL, al-Baghdadi, morto in un ospedale israeliano

BvWoGHnCEAAhK9m 

Il capo del gruppo terroristico SIIL Abu Baqr al-Baghdadi è morto e membri del gruppo taqfirita in Iraq hanno già giurato fedeltà ad Abu Ala Afri quale suo successore, secondo media arabi. Secondo le agenzie irachene Alghad Press e Yum al-Thaman (l’8.vo giorno), così come fonti da Mosul, al-Baghdadi è morto in un ospedale israeliano nelle alture occupate del Golan, dov’era ricoverato per cure dopo aver subito gravi ferite nel corso di un attacco dell’esercito iracheno e delle forze popolari.

Le fonti hanno aggiunto che al-Baghdadi è stato dichiarato da medici e chirurghi israeliani ormai “clinicamente morto”. Il capo dei terroristi era stato colpito in un attacco aereo nell’Iraq occidentale il 18 marzo.

Yum al-Thaman, citando fonti dell’intelligence ha detto che il SIIL aveva già registrato diversi video del suo capo, mesi prima del raid aereo di marzo, dopo che una era scampato, con gravi ferite, circa un anno fa, per dimostrare che era vivo finché il gruppo non avesse presentato un nuovo capo universalmente accettato.

Il ronzio continuo della forza dell'urlo (frattalità).

Una volta qualcuno ha detto, che la religione è considerata vera dalla gente comune, falsa dai saggi e utile dai governanti...”.
Franklyn
Una questione, nella sostanza - non (ri)com(presa) - frattale, di… “interesse ed interessi apparente(mente) (di)versi.
"Non è più la ditta che ho contribuito a costruire…".
Così l'ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani parla del suo partito dopo che il governo ha posto la questione di fiducia sull'Italicum, fiducia che lui ha subito fatto sapere non voterà…
Link
È questa, una Realtà/Mondo… che è difficile, ormai, da “capire”.
Qualcosa (s)fugge sempre e lo sai molto bene. Sì. Perché lo percepisci molto chiara(mente). Ma, questo “qualcosa che (s)fugge” gode del tuo “lasciarlo andare, con costante grado di rinuncia, di impossibilità pregressa nel seguirlo, di resa incondizionata”. Prova ne è il fatto che:
  • le notizie si sus(seguono), ammucchiandosi in te (come posta elettronica “ancora da leggere”)
  • e tu che fai? Beh… le segni tutte come “già lette”, senza – in realtà – né leggerle, né capirle, né (ri)comprenderle.

martedì 28 aprile 2015

Le fenditure della grande muraglia (René Guénon)


Per quanto oltre abbia potuto spingersi, la « solidificazione » del mondo sensibile non ha mai potuto esser tale da fare di quest’ultimo un « sistema chiuso », come lo pensano i materialisti; essa ha d’altronde dei limiti imposti dalla natura stessa delle cose, e più si avvicina a tali limiti più lo stato che rappresenta è instabile. Di fatto, come abbiamo appena visto, il punto che corrisponde alla massima « solidità » è ormai oltrepassato, e le apparenze di « sistema chiuso » non possono che diventare sempre più illusorie e inadeguate alla realtà. Abbiamo anche parlato di « fenditure » attraverso le quali già s’introducono, e andranno in misura sempre maggiore introducendosi, certe forze distruttive; secondo il simbolismo tradizionale, queste « fenditure » si producono nella « Grande Muraglia » che circonda il nostro mondo e lo protegge contro l’intrusione delle influenze malefiche dell’ambito sottile inferiore [1]. 

Per capire questo simbolismo a fondo e sotto tutti gli aspetti, è opportuno osservare che una muraglia costituisce insieme una protezione ed una limitazione; in un certo qual senso si potrebbe perciò dire che essa ha dei vantaggi e degli inconvenienti; sennonché, se si tiene presente che essa è essenzialmente destinata ad assicurare la difesa contro gli attacchi provenienti dal basso, i vantaggi hanno di gran lunga il peso maggiore, e tutto sommato è molto meglio, per quel che si trova racchiuso nel recinto di cui si tratta, esser limitato dalla parte inferiore, che essere incessantemente esposto alle devastazioni del nemico, se non addirittura ad una distruzione più o meno completa. Del resto, in realtà, una muraglia non è mai chiusa dall’alto, e di conseguenza non impedisce la comunicazione con i campi superiori, anche se questo corrisponde allo stato normale delle cose; è durante l’epoca moderna che il « guscio » senza vie d’uscita Costruito dal materialismo ha chiuso questa comunicazione.

Immobile Consapevolezza

 
Dietro a ogni occhio che riceve i messaggi che gli occhi ricevono c'è quell'Uno che vive come e attraverso ogni forma. Ciò che in generale si crede è che ci sia un individuo, un qualcuno o un qualcosa dietro i sensi di ciò che sembrano essere molte forme separate. E' questa credenza che crea il senso di separazione che è la causa di sofferenza nell'esperienza umana. Questa credenza che non è altro che un preconcetto è creata e si mantiene perchè non si cerca ciò che si ritiene sia separato.

