giovedì 24 agosto 2017

Significativamente (3) e (4)


(0) (1)e(2)
Se uno lancia un sasso, il fatto costituisce reato. Se vengono lanciati mille sassi, diventa un'azione politica. Se si dà fuoco a una macchina, il fatto costituisce reato. Se invece si bruciano centinaia di macchine, diventa un'azione politica.
La protesta è quando dico che una cosa non mi sta bene.
Resistenza è quando faccio in modo che quello che adesso non mi piace non succeda più”.
Ulrike Marie Meinhof
Equando l’azione politica diventa Colpo di Stato
È un’azione militare, ossia, qualcosa che agisce al di fuori di qualsiasi legge ma che, in seguito, pretende che la Massa continui a far finta di nulla, osservando la legge (trasformazione)
Protesta, resistenza, etc. sono forme di “fare”, che “qua, così” mettono in relazione il “fatto” che esiste il potere realizzato ed il potenziale irrealizzato, il tutto all'insegna della giustizia di parte
Altrimenti, se la giustizia fosse quello che esattamente “è”, ossia, un valore universale (ad angolo giro)... non potrebbe esistere alcun tipo di “reazione (malessere)”.
Dunque, per ovviare a ciò (alla resistenza) – senza che cambi nulla, nella sostanza – il “potere” che cosa ha già realizzato?

L'universo ti finanzia per essere te stesso


Il programma master dell'essere umano, di qualunque essere umano, è guarire il senso di separazione dal resto dell'universo, da Dio - quale che ne sia la sua concezione -, dagli altri - percepiti come una minaccia -, dalla credenza che esista il 'male' e la 'tragedia' e guarire dall'illusione del dolore e del conflitto.

Ma questa è una Laurea qui sulla scuola Terra e può richiedere diversi step intermedi (vite) anche solo per arrivare ad accettare che quello possa essere lo scopo primario.

Prima di questo crediamo di avere mille altri scopi (amore, lavoro, laurea, figli, casa, famiglia, degna sepoltura, corpo in salute, fisico scolpito e così via) che in realtà sono solo il riflesso di quello scopo primario.

Cerchiamo una pace che solo un certo stato di coscienza potrebbe darci, ma continuiamo a credere che siano le 'cose' a darci quella pace, quella felicità e soddisfazione.

Alla fine molti di noi si accorgono che niente in questo mondo può dare una soddisfazione permanente, alcuni diventano nichilisti o peggio, e altri iniziano un percorso alla ricerca di una soluzione.

Come Neo, sentono quella sensazione che ci deve essere qualcos'altro e a un tratto si chiedono 'come posso fare ad arrivarci?' E' stato così per me, 10 anni fa.

Perchè l’amore


Un’altro aspetto dell’amore.

Perchè attiriamo certe persone con certi difetti specifici? perchè sempre con lo stesso difetto?

In realtà noi attiriamo e ci relazioniamo con tutti, ma qualcosa però ci fa porre l’attenzione su certi particolari ben precisi.

Se è vero che il nostro inconscio ci guida e se è vero che Lui è la parte di noi più vicina alla nostra anima, allora la deduzione è facile, chi ci fa notare e ci attira verso certi particolari scomodi, è l’anima.

Lo ripeto, noi incontriamo centinaia di persone, ma ne notiamo poche, queste poche persone sono quelle che portano (in modo assolutamente inconsapevole) un determinato messaggio DELLA nostra anima per la nostra comprensione “mentale”. (e lo stesso facciamo noi per gli altri)

Noi, ci entriamo in risonanza perchè la nostra anima ce lo chiede.

Il paradigma della complessità nelle scienze e in medicina


Di fronte alla complessità degli oggetti e dei fenomeni osservabili in natura, sta emergendo nel mondo scientifico la questione se tale complessità possa trovare una cornice interpretativa appropriata, che integri l'approccio riduzionistico prevalente. 

La novità di tale approccio concettuale e metodologico sta nel fatto che esso prende in considerazione lo studio delle leggi della complessità in quanto tale, non solo gli oggetti complessi nella loro specifica composizione, argomento delle singole discipline specialistiche. E' chiaro che uno dei primi settori in cui il problema è avvertito in modo particolarmente acuto è quello biomedico, perché sono proprio gli organismi viventi e le loro possibili modificazioni patologiche (malattie) a rappresentare il vertice della complessità in natura. 

Qui si espongono alcuni temi generali di tale problematica, accompagnati da brevi esemplificazioni che si riferiscono sia a fenomeni naturali che a modelli matematici. Maggiori dettagli e più elaborate formalizzazioni matematiche potranno essere trovati nella bibliografia citata in calce ed in un lavoro recentemente pubblicato dagli Autori, dal titolo "Omeostasi, Complessità e Caos.

Pop-corn: quelli cotti al microonde fanno male alla salute



Che cosa sarebbe un film senza i pop-corn? Il duo inossidabile si è formato più di un secolo fa, con la nascita quasi in contemporanea delle prime pellicole cinematografiche e di uno degli snack salati più amati. La produzione dei pop-corn su larga scala si è evoluta nel corso del tempo, giungendo in anni recenti alla realizzazioni di confezioni di pop-corn da cuocere al microonde in pochi minuti. I pop-corn preparati secondo tale modalità sono davvero sicuri?

Trascurando per un attimo il fatto che la preparazione di pop-corn al microonde non garantisca un reale risparmio di tempo – nel caso si miri ad esso – dal momento che la loro preparazione in padella a partire dai chicchi di mais e con l'utilizzo di un semplice filo d'olio risulta altrettanto rapida, appare fondamentale domandarsi quale sia il reale contenuto delle confezioni di pop-corn studiate per la cottura al microonde e se il loro consumo sia da considerarsi salutare.

Boswellia serrata e patologie infiammatorie croniche intestinali


La boswellia è una delle più importanti piante medicinali utilizzate nella Medicina Ayurvedica.  Tra le sue numerose indicazioni tradizionali rientrano anche le patologie infiammatorie croniche dell’intestino.

Della boswellia si utilizza la resina, il cui principale costituente è l’acido boswellico. Studi in vitro e con le cavie hanno mostrato che questo componente è in grado di inibire in modo selettivo la 5-lipossigenasi, esercitando così un significativo effetto antiinfiammatorio e antireumatico (1).

Nelle malattie infiammatorie croniche dell’intestino (Crohn e Colite Ulcerativa)  la boswellia ha mostrato risultati davvero incoraggianti. Inoltre, a livello intestinale, la boswellia esercita un’azione di inibizione diretta sulla motilità attraverso un meccanismo di regolazione che coinvolge i canali calcio tipo I. Altri studi mostrano anche una certa azione citotossica (2). 

In modelli animali, si sono avuti risultati positivi nel caso di malattia di Crohn, Colite ulcerativa e Ileite (3).

Archiviare Barcellona

 
Avete notato? Poche ore e il sanguinoso attentato di Barcellona è già nel dimenticatoio e così non dovrebbe essere. L’ennesimo di questi atti inaccettabili e barbarici dovrebbe suscitare sdegno e desiderio di vendetta da parte della popolazione mentre dovrebbe impegnare la classe dirigente nella promulgazione di leggi speciali ed indirizzi socio-politici innovativi e perentori. Così non è stato.

Nuova strategia Usa in Afghanistan: guerra per procura a Iran e Russia

 

Sabato scorso, nella remota provincia nord-afghana di Sar-e Pul una forte squadra di terroristi ha attaccato alcuni poverissimi insediamenti dell’etnia Hazara, massacrando nel modo più brutale una cinquantina di civili inermi, decapitandone alcuni e trucidando altri col colpo alla nuca, incendiato le moschee e almeno una trentina delle misere abitazioni. Anche se gli aggressori non hanno dichiarato la loro identità, si ritiene che si tratti della  filiale locale dello Stato Islamico alleata coi talebani.


Giovedì il portavoce del ministero degli esteri russo ha detto chiaro: il massacro è stato perpetrato da “combattenti stranieri” trasportati sul posto da “elicotteri sconosciuti”.

La Cataluña, una terra di conquista

Catalani per l'autonomia

Dopo il massacro perpetrato sulla Rambla, tutti i cervelloni del “pensiero unico” con l’autorità del comando su piazza, hanno affermato molto solennemente che la Cataluña continuerà ad essere una “terra d’accoglienza “. Tuttavia non è chiaro a quale accoglienza si riferiscano.

La Cataluña è stata nella sua Storia – come ricorda il Cervantes-, albergo per gli stranieri (“albergue de extranjeros”); tuttavia questo accadeva quando la Cataluña coltivava le virtù teologali. Oggi la Cataluña (che presenta i segnali più accelerati di decomposizione morale che non il resto della Spagna) è rimasta priva di virtù teologali ed è una terra desolata dove si vive con le pulsioni del separatismo, quello stesso che ha fomentato l’immigrazione islamica, per contenere quella che proviene dall’Hispano America (che porta tra le labbra la maledetta lingua spagnola/castellano, sgradita ai catalani).

Risulta significativo per la verità che la Cataluña concentri il maggiore volume di popolazione mussulmana rispetto a tutte le altre regioni spagnole; risulta inquietante che una di ogni tre moschee, costituite sul territorio catalano, predichino la dottrina ideologica salafita; risulta infine sbalorditivo che in Cataluña si continuino ad aprire nuove moschee, nonostante le proteste dei residenti sistematicamente passate sotto silenzio dai media di indottrinamento delle masse.

Il ruolo fondamentale dell’Africa nell’attuazione della Nuova Via della Seta


L’Africa è una delle regioni d’importanza fondamentale per l’implementazione del progetto ambizioso della Cina Fascia e Via (OBOR). Proprio come in Eurasia, la Cina intende coprire questo continente con una rete di ferrovie e autostrade che si estendono dai porti lungo le coste orientali dell’Africa fino a quelle occidentali. Di conseguenza, prenderà forma la fusione economica euroasiatico-africana, con conseguente creazione della più grande zona di libero scambio nella storia umana. 

Quindi, Pechino impone l’attuazione del suo piano per il 2016-2018, adottato al Forum di Cooperazione Cina-Africa alla fine del 2015. Nel frattempo, la Cina si impegnerà ad investire complessivamente 60 miliardi di dollari nel continente africano, sviluppando infrastrutture stradali e ferroviarie e porti africani. Si può dire che le opere nel continente sono in piena realizzazione, con autostrade ad alta velocità che si stendono in tutto il continente.