mercoledì 19 aprile 2017

La complessità che serve.

Cosa è “complesso” e cosa “è”semplice
Se ricordi il Bollettino “Inconscio”, sei alle prese con lo stesso ambito che, sostanzialmente, è questo:
se c’è un segreto
esisterà l’inconscio (il “luogo/modo” attraverso il quale riporlo in tutta sicurezza e, sopra a tutto, la conseguenza ambientale frattale espansa, di ciò che “è già successo” e, dunque, viene segnalato per caratteristica di simbolismo sostanziale frattale espanso)…
Allo stesso modo, la semplicità è “assenza di segreto” e, per contraltare, la “complessità” è compresenza di segreto, alias, “qua, così”… di compresenza immanifesta dominante (il “segreto”).
Allora, osservando tutt3 da una simile centratura a tutto tondo by la “formula” (che non è solamente una prospettiva), è talmente chiaro quello che continua a succedere “qua, così”, che lasciare che continui a succedere è, di più, una forma di incanto, di possessione, di ipnosi collettiva… causale, ossia, ragionata, intelligente, perfetta, sensata, etc. per quanto riguarda la ragione fondamentale che ispira ed alimenta una simile condizione e destinazione globale d’uso.
“Vedendo” in questa maniera, allora, tutto ritorna “semplice”, inglobando la complessità in un indotto, necessario affinché la semplicità non venga più notata e ricordata.

Del dare e dell'armonizzarsi


L'abbondanza segue il dare, e il darsi. Nella mia vita, tutte le altre teorie sull'abbondanza, sulla chiarezza di intenti, sul visualizzare, sull'essere positivi, sul fare piani, sottopiani ed avere obiettivi, hanno dimostrato la loro fallacia e inaffidabilità, ma non questa. 

L'atto del donare senza attaccamenti è stata per me la fonte degli insegnamenti più profondi e delle realizzazioni più grandi. Ho iniziato a capire molte lezioni del Corso in Miracoli quando ho iniziato a dare e a darmi incondizionatamente anche e soprattutto laddove non c'era un guadagno economico, anche se era il mio lavoro che andavo a donare. 

Capivo a poco a poco quel che il Corso affermava, che la tua salvezza è in tuo fratello, e che non puoi ricevere l'aiuto dallo spirito rimanendo seduto in poltrona a fissare il vuoto.

La speranza

 
Sperare significa credere che qualcuno ci ama
significa mettersi in cammino verso un altrove
significa anche osare di vivere in altro modo.
(Enzo Bianchi)

“Il monito dei Proverbi: «La speranza insoddisfatta fa languire il cuore» si applica dolorosamente a coloro che vivono in luoghi del mondo dove persistono conflitti etnici e religiosi, spesso conseguenza di eventi accaduti centinaia di anni fa: un esempio di come le tragedie passate mantengono la loro stretta mortale sul futuro dell’umanità.

La speranza - speranza di pace, di opportunità, di una nuova vita - è il possedimento più prezioso sia per costoro sia per chi cerca asilo in paesi ricchi e liberi dove poter godere della vita che gli viene negata in patria, tormentata di povertà e di assenza di libertà. È difficile reggere il pensiero della loro delusione quando quelle speranze vengono negate.

Il fatto che la speranza sia essenziale per la vita è considerato un truismo. Che vita sarebbe se non avessimo speranze, se pensassimo che le cose possono solo peggiorare, se ci aspettassimo continuamente il fallimento, anticipando il sapore della sconfitta? Non è concepibile.

La quinta dimensione è già qui. Purtroppo, non sarà per tutti.


La quinta dimensione, della quale parlano i canalizzatori e i semplici sensitivi, è già qui.

Visto che la coscienza di ogni uomo forma “intorno a se” una realtà soggettiva, consone alle vibrazioni e alle idee di ciascuno, non si deve aspettare un passaggio universale ed oggettivo per tutti.

Il passaggio avviene a tu per tu con l’Universo. In ogni singola mente individuale.

Cosa questo significa, in pratica?

La forza del pensiero come il principale strumento creativo dell’essere divino (lo siamo noi tutti, senza escludere nessuno) prende forza. La materia diventa più rarefatta.

Non è un fatto fisico oggettivo, ma è il risultato dell’intento di quelle persone che un giorno si sono scoperte una parte del Tutto e si sono ricordati della loro capacità di formare la realtà a secondo dei loro desideri.

Sicuramente, non si tratta di un’autoaffermazione egoistica, bensì dello sviluppo di un potenziale dato dal Creatore sulla base dell’amore e della gratitudine verso tutti gli esseri.

Secondo la regola della formazione delle egregore, qualsiasi idea, sostenuta con l’entusiasmo dai nuovi membri (ma anche da coloro che ne sono contrari e si oppongono attivamente), inizia a mostrare una maggiore forza e si incarna nel mondo della materia. Ecco perché il passaggio alla 5° dimensione è un dato di fatto, e si manifesta ovunque nella vita delle persone.

Purtroppo, nella nostra corsa verso le esperienze spirituali spesso non riusciamo a vedere un elefante che sta davanti a noi.

I Paladini dell'anti-Scienza?

 
Adnkronos - E' bufera per la conferenza stampa 'Libertà di scelta per vaccinarsi in sicurezza' organizzata per domani alla Camera dal deputato Mdp Adriano Zaccagnini. "La conferenza stampa riguarda tutti quegli elementi che ad oggi sono mancanti per un'offerta vaccinale veramente in sicurezza", dice il parlamentare. "I vaccini -aggiunge- sono un importante traguardo della scienza, ma non si può prescindere da un utilizzo consapevole ed informato di questi. La conferenza stampa organizzata da me a titolo personale (…)".

L'iniziativa viene stigmatizzata dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. "Ancora una volta i paladini dell'anti-scienza tentano blitz nelle sedi istituzionali per cercare di dare visibilità a tesi anti-vax basate sul nulla, su dicerie anti scientifiche contestate da tutta la comunità e dagli istituti internazionali. I risultati, i danni di questa informazione fasulla, purtroppo si vedono, con il gravissimo ritorno di malattie che erano state debellate proprio grazie ai vaccini, come il morbillo o la polio", dice.

E se scopriste che l’efficacia della maggior parte dei vaccini non è mai stata dimostrata?


Nel 2017, si potrebbe pensare che siccome medici e chirurghi sono abilissimi nel riparare fratture e ripulire arterie ostruite anche gli scienziati siano altrettanto precisi ed efficienti nella predisposizione e nel controllo dei vaccini, ma cosa pensereste se scopriste che è vero l’esatto contrario?

Mettere in dubbio una cosa così “monumentale” e “prolifica” come le vaccinazioni richiede coraggio, intelligenza e la capacità di accettare la verità – che vi piaccia o meno la risposta che otterrete. La potete accettare? Davvero? Quando?

Forse la medicina di oggi non è tutta rose e fiori, e forse, forse, tutto quello che avete sentito o letto su riviste “peer reviewed” non è altro che una enorme bugia ripetuta all’infinito. Proviamo a prendere in esame la vera scienza e potrete essere voi stessi il giudice finale.

I vaccini attuali contengono sangue infetto, cellule e tessuti derivanti da diversi animali selvatici, vermi e feti umani abortiti

Talvolta la verità fa male, ma ciò che fa ancora più male è quando voi o il vostro bambino siete danneggiati dalla violenza chimico-medica che è sperimentale, non testata e non sicura, come ammesso dagli stessi CDC (Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie , NdT) sul loro sito.

Vaccini e libertà di espressione: solidarietà alla dottoressa Franco


Abbiamo tutti ascoltato con grande emozione e gratitudine le parole della dottoressa Patrizia Franco, intervistata a Colors Radio il 7 aprile scorso nella trasmissione “Speciale Overture”. La dottoressa Franco ha parlato con grande naturalezza e normalità dei vaccini e delle vaccinazioni, quella normalità con cui ciascuno di noi vorrebbe avere a che fare ogni giorno nel rapporto con il suo medico, con le istituzioni, incluse quelle sanitarie, con tutte le persone che operano a vario titolo in questo importante settore della nostra società.

A maggior ragione avremo bisogno di normalità e di grande attenzione quando si parla di Pediatri e di Bambini, i nostri figli: oggi questa condizione, purtroppo, viene sistematicamente meno quando si affronta l’argomento delle vaccinazioni, della loro sicurezza ed efficacia.

Quasi d’improvviso, in un vortice di autoritarismo che avvolge ogni cosa, è diventato impossibile confrontarsi serenamente su questo argomento, avere una discussione aperta basata sui fatti e sulla libera espressione scientifica. Ogni cosa viene ricondotta alla demagogia del pensiero unico vaccinale, rafforzata dall’occupazione di ogni mezzo di comunicazione e della vita pubblica, promuovendo norme che violano i diritti fondamentali della persona pur di ottenere un consenso assoluto su questa pratica medica.

Una conveniente scelta


L’attacco di Trump alla Siria per … 
EVITARE IL DISASTRO ECONOMICO
Whitney Webb è un collaboratore MintPress che ha scritto per diversi organi di informazione in inglese e spagnolo. Le sue storie sono state presenti in Zerohedge, Anti-Media, Century filo 21, tra l'altro è un Vero attivista. Attualmente risiede nel sud del Cile.
L'economia degli Stati Uniti sta entrando  in territorio disastroso,
inoltre le migliori banche sono sull'orlo del baratro,
non è una sorpresa l'evidente desiderio di intraprendere  nuove guerre da parte dell'amministrazione Trump.
Senza un nuovo conflitto militare,
 l'economia di guerra permanente degli Stati Uniti
rischierebbe di fallire del tutto.


WASHINGTON DC

Ancora prima del presunto attacco di gas a Idlib-Siria, potrebbe essere confermato in modo indipendente, dall'amministrazione Trump, la presa in parola l'accusa degli oppositori del governo siriano.. 

In uno scenario stranamente analogo al 2013, il governo degli Stati Uniti, insieme a molti altri governi pro-intervento che hanno finanziato e armato i ribelli e gruppi terroristici come Al Nusra, hanno chiesto di adottare un'azione contro il governo siriano del-presidente Bashar Assad, nonostante il fatto che il governo siriano per anni sia stato riconosciuto a livello internazionale non in possesso di armi chimiche.

Più pericoloso della NSA ? L’imponente agenzia di spionaggio di cui non avete sentito parlare

Quartier Generale della National Geospatial-Intelligence Agency

Se tu sei uno degli innumerevoli americani sconvolti dalle rivelazioni apprese dall’ex contractor della National Security Agency (NSA) Edward Snowden, la sola idea che là fuori ci possa essere ancora un’altra agenzia – forse altrettanto potente e molto più intrusiva – dovrebbe far venire la pelle d’oca.

Foreign Policy (1) riporta come la National Geospatial-Intelligence Agency, o NGA, sia un’oscura agenzia di spionagggio su cui l’ex presidente Barack Obama si è arrovellato sin dal 2009. Ma siccome il presidente ha aumentato la sua passione per la guerra coi droni, cercando un modo per poterne iniziare qualcuna senza dover ottenere la debita autorizzazione del congresso (2), anche la NGA è diventata sempre più importante. Attualmente ci si aspetta che il presidente Trump esplori ulteriormente le opportunità offerte da questa rete di sorveglianza da miliardi di dollari. 

Come la Central Intelligence Agency (CIA) e la NSA, la NGA è un’agenzia di intelligence, ma funge anche come istituzione di supporto al combattimento sotto il comando del dipartimento della difesa (U.S. Department of Defense, DOD).

Trump incorona Erdogan e distrugge la diplomazia degli USA


Trump ha contraddetto il suo portavoce, il dipartimento di Stato e gli alleati congratulandosi con il presidente turco Erdogan per aver vinto il referendum, minando la propria diplomazia. Il referendum in Turchia tramuta la presidenza in una quasi dittatura riunendo esecutivo, tramite decreti, ad elementi legislativi e giudiziari dello Stato. 

Il presidente Erdogan si trova ora in una posizione dittatoriale. Forse la maggioranza degli elettori turchi ha votato tale cambiamento, ma è tutt’altro che certo. Il numero dei voti è dubbio, perché quelli non calcolati in conformità alle procedure legali (2-3 milioni) è superiore al leggero vantaggio (1,5 milioni) dei “sì”. 

Gli osservatori internazionali hanno notato che il voto non è stato né libero né equo. Lo Stato turco è sotto l’emergenza che da al presidente (temporaneamente) poteri straordinari. La votazione avviene dopo una caccia estrema a chiunque possa aver messo in pericolo la posizione di Erdogan. 

Ha imprigionato politici dell’opposizione e funzionari pubblici, ha proibito alcuni gruppi politici e chiuso media dell’opposizione. Tutte le istituzioni statali sono state utilizzate per sostenere Erdogan. 

Se lui vince per soli 1,5 milioni di voti su una società di 80 milioni, dopo tale estrema campagna antiopposizione, quanti turchi sarebbero d’accordo con lui sul serio? Venti anni fa, quando era sindaco d’Istanbul, Erdogan disse in un’intervista al Milliyet
La democrazia è come un tram: quando si arriva alla fermata, si scende“. 
Domenica scorsa Erdogan è sceso dal tram.

martedì 18 aprile 2017

Sull’esperimento.

L’immagine può “dire (rappresentare, incarnare, evocare, etc.)” di più di una intera enciclopedia, di un saggio, di uno studio, di quello che vuoi. Perché?
Perché, tale è la natura del simbolismo sostanziale frattale espanso... e la mente coglie degli aspetti particolari che rientrano nel campo dellinsieme d'assieme (qualcosa che va al di là della facciata convenevole apparente, frutto di una “appartenenza più o meno conscia”).
Un tipo di “insiemistica” che la scienza esperta deviata, ha tentato di mettere a fuoco, osservando la questione attraverso una certa, e data, mono prospettiva angolare. 
È come se, al fine di studiare un fenomeno, costituito da una infinità di altri complessi, si omettesse di approfondire la questione simbolic3 sostanziale frattale espansa, sia delle parti che dell’assieme. 
Detta così, sembra che la frattalità espansa sia già una materia universitaria. Vero?
Sembra (sembra) che… essa costituisca già il caposaldo, attraverso il quale s’inquadra e penetra il significato di tutto il resto, che è “solamente conseguenza (seppure 'creazione')”.
Infatti, lo sembra, ma non lo è (ancora), pur essendo e dunque “è (già)”…

La nostra reale esistenza (Joel Goldsmith)

 
La nostra reale esistenza è Spirito, e solo nella misura in cui percepiamo la nostra reale esistenza come Spirito abbandoniamo il falso senso della vita come materiale. Poi potremo vedere la vita strutturale dell'uomo, dell'animale e della pianta come nient'altro che una proiezione della vera esistenza. 
 
Quando arriviamo a questo stato di coscienza, iniziamo a ricevere scintille dell'eterna essenza spirituale, non toccata da condizioni materiali o da pensieri mortali. 
 
Quando pensiamo a noi stessi dimentichiamoci della nostra cosiddetta umanità, delle nostre qualità umane e proviamo a capire quello che rappresentiamo come coscienza. 
 
Coscienza, vita, spirito, non possono mai fallire. Il nostro compito è di rilassarci e lasciare che la nostra anima si esprima.
 
C'è una guerra costante tra la carne e lo spirito e questo continuerà fintanto che tratteniamo qualunque misura di identificazione col corpo. Notate quanto spesso provate ad applicare qualche verità metafisica ad un problema umano e scoprirete la ragione del conflitto dentro di voi. Il nostro obiettivo è l'ottenimento di una armonia spirituale piuttosto che una continuazione di un senso materiale dell'esistenza con più comodità e agio.

Mantak Chia e l' Orbita Microcosmica, il segreto della Coscienza Superiore


Come un microcosmo dell’universo, il sistema circolatorio energetico del corpo, rispecchia gli schemi che troviamo nel cosmo

Il corpo umano è dotato di una anatomia spirituale che usa l'energia per sostenere la vita e la coscienza. Come un microcosmo dell’universo, il sistema circolatorio energetico del corpo, rispecchia gli schemi che troviamo nel cosmo, scorre infatti in modalità orbitali lungo i canali spesso definiti meridiani. 

Così come i pianeti si muovono in orbita intorno alle stelle, anche gli elettroni orbitano intorno ai nuclei degli atomi, creando bio-elettricità e quindi formando la materia che costituisce i nostri corpi. Siamo esseri elettrici e quando le nostre connessioni funzionano con efficienza, la nostra energia personale, la salute e benessere aumentano in modo esponenziale.

VAXXED: Censura e ancora censura



Ennesimo caso di censura.
 
La proiezione del documentario Vaxxed prevista per mercoledì 5 aprile 2017 a Padova è stata impedita dal Comune.

Si sono mobilitati l'assessore Luca Coletto, il direttore della Ulss Euganea di Padova Domenico Scibetta e addirittura il Magnifico Rettore dell'Università patavina Rosario Rizzuto. 

Se non bastasse perfino una sedicente associazione di studenti di sinistra vicini al Pd ha denunciato che ostacolerà con ogni mezzo la proiezione. Poveri noi: siamo arrivati al punto che dei giovani di sinistra lavorano inconsapevolmente per quel Sistema che a parole combattono.
 
Se al posto di Vaxxed avessero proiettato il documentario di Totò Riina dal titolo "Stato è Mafia" non si sarebbe scomodato nessuno, ma in questo caso era d’obbligo calare la scure dell’inquisizione.

L’affares vaccini è così importante e scomodo che sul Gazzettino gli è stata dedicata la prima pagina.

Tutti gli intervistati sono concordi nell'impedire la proiezione in quanto trattasi di disinformazione pura, come ha sottolineato il dottor Scibetta, mentre per il Rettore si sta facendo “un passo indietro”. Certo, mentre censurare la cultura significa fare tanti passi avanti, vero Rettore?

Alcol fuori pasto: consumo in crescita


Aperitivi, amari e superalcolici. Cresce in Italia il consumo di alcol, in particolare il consumo lontano dai pasti, quello più dannoso per la salute. I 'grandi bevitori', i cosiddetti 'binge drinker' che assumono grandi quantità di alcolici fuoripasto, toccano quota 3,7 milioni e sono soprattutto giovanissimi. È quanto emerge dall'ultima Relazione su alcol e problemi correlati, trasmessa dal Ministero della Salute al Parlamento.

Nel 2015, il 64,5% degli italiani di 11 anni e più, ovvero 35,6 milioni di persone, ha consumato almeno una bevanda alcolica, con prevalenza maggiore tra i maschi (77,9%) rispetto alle femmine (52%). Un consumo in aumento visto che nel 2014 aveva consumato almeno una bevanda alcolica il 63% degli italiani, pari a 34,3 milioni. Il trend è però in calo se si guarda al decennio 2005-2015, in cui c'è stata una diminuzione della quota di consumatori dal 69,7% al 64,5%.

Ad aumentare in modo preoccupante è il numero di italiani che beve lontano dai pasti: nel 2013 erano il 25,8%, nel 2014 erano il 26,9%, nel 2015 risultano il 27,9%. Spesso inoltre lo fanno senza moderazione.

Armi silenziose per guerre tranquille


Guardare una città dall'alto è come vedere un grande formicaio, migliaia di persone viaggiano freneticamente senza mai fermarsi a chiedersi perché corrono. Le scadenze, il lavoro e il tempo le tiene prigioniere mentre tutto intorno a loro sembra essere fermo e statico: ognuno di noi vive un mondo, quello ufficiale in cui vige la morale religiosa, la legge dei "buoni" e l'economia del business. 

In realtà noi siamo intrappolati in un altro mondo, quello ufficioso, in cui la democrazia non esiste più perché il potere lo hanno attribuito alle istituzioni sovranazionali, la libertà è un'illusione perché il controllo dei nostri istinti e dei nostri pensieri è già in atto, e la legge è quella del Governo Mondiale che mediante le sue sfere di controllo gestisce il sistema.

La Cibernetica è la nuova scienza sociale, è lo schema per controllare i sistemi complessi come quello nostro, in cui il biologico e l'economico si fondono. Un sistema cibernetico equilibrato crea una struttura a celle, in cui gli elementi interagiscono in modo da aumentare il valore della produzione, e ha la grande proprietà dell'autoregolamentazione.

La struttura gerarchica del male

 
Il centro del male nel mondo 
Lo stato ombra britannico

Il male nel corso della storia è sempre stato controllato da un unico centro.
Coloro che propagano guerre e massacri sono parte di una catena di comando e seguono progetti che si incrociano con altri:
  • le grandi guerre del XX secolo
  • la colonizzazione 
  • i massacri
  • la Divisione del Medio Oriente e l'Africa 
  • la crisi economica,
... hanno un unico obiettivo. 
 
In aggiunta, il male è come una piovra con molti tentacoli ed i nostri occhi tendono a guardare prima il tentacolo più attivo. Ma si tratta di un cervello che dirige i tentacoli e li fa muovere in perfetta coordinazione. Inoltre, il male è una struttura gerarchica piramidale. 

Non importa quanto sia ampia la sua base e il numero di classi che contano:
in cima c'è un'autorità assoluta su ciò che c'è al di sotto. 
E' impossibile ottenere risultati positivi nella lotta contro il male che semplicemente tende i suoi tentacoli a tutti i livelli come un polpo.

Impossibile da intercettare: missile russo Zircon raggiunge 8 volte la velocità del suono


Dopo l'adozione di questo razzo nell'arsenale delle forze armate russe, dovrebbe figurare tra gli armamenti degli incrociatori missilistici pesanti nucleari "Pietro il Grande" e "Ammiraglio Nakhimov".

Nei test il più moderno missile russo "Zircon" (traslitterato anche Tsirkon) ha raggiunto 8 volte la velocità del suono. Lo ha rivelato una fonte nel complesso militare-industriale russo. Dopo l'adozione di questo razzo nell'arsenale delle forze armate russe, dovrebbe entrare tra gli armamenti degli incrociatori missilistici pesanti russi "Pietro il Grande" e "Ammiraglio Nakhimov". Cosa rappresenta "Zircon"?

Risponde Konstantin Sivkov, dottore in Scienze Militari ed esperto militare:
"Secondo dati di dominio pubblico, la sua gittata dovrebbe essere compresa tra 500 e 1.000 chilometri. Basandosi sulla sua forma, si può presumere che abbia una massa di 2 o 3 tonnellate, ma potrebbe arrivare fino a 4 tonnellate. Si sa che questa arma verrà data agli incrociatori.
Questo missile ha due finalità: distruggere obiettivi terrestri, così come può essere utilizzato contro le navi nemiche. Ha una tecnologia simile a quella del missile americano "Tomahawk". "Zircon" ha grande velocità e manovrabilità, può eseguire manovre evasive a velocità di volo, la probabilità che venga abbattuto è pressochè nulla."

La massoneria francese chiede un voto contro la Le Pen alle presidenziali di Francia

Massoneria francese

La massoneria francese ha fatto un appello al voto contro la candidata del Front National, Marine Le Pen, nelle presidenziali francesi della prossima Domenica.
 
Numerose associazioni massoniche hanno sottoscritto un manifesto in cui chiedono ai francesi di tenere una “maggiore vigilanza” dentro e fuori del paese ed hanno messo in allerta circa” le istanze nazionali improntate all’egoismo ed alla identità” ed alle “visioni regressive della vita nella società”.

Inoltre le associazioni massoniche hanno riaffermato il loro “impegno con la Repubblica” e la separazione dei poteri, e chiedono “di restare uniti nella costruzione di società fraterne che rispettino la dignità umana”. “Il razzismo e l’odio si oppongono alla volontà di costruire ponti”, questo secondo la visione propugnata dalle associazioni massoniche.

“Invitiamo i cittadini a votare secondo coscienza e per garantire che , con le loro decisioni venga assicurato il rispetto dei valori e dei principi che unificano”, hanno sentenziato i massoni.

MOAB, la bomba dei perdenti


Il 13 aprile, le forze statunitensi affermavano la loro “vittoria” in Afghanistan, dopo soli 16 anni di occupazione militare, sganciando l’arma convenzionale più grande in loro possesso sul villaggio di Achin, occupato dallo Stato islamico al confine tra Afghanistan e Pakistan. Era la prima volta che tale bomba veniva utilizzata in combattimento. Il villaggio si trovava sulle montagne Safed Koh, dove furono costruiti dei tunnel finanziati dalla Central intelligence Agency (CIA), negli anni ’80, quando sosteneva i jihadisti contro l’Unione Sovietica.

La designazione ufficiale dell’arma è Guided Bomb Unit – Massive Ordnance Air Blast (MOAB), definita anche la “madre di tutte le bombe”. L’arma venne sperimentata nel marzo 2003, e deriva dalla BLU-82B Daisy Cutter, una bomba da 6800 kg usata in Vietnam e in Iraq. L’ultima delle 225 BLU-82 costruita fu demolita nel 2008. La GBU-43B MOAB pesa poco più di 10000 kg ed è caricata con esplosivo H6, 1,35 volte più potente del TNT.

venerdì 14 aprile 2017

Pensiero fluttuante, memoria ambientale e sé.

Nel Bollettino “Configurazione e Simbolo” è stato abbozzato un approccio aperto, in sintonia con la frequenza dell’informazione (memoria frattale espansa) ambientale, secondo la caratteristica originale, “trasmessa” dal momento di pre “è già successo (ricordo dell'avvento della dominante)”. 
Da una simile portante, le “onde gravitazionali” diffondono coerentemente il passato compresente, superando ogni barriera legata alla convenzione “qua, così” temporale.
Ciò che “è stato”, di conseguenza, non smette mai di “essere”, nonostante tutta la patina di convincimento che, in ogni maniera (causalmente) ha attecchito nella realtà manifesta by dominante. Infatti, da quel “momento” in poi, sino ad “ora”, il paradigma si è pressofuso... unitamente alla sfera dell’interesse divenuto superiore a tutt3:
la compresenza immanifesta dominante
imprime la propria esistenza
al di là di ogni registrazione convenzionale (ad opera di quei “sensi” inariditi da un utilizzo divenuto “miope”)
impoverita dentro (allo stesso modo della Massa).

Energia, livelli, intensità

 
Alle volte un mago errante ha uno sbalzo nel livello di energia. Quando il livello cresce costantemente verso l'alto, in virtù di un lavoro di pulizia, la crescita quasi non si nota. 
 
Si sta un po' meglio, si vive un po' più intensamente, si ha un po' più di energia. 
 
Ma a volte avviene un vero e proprio passaggio al di là di un velo di resistenza invisibile, si viene come sparati in avanti a velocità luce e si inizia un'altra vita, ad un nuovo livello nel quale tutto sembra aumentare di potenza. 
 
Si è lasciato andare molto il 'vecchio' dentro e fuori di sé stessi, ci si è preparati alla pace, all'equanimità, ci si è resi disponibili a fare qualsiasi cosa l'essere ci chieda. 
 
Come accade questo passaggio? 

L’Eden

 
Non ti attaccare
Non respingere
Lascia i concetti
Vedi le cose per come sono
Lo spazio si apre

Tutto è in te
Tu sei in tutto
Non ti manca nulla
Non ti aggredisce nulla
Non vi è più nessun ostacolo
(Pierre Lévy)

“Non c’è niente da volere, niente da fare. Il mondo è già stato creato. Non dobbiamo fare altro che ricevere i doni innumerevoli che ci vengono dati ogni secondo: la vista, l’udito, la ricchezza dei sentimenti, la profondità e la luminosità degli esseri. Dio è ciò per cui ogni gioia viene al mondo.

Ogni volta che sorge la bellezza, allo stesso tempo Dio viene al mondo. Dio è molto facile da trovare. È nel più intimo della gioia di esistere, di respirare, di sentire. Quando meditiamo, smettiamo di agire. Smettiamo allo stesso modo di essere agiti dall’irritazione e dalla mancanza che osserviamo venire e dissolversi.

Ghost in the shell


In questi giorni sono andato a vedere il film Ghost in the shell (=lo spirito nel guscio) di Rupert Sanders, con Scarlett Johansson. In realtà è il remake dell’originale film d’animazione giapponese del 1995, diretto dal geniale Mamoru Oshii. 

Vent’anni fa l’avventura del maggiore Motoko Kusanagi, il cyborg donna protagonista della storia giapponese, mi era piaciuta tanto, in particolare per l’attenzione che il film poneva nell’interazione fra spirito/coscienza e guscio/corpo. 

Questa straordinaria pellicola d’animazione psico/sci-fi/drama/cyberpunk è stata la prima del suo genere e influenzerà film come Nirvana di Gabriele Salvatores (1997), Matrix (1999), A.I. - Intelligenza artificiale di Spielberg (2001), Il mondo dei replicanti (2009).

Pur essendo la versione con Scarlett Johansson davvero godibile da un punto di vista estetico (in generale il film mi è piaciuto e lo consiglio), mi ha decisamente deluso sul piano dell’intento comunicativo. Come accade spesso nei film “americanizzati”, il messaggio spirituale viene fatto “scendere di un’ottava” e trasformato in un paio di messaggi sociali politically correct: “il sistema cattivo reprime sempre i ragazzi ribelli” e “andateci piano con la tecnologia perché poi create dei mostri”.

Gli operatori sanitari non si fanno intimidire dal mercato delle vaccinazioni


Gli operatori sanitari hanno un ruolo da protagonisti nel garantire l’efficacia delle strategie vaccinali, ma i tassi di vaccinazione in questo gruppo di professionisti non raggiunge in genere gli obiettivi fissati dalle autorità sanitarie.

È questo il dato principale emerso dal convegno Medice cura te ipsum, svoltosi a Pisa alla fine di marzo, due giorni dedicati alle coperture vaccinali osservate proprio dal punto di vista degli operatori sanitari che ogni giorno hanno a che fare per via diretta o indiretta con i pazienti e con il rischio di contrarre malattie contro le quali i vaccini esistono [e fanno spesso cilecca].

Sotto l’occhio dei consulenti Simpios [Società italiana di multidisciplinare per la prevenzione delle infezioni nelle organizzazioni sanitarie] si sono susseguiti interventi che hanno toccato i diversi aspetti di uno scenario davvero molto complesso, cercando di analizzare le ragioni alla base della scarsa copertura vaccinale negli operatori sanitari.

Così gli allevamenti intensivi distruggono la biodiversità


La produzione intensiva di cibo minaccia il 70% della biodiversità terrestre globale. Gli allevamenti intensivi comportano infatti preoccupanti implicazioni: per nutrire le decine di miliardi di animali allevati ogni anno nel mondo (sono quasi 800 milioni in Italia), è necessario coltivare intensivamente i cereali.

Per fare questo e per fare posto a nuovi allevamenti disboschiamo ogni anno una superficie equivalente a quasi la metà dell'Italia. A lanciare l'allarme è Philip Lymbery, direttore internazionale di Ciwf, che ha pubblicato anche in Italia il libro 'Dead Zone'.

La perdita di habitat è una delle principali cause di estinzione di alcune specie iconiche, come il giaguaro in Brasile. Lo stesso destino riguarda l’Elefante di Sumatra, che oggi si contende il territorio con gli abitanti dell’isola per lasciare spazio alle piantagioni delle palme da olio, il cui nocciolo viene utilizzato come mangime per le vacche e i suini, e di cui l’Ue è fra i primi importatori.

Io T-5G - una falsa versione sintetica della natura che già ci circonda

Scopri perché il 5G
è la base per l'IoT (l'internet delle cose):
un'inevitabile una griglia di controllo tecnologico completa
che manipolerà il campo energetico umano.

5G e lo T l'internet delle cose
La griglia totale del controllo tecnologico
in veloce fase di implementazione

5G è da poco uscito in fretta in questo momento, con Verizon provandola fuori in 11 città degli Stati Uniti e ATT anche condurre esperimenti.

Per coloro che non sanno, 5G è l'ultimo sistema wireless che le aziende di telecomunicazioni stanno cercando di implementare al servizio di comunicazione wireless. E 'progettato per consentire download più veloci di altri dati. Esso utilizza le