Quando la parola ME o IO sono usate si presume che la parola si riferisca al corpo o a qualcosa dentro il corpo e siccome questo non è il caso l'illusione di molti separati me è creata.

Colui che presume che la parola me o io si riferisca ad un oggetto interiore soggettivo che sta dentro la forma è in sè senza forma.

Attraverso l'accettazione di se come se fosse una figura oggettiva esso cessa di essere capace di riconoscere se stesso come una non-cosa non oggettiva, nella malcomprensione che esso sia un qualcosa. E' la disidentificazione con se stessi come un essere un qualcosa, quando la nostra verità che è uno è un nulla, che porta sofferenza che fa sorgere la sofferenza.

Questa è l'illusione che la tradizione indiana ha chiamato Maya.

I 5 oli essenziali più usati

Oli essenziali migliori da avere sempre con sé
Sono tra gli oli essenziali più utilizzati in famiglia e che teniamo in casa per diverse evenienze, ecco quali scegliere e quando assumerli.

Uso oli essenziali migliori

Gli oli essenziali possiedono proprietà curative prettamente fisiche riconosciute e confermate scientificamente (da quella antimicrobica all'antidolorifica, dalla balsamica ed espettorante) ma, per via olfattiva riescono anche ad esercitare molteplici attività sul sistema nervoso, favorendo equilibrio e benessere. E' bene quindi tenere una piccola scorta di oli essenziali, sempre a portata di mano, per poter intervenire sui piccoli incovienti quotidiani, dal raffreddore all'eritema, capaci al tempo stesso di influenzare positivamente per via olfattiva, corpo e mente.
 
Si tratta di 5 oli essenziali prevalentemente sicuri e ben tollerati, adatti ad un uso familiare, modificando semplicemente il dosaggio per i pazienti più piccoli e gli anziani.
 

Mela chiodata: un rimedio naturale per la carenza di ferro. Vantaggi e controindicazioni


Mela chiodata, ecco un rimedio naturale per la carenza di ferro utilizzato fin dal Medioevo. Per chi soffre di anemia da carenza di ferro potrebbe essere utile riscoprire questo rimedio antico ma considerato tuttora efficace dalla medicina naturale. E' infatti noto che sin dal Medioevo chi necessitava di ferro si cibava di mele in cui erano stati inseriti dei chiodi.
 

Come funziona il metodo della mela chiodata

La mela contiene degli acidi, in particolare acido malico e acido citrico (lo stesso tipo di acido naturale che troviamo nel limone). Questi acidi presenti nella mela sciolgono il ferro presente nei chiodi e dunque la mela stessa si arricchisce di questa sostanza. Avremo quindi a disposizione una mela chiodata più ricca di ferro rispetto ad una comune mela non chiodata. 

Come preparare la mela chiodata

Dovrete procurarvi da 6 a 8 grossi chiodi di ferro non zincati. Si tratta cioè dei chiodi che possono arrugginire (cercate nelle ferramenta i chiodi del modello "Parigina"). Dunque dovrete sterilizzare i chiodi per alcuni minuti in acqua bollente e poi inserirli in una mela biodinamica (o biologica). 

Le ciliege


Le ciliege (Prunus spp.) sono ricche di nutrienti e contengono numerosi BAFC (Bioactive Food Components), tra cui antocianine, quercitina, idrossicinnamati, potassio, fibre, vitamina C, carotenoidi e melatonina. Molti di questi sono stati studiati per i loro potenziali benefici nel caso di tumori, patologie cardiovascolari, malattie infiammatorie e Morbo di Alzheimer.
 
Le due principali specie consumate sono: la ciliegia dolce (P. avium) e quella acida (P. cerasus). Fino a non molto tempo fa gli Usa erano il primo Paese esportatore di ciliegie, ma attualmente è al secondo posto dopo la Turchia.

Lo stato di maturazione influenza molto la presenza quantitativa di alcune sostanze nelle ciliegie. Il contenuto di antocianina aumenta con il grado di maturazione. Anche il clima e le temperature della primavera possono essere determinanti. I livelli più alti si riscontrano nelle annate più calde e più assolate. Le ricerche hanno mostrato che anche minime quantità di raggi UV influenzano in modo significativo l’accumulo di antocianine nel frutto. I processi di conservazione in barattoli di vetro e in lattina hanno invece l’effetto opposto e portano a progressiva perdita di antocianine e fenoli. In generale, la specie P. avium è più ricca di antocianine e di quercitina rispetto alla P cerasus.

Mani Pulite ci ha lasciato un’Italia peggiore, mai così povera

 
In questi giorni si parla molto di una fiction, mandata in onda sulle reti Sky, volta a ricostruire a beneficio del grande pubblico, specie dei più giovani, la storia di Mani Pulite. Io confesso di non avere visto neppure una puntata della serie in oggetto, ricordando invece perfettamente il clima che in quegli anni si respirava. Sul finire degli anni ’80 l’Italia era ancora un paese ricco e sovrano. I problemi non mancavano, a partire dalla corruzione e dalla crescente arroganza delle mafie. Ma, come bene spiega l’economista Nino Galloni, «la corruzione di allora rappresentava la devianza patologica di un indirizzo politico comunque pensato per realizzare una idea di interesse generale». Detta in maniera più semplice. Esistevano, eccome se esistevano, “ruberie, mazzette, tangenti e malversazioni”, malsano effetto collaterale di un sistema che però nel suo complesso produceva ricchezza e posti di lavoro. L’Italia di oggi, invece, frastornata da anni di continua ed incessante caccia alle streghe, è migliore o peggiore di quella lasciataci in eredità dalla cosiddetta Prima Repubblica? Io credo peggiore. Molto peggiore.

Conservatori al Parlamento EU: siamo pronti per la guerra con la Russia

"Dobbiamo chiarire che si, vogliamo andare in guerra, per ciò che consideriamo principi esistenziali del futuro dell’Europa,” ha detto Freudenstein, Capo della Ricerca e Direttore dei Deputati del Wilfried Martens Centre for European Studies, la fondazione politica nonché think tank ufficiale dell’EPP (European People's Party)

 23 Aprile 23, “il tempo per le chiacchiere [vis-à-vis con la Russia] e la persuasione è finito.” Cosi hanno detto i Parlamentari e il Vice-Presidente dell’EPP (European People’s Party) Jacek Saryusz-Wolski al meeting.
Ora è il tempo di una dura politica, una realistica ed una concentrazione sulla difesa e la sicurezza, perché il fianco orientale della EU si sente minacciato vitalmente ed esistenzialmente.
Secondo il Parlamentare rumeno Cristian Dan Preda, la piu’ parte dei Rumeni crede che il Presidente Vladimir Putin non si fermerà finchè non avrà unito la Russia alla Transnistria, la piccola repubblica che i separatisti sponsorizzati dai Russi hanno ritagliato dalla Moldavia, appena dopo il crollo della Unione Sovietica.

Alex Zanotelli. Il 15% della spesa nelle armi va ai partiti.


Alex Zanotelli, missionario comboniano che ha vissuto con gli ultimi della Terra, ha cresciuto e segnato migliaia d’italiani con i suoi libri, quali Korogocho, e le esperienze in Africa, in mezzo alla spazzatura che viene da lontano.

L'ultimo apporto Sipri sulle spese militari ci dice che ogni minuto si spendono nel mondo a scopo militare 3,4 milioni di dollari, 204 milioni ogni ora, 4,9 miliardi al giorno. La spesa militare italiana, calcolata al tasso di cambio corrente dollaro/euro, è salita da 65 milioni di euro al giorno nel 2013 a circa 70 nel 2014.Sputnik Italia ha intervistato il noto pacifista per approfondire questi allarmanti dati della spesa pubblica, italiana e internazionale.

— Padre, qual è il ruolo delle armi nell'economia del pianeta?

I droni russi nell’Artico, svelano i satelliti spia degli USA

14SAVX3766-1 

Mentre gli Stati Uniti sono impegnati ad uccidere civili e terroristi statunitensi con il loro droni, la Russia schiera i propri droni Orlan-10 nella regione artica, ricca di petrolio e gas (dovrebbero monitorare la situazione climatica). Come riporta SputnikNews, il Colonnello Aleksandr Gordeev ha dichiarato: 
il compito dei droni è controllare la situazione nell’Artico russo, tra cui quella ecologica e il ghiaccio nelle zone di mare adiacenti e lungo la Rotta del Nord”. Quindi passivo-aggressivo? Tuttavia la Russia ha scelto, questa settimana, di diffondere le rare immagini di un satellite dell’intelligence degli Stati Uniti che, come nota un analista, è una provocazione (ma oscura negli intenti oltre a riconoscere la crescente attività di spionaggio spaziale degli USA). Come Sputnik News indica, i droni russi saranno dispiegati nella regione artica e lungo la Rotta del Nord dal 1 maggio per monitorare la situazione climatica e il deterioramento del ghiaccio artico, nonché facilitare la navigazione e le missioni di soccorso. I droni Orlan-10 del distretto militare orientale verranno schierati sulla Penisola di Chukotka, di fronte la penisola Seward dell’Alaska. La missione dell’unità dei droni sarà “gestire il controllo oggettivo della situazione nell’Artico russo”, ha aggiunto Gordeev. Gli UAV saranno trasportati dagli elicotteri da trasporto pesanti Mi-26, e la stazione sarà presidiata da laureati del centro dell’aeronautica telecomandata del Ministero della Difesa… L’annuncio della creazione del gruppo drone presso la città di Anadyr, a novembre, giungeva pochi mesi dopo che il Presidente russo Vladimir Putin ordinava l’istituzione di un ente pubblico responsabile dell’attuazione delle politiche russe nell’Artico e di una rete unificata di strutture navali per ospitare navi da guerra e sottomarini per aumentare la tutela degli interessi e dei confini della Russia nella zona. La Russia cerca di costruire la propria presenza nella regione artica ricca di petrolio e gas, in conformità con la rinnovata dottrina militare del Paese firmata dal Presidente Vladimir Putin nel dicembre 2014”. 

Nel vuoto, tra gli interessi.

È, forse, mai cambiato qualcosa, nel modo di “per(seguire) l'interesse” – nella sostanza – da quando esiste il (ri)cordo della “storia umana”?
Assoluta(mente)… no.
In(fatti), la storia è “deviata”, ossia, esiste qualcosa che ne sposta il (de)corso. Qualcosa che, a livello frattale, è ben ®ap(presentato) – per esempio – dalle intercettazioni delle comunicazioni, dalla censura, dai “filtri” di qualsiasi tipo applicati all’ascolto, al potere decisionale individuale e sociale, all’illusione del potere scegliere in libertà, alla mancanza - paradossal(mente) sempre meno evidente - di una autentica alternativa, alla capacità sovrana di decidere al meglio... in relazione al proprio “destino”, etc.
Taci! Il nemico ti ascolta”…
Il controllo è ubiquo, è nell’aria, è dappertutto, perché… “nativo”.
La società attuale (realtà riemersa) nasce da un punto prospettico, da una prospettiva figlia dell’interesse o, meglio, di una rete piramidale a (f)orma di interesse. Una scala gerarchica di appartenenze, regola la società, modellandola sin dalla propria “alba”.
Per questo motivo (originale) non sembra possibile discernere e sbrogliare una simile matassa (accorgersi)…

lunedì 27 aprile 2015

Tutti Predicano il “Quì e Ora”… Che Cos’è?

 
Già nel I secolo a.C. con il suo celebre ‘Carpe diem’ il poeta latino Orazio sottolineava l’importanza di vivere pienamente l’istante presente, l’unico modo per vivere una vita senza rimpianti né rimorsi.  
Ma che cosa significa davvero cogliere l’attimo? Vivere il momento presente?

Significa esserci totalmente, essere completamente presenti a se stessi in ogni situazione, vivere calati nel qui ed ora. Sì, lo so…è più facile a dirsi che a farsi, infatti, la maggior parte delle persone, sopratutto in Occidente, è abituata a trascorrere la propria esistenza pianificando il futuro e crucciandosi per il passato. Il presente, però, è l’unico tempo a nostra disposizione e la serenità comincia proprio da qui. 

Molte delle situazioni di disagio psicologico che le persone si trovano sempre più spesso ad affrontare, nascono proprio da un’errata percezione del tempo, ossia dalla tendenza comune a identificarsi in un tempo diverso dalla realtà del momento presente.

Il risultato di questo “vagare nel tempo” molto spesso si tramuta in paura, ansietà, impazienza, frustrazione, rimpianto, colpa, rabbia e stress.
 
Vivi il presente”, “cogli l’attimo”, “segui l’onda”, “lasciati trasportare dal flusso”, “vivi il qui ed ora”

Emozioni, stati d'animo e malattia

“Se l’anima si ammala essa consuma il nostro corpo” - Ippocrate
Quale ruolo hanno le nostre emozioni e i nostri stati d'animo nell'insorgere dei disturbi e delle patologie che affliggono il nostro corpo?
 
Ci hanno sempre spinto a credere e a vedere il corpo come una macchina che, come ente a sé, funziona nel suo rigoroso automatismo, non credendo che in realtà il benessere o il malessere possa dipendere dalla nostra dimensione immateriale: quella degli stati affettivi. Non ci si ammala per caso o per pura fatalità, ma la nostra dimensione corporale risente in modo profondo del costante intreccio tra le varie dimensioni immateriali - spirituale, emozionale, psichica - che ci compongono e di cui noi siamo parte e tutto. Ogni malattia, ogni semplice indizio che il nostro corpo ci manifesta, in realtà, è sintomo e voce di un processo molto più profondo e di un disagio che si concretizza prima nella non materia per poi esprimersi in maniera manifesta nel concreto della nostra carne.

LE INTERFERENZE ALIENE

 I suoi alieni, agente Mulder. I suoi omini verdi. Sono giunti qui milioni di anni fa!  - serie televisiva X-Files
Da moltissimo tempo c'è sul vostro mondo un popolo il cui ego è simile a un blocco di pietra non ancora sgrossato, un popolo formato non solo da esseri simili a tutti voi, ma che anche vivono un po' in voi tutti mediante la forza della loro psiche: provengono dai confini del vostro universo, e la destabilizzazione della loro sfera di vita li ha obbligati a incarnarsi sotto altri cieli per perfezionare la loro evoluzione. - Anne e Daniel Meurois-Givaudan, L'incontro con Lui

Cure della febbre nel mondo

Rimedi naturali contro la febbre nei paesi stranieri nel mondo
Come si cura la febbre nei paesi del mondo
 
Ma nel mondo, nei vari Paesi, come si curano la febbre con i rimedi naturali? Vediamolo insieme..
 

Rimedi naturali contro febbre

Nonostante le cose siano molto cambiate da dieci anni ad oggi, ormai in generale, le febbri invernali non ci sono più, quelle che possono spuntare ora al massimo disturbano ma non hanno più la spinta stagionale con loro. Nonostante questo, da quanto dice l'Istat, molti ancora si riempiono di farmaci se non di antibiotici, alle prime linee di febbre.
 
Fermo restando che se dopo tre giorni la febbre persiste o aumenta, è bene farsi vedere da un medico, ci poniamo una domanda inerente a come potessero curarsi le persone nelle epoche in cui non c'erano così tanti medicinali, o come facciano ancora oggi le persone a curarsi in caso di febbre pur senza avere accesso ai medicinali convenzionali.
 
Delle nostre tradizioni, appartenenti alla medicina casalinga che veniva tramandata di madre in figlia, si è perso parecchio, ma negli altri Paesi del mondo come saranno messi? Pur senza pretendere di poter dire tutto sull'argomento vediamo alcuni rimedi usati ancora oggi in molti Stati del mondo per curarsi nei casi di febbre.
 

OLIO DI NEEM: IL PIU’ EFFICACE ANTIPULCI NATURALE PER I NOSTRI ANIMALI

cane antipulci

Gli antiparassitari chimici spesso possono causare reazioni avverse gravi, debolezza e febbre. 

Per questo sempre più persone cercano rimedi naturali per i loro dolci animali compagni di viaggio. Per chi desidera usufruire della farmacia di Madre Natura anche per cane e gatto, il rimedio principale è l’olio di neem, che per efficacia non è certo inferiore agli antipulci sintetici. Vediamo nello specifico di cosa si tratta e come mai è così efficace.

Per gli animali l’olio di neem rappresenta uno dei più efficaci rimedi naturali antiparassitari, soprattutto contro pulci, zecche e zanzare, che nei cani provoca la leishmaniosi. Inoltre si è scoperto che l’olio di neem funge da pesticida del tutto ecologico per le piante, tanto da essere utilizzato in agricoltura biologica.

Dei Oscuri tra Templari e assassini


Nota del Traduttore:
Questo materiale è la traduzione di una parte delle ricerche del Prof. von Archensbak su alcuni culti o pseudo religioni che credono di essere in collegamento con i piani dei Grandi Anziani per riassumere il loro dominio sul nostro pianeta.

In origine il professore aveva intenzione di non dare informazioni fino al completamento del suo principale lavoro sui culti di Cthulhu.

Dopo la recente morte del grande erudito bulgaro Dr. Philius Sadowsky che stava preparando anche un riassunto definitivo sul Necronomicon, von Archensbak mi aveva chiesto di preparare una scaletta dei suoi risultati per una pubblicazione immediata.  
 LA VITTORIA DELLE SABBIE

Dopo l’ubicazione della mia monografia sul manoscritto di Sigsan i Sussex avevo ricevuto un certo numero di lettere di compagni ricercatori.

In molti casi si trattava di mere rarità dovute a diversi convincimenti. Tra molte stupidaggini, però, aveva attirato la mia attenzione un’informazione di qualcuno che voleva rimanere anonimo, ma la cosa più importante era che aveva tolto delle parti che erano incomplete e confuse di questa informazione.

L’atto più violento che si possa commettere

Una importante e forse scomoda riflessione su un gesto che viene percepito come estremo atto di libertà e democrazia, ma che in realtà è la radice delle violenze più atroci mai sperimentate dalla civiltà e che tiene al guinzaglio qualsiasi vera forma di libertà a cui dovremmo aspirare.

Esiste un’illusione subdola che ammalia la maggior parte delle persone e le fa partecipare ad una delle azioni più violente che siano mai state concepite: il voto.

L’illusione di cui parlo ha molte sfaccettature ma può essere semplificata in modo da poterla rendere palese. Tutto nasce dalla favola che, negli attuali regimi democratici, lo stato, il governo, siano la rappresentazione della volontà popolare, volontà che conferisce l’autorità di compiere determinate azioni.

Ecco come ci disprezza l'Impero



Bastano undici minuti e mezzo per capire cos'è in questo momento l'imperialismo nordamericano. Non dico altro: spendete questa piccola porzione della vostra esistenza, guardate questo video tradotto da Pandora TV per accorgervi alla fine di saperne di più senza troppe mediazioni giornalistiche, ascoltando tutto dalla viva voce di George Friedman, il capo della Stratfor, un'influente società privata di spionaggio legata a doppio filo con il complesso militare-industriale USA.

A Mosca nasce la coalizione sino-russo-iraniana contro la NATO?

0_bfc22_2515f809_XXL 

La Conferenza di Mosca sulla sicurezza internazionale di aprile è stato il luogo per informare Stati Uniti e NATO che le altre potenze mondiali non gli lasceranno fare ciò che vogliono. I colloqui sugli sforzi di Cina, India, Russia e Iran contro l’espansione della NATO sono divenuti colloqui sui piani militari tra Pechino, Mosca e Teheran. Ministri della Difesa e ufficiali si sono riuniti il 16 aprile presso il Radisson Royal o Hotel Ukraina, uno dei migliori esempi di architettura sovietica di Mosca, noto come una delle “Sette Sorelle” costruite in epoca staliniana. 

L’evento ospitato dal Ministero della Difesa russo era la quarta Conferenza Internazionale sulla Sicurezza di Mosca (MCIS). Funzionari provenienti da oltre settanta Paesi vi hanno partecipato. Quindici ministri della Difesa vi hanno preso parte. Tuttavia, tranne la Grecia, i ministri della Difesa della NATO non hanno partecipato. A differenza degli anni precedenti, gli organizzatori del MCIS non hanno inviato l’Ucraina. Secondo il Viceministro della Difesa russo Anatolij Antonov,
 “In questa fase di brutale antagonismo informativo sulla crisi nel sud-est dell’Ucraina, abbiamo deciso di non infiammare la situazione alla conferenza e di non invitare i nostri colleghi ucraini“. 

(Ri)Cono"Sc(i)enza".


La Realtà/Mondo (SPS ha smesso di chiamare “tutto ciò che (ri)conosci come reale unico”, con il termine “3d”, perché la dimensione temporale nella quasi “tutto versa”, di fatto, ne costituisce il più solido pilastro, dal punto prospettico della “logica sviluppata – nel tempo – 'superficiale o cavernoso’”; per cui, la definizione di quante siano le “grandezze da prendere in riferimento”, affinché si possa esprimere un “numero caratteristico” da applicare al termine “dimensione”, risulta perlomeno contraddittorio e depistante, persino a livello “logico”) è un “punto di vista” (pre)dominante, nella stragrande maggioranza delle persone popolanti la Terra (di/in questa sua versione).
Tale “punto di vista” è:
  • unica(mente) frutto di auto suggestione (un automatismo).
Che deriva da una fonte di proiezione (d’insieme, riunendo la presunta separazione e competizione delle singole parti):
  • sia naturale che artificiale (da “qua”, la tua solita difficoltà nello sbrogliare l’intreccio, continuando a “girare intorno”, credendo alla “predestinazione a loop”, senza ritenuta via di riuscita; sul modello “è nato prima l’uovo o la gallina?”).
Il naturale e l’artificiale con(corrono) a “terra(ri)formarti/(man)tenerti/auto in(trattenerti)... qua così”, non essendoci alcuna differenza sostanziale (e nessuna scelta sostanziale).
Ciò che definisci naturale è “solo” una tecnologia dimenticata/drenata/celata/nascosta e, pur tuttavia, ancora funzionante.
Qualcosa che, a livello frattale, lo sviluppo della tecnologia (re)distribuita nella/sulla Massa (società) (ri)torna ancora a (ri)per(correre), per altri versi e metodiche... da agganciare a livello “simbolico”.
Le “App”, che solo da qualche anno sono apparse sul “Mercato”, nella versione per smartphone, indicano sempre più chiara(mente) un livello di loro sostanziale “trasparenza”, in riferimento al tuo accorgerti di una simile (com)presenza, sempre più centrale e consolidata (attesa dagli individui, per aspettativa, credo, funzione, moda, importanza e… progresso).
Le “App” disegnano una realtà, nella quale dei programmi sono “disciolti in essa”, regolando – come sensori intelligenti e non manifesti – il flusso del reale stesso (costituito dal tuo comportamento “tele guidato non localmente” dalle informazioni, dai dati, dalla “sensibilità” di ciò che le App elaborano in conformità al loro “listato programmatico funzionale”.
Non è, forse, molto simile ad una App (che lavora a livello sottile, raccogliendo ed elaborando dati) anche il comportamento di un laborioso insetto, dello sbocciare di un seme, della preparazione ad una gravidenza, dell'attivazione di processi organici legati alla temperatura, di un temporale, del funzionamento stesso della mente o delle proprietà che confidi siano essere quelle di “Dio”?
  
Quando vedi un’ap(p/e), che cosa stai osservando? Con "cosa" sei alle prese? Con quale fenomeno ti misuri e vieni misurato?

Non c’è bisogno di sbarazzarsi delle emozioni

osho cosa non va

L’unico problema con la tristezza, la disperazione, la rabbia, l’ansia e l’infelicità, è che vuoi sbarazzartene. Questo è l’unico ostacolo.

Devi vivere con queste emozioni; sfuggire non è possibile. Esse sono le componenti della situazione in cui la vita può crescere e diventare integrata. Sono le sfide della vita. Accettale. 

Sono benedizioni sotto mentite spoglie. Se vuoi sfuggirle, se vuoi in qualche modo sbarazzartene, allora nasce il problema, perché quando vuoi liberarti di qualcosa non la guardi mai in modo diretto; a quel punto quella cosa cercherà di nascondersi, perché tu la condanni. 

Andrà più in profondità nell’inconscio, si nasconderà negli angoli più oscuri del tuo essere dove non riuscirai più a trovarla. Si sposterà nella cantina del tuo essere, e lì si nasconderà. 

Ma, naturalmente, più va in profondità e più problemi provoca, perché si mette ad operare da angoli sconosciuti del tuo essere e tu ti ritrovi completamente impotente.

David Icke: le vibrazioni della verità, il risveglio del Grande Spirito

20 anni fa, mi fu ripetutamente detto che un cambiamento vibrazionale era in arrivo e  avrebbe risvegliato l'umanità dal suo coma, portando alla superficie tutte le cose che le erano state nascoste.
Traduco  e sintetizzo un breve video di David Icke che trovate qui:  The Truth Vibrations (Awakening of the Great Spirit): Vibrazioni di Verità (Il Risveglio del Grande Spirito)

20 anni fa una delle cose in cui mi imbattei dopo essere stato da una medium, una cosa che divenne costante ricevere come messaggio, fu che era in arrivo un cambiamento vibrazionale, che avrebbe risvegliato l'umanità dal suo coma, dal suo stato di bella addormentata. E l'altra cosa fu che questo cambio vibrazionale avrebbe portato alla superficie tutte le cose che erano state nascoste alla umanità.

L’Acqua e la Vita


E’ del tutto evidente che “Non c’e’ Vita senza Acqua”(1). Per capirlo e’ importante notare che le molecole di acqua si comportano in modo differente da altre simili di piccole dimensioni: infatti l’H2O ha una notevole capacità di trasporto del calore, il solido è meno denso del liquido così che il ghiaccio galleggia sull’acqua, quest’ultima ha una tensione superficiale insolitamente elevata, ed un alto potere solvente, un elevato punto di ebollizione, inoltre l’H2O si scinde parzialmente in H+ ed OH – generando sia acidi che basi … ecc… 

Tutte queste proprietà sono decisive perché l’H2O possa svolgere il suo ruolo essenziale per lo sviluppo della vita, malgrado cio’ il comportamento dell’acqua nella sua relazione con la vita non è facilmente compreso ed è ancora oggi oggetto didibattito.(2) 

Le straordinarie proprieta’ dell’H2O in gran misura dipendono dal “Legame e Ponte di Idrogeno” (“LI”) che che aggrega le molecole di acqua liquida in un “sistema semicristallino”. Infatti “LI” genera una forma di interazione intermolecolare che e’ fortemente direzionale e strutturante, cosi che quando l’H2O liquida diventa ghiaccio si formano delle strutture altamente simmetriche, che nel liquido si preformano e si decompongono in un andamento dinamico che varia con la temperatura e la pressione.(3)

Reflusso gastroesofageo e rimedi naturali

Reflusso gastroesofageo e rimedi naturali

 Come alleviare i sintomi del reflusso gastroesofageo utilizzando la medicina naturale
Da diversi anni soffro di reflusso gastroesofageo importante soprattutto notturno, per via del cardias beante. Mi è stato detto dal gastroenterologo che posso risolvere il problema solo con l'alimentazione appropriata e con i protettori gastrici. In vista di una gravidanza vorrei togliere i protettori e usare metodi naturali.
Potrebbe indicarmi rimedi appropriati al mio problema? Grazie.
M.P.
Si tratta di un problema legato all'incontinenza dello pseudosfintere cardiale, per cui si verifica un reflusso di succo acido gastrico dallo stomaco all'esofago, che talora può interessare l'ultima parte dell'esofago, determinando la cosiddetta esofagite da reflusso con conseguente pirosi(bruciore) retrosternale soprattutto notturna oppure, giungendo anche più in alto sotto forma di sottile dispersione aeresolica, può causare disturbi da irritazione delle vie aeree quali infiammaziione laringea con tosse secca se non addirittura asma bronchiale per irritazione bronchiolare.

Ti ammazzo per sport

1406371651669.cached
Delle atrocità dei ‘barbari’ terroristi dell’ISIS, che massacrano impunemente turisti innocenti, sono pieni i giornali, mentre non una parola viene spesa per le atrocità che i ‘civilissimi’ esportatori di democrazia compiono, ancor più impunemente, da anni, nell’assordante silenzio dei media.

Houston, 23 Marzo 2015 - Ma qualche volta il silenzio si incrina – per un caso o per un eccesso di zelo – e allora quello che emerge fa paura.

Fa paura perché se è facile attribuire crudeltà gratuita e mancanza di rispetto per la vita umana a un ignorante, rozzo e fanatico contadino yemenita o afghano, reclutato dalle multinazionali del terrore, non altrettanto si può dire se chi compie atti di atrocità affatto gratuiti è un ‘civilissimo’ marine dell’esercito USA.

Homofobia. No, eterofobia

 
Abbiamo visto che la logica omosessualista accusa di (presunta) omofobia tutti quelli che si presentano come difensori dei diritti naturali dei minori.

Si basa per lo più su fallacie logiche: argumentum ad hominem, avvelenamento del pozzo, ma anche “dello spaventapasseri“, come magari avremo modo di mostrare in seguito.

Così, gli attivisti Lgbt attaccano preventivamente i sostenitori della famiglia naturale considerandoli “omofobi”: persone con pregiudizi che vogliono limitare le libertà ed i diritti altrui. 

Abbiamo anche visto che il linguaggio è importantissimo, i termini utilizzati vincolano in profondità la logica degli argomenti e non dovremmo mai utilizzare una sola parola di questo nuovo folle dizionario senza prima averne discusso il significato e senza prima aver mostrato quale logica tali neologismi sottendono.

Quando si viene attaccati come persone, quando si è vittime di pregiudizi, si dovrebbe sempre rispondere, punto per punto.

Colpaccio di Juncker: fine della sovranità alimentare, OGM per tutti

Jean-Claude Juncker
Il grosso vantaggio dell’UE per le lobby finanziarie e industriali è che è molto più facile influenzare un potere centrale che i singoli governi dei 28 paesi membri.
Le istituzioni europee soffrono di una cattiva immagine presso i cittadini europei (vedi Eurobarometer: fiducia nell’Unione Europea al 37% in UE, sfiducia maggioritaria in 14 paesi tra cui l’Italia). I centri di potere di Bruxelles e Francoforte sono visti come lontani dal popolo; controllati dalle lobby; indifferenti agli interessi e alle opinioni dei cittadini comuni; proni a quelli delle élite finanziarie; sbilanciati a favore dei grandi gruppi a scapito di piccoli produttori e aziende familiari o individuali.

Questi cliché sono stati ancora una volta confermati questa settimana in maniera ‘eclatante’ (cit. Renzi).

Gli ucraini preferiscono il carcere piuttosto che andare in guerra nel Donbass


 Le autorità di Kiev non riescono a spiegare alla popolazione per quale motivo c'è una guerra nel Donbass. I cittadini che sono stati richiamati nell'esercito temono per la propria vita e sono alla ricerca di modi per disertare o eludere la mobilitazione, scrive il “Washington Post.”

Gli ucraini preferiscono la detenzione in carcere per eludere il servizio militare piuttosto che prendere parte ai combattimenti nell'est dell'Ucraina, scrive il "Washington Post".
"Mi farò 3 anni di carcere, dove mi daranno da mangiare e sarò sicuro di non arruolarmi. Questo governo è al potere da 1 anno, ma abbiamo ancora bisogno di lavorare 2 giorni per comprare una pagnotta di pane. Io non voglio combattere per questo governo,"

Gli USA addestrano la guardia ucraina

Sergej Shkil e Julija Timoshenko
Andrej Shkil e Julija Timoshenko

In chiara violazione dell’accordo di Minsk, le truppe statunitensi hanno iniziato l’addestramento della Guardia Nazionale ucraina nella nazione in guerra. Interfax cita il portavoce del Ministero della Difesa russo Maggiore-Generale Igor Konashenkov dire che le truppe statunitensi addestrano le forze ucraine non solo in Ucraina occidentale, “ma direttamente nella zona dei combattimenti di Marjupol, Severodonetsk, Artjomovsk e Volnovakha“. 

Il Pentagono ha negato qualsiasi attività ad est, ma ha riconosciuto che circa 300 membri della 173.rd Airborne Brigade degli Stati Uniti di Vicenza, Italia, sono stati inviati presso il Peacekeeping International & Security Center di Javorov, vicino il confine polacco, per addestrare le forze della Guardia nazionale di Kiev. I combattimenti sono aumentati nelle ultime settimane in Ucraina orientale, nonostante l’accordo di pace firmato a febbraio a Minsk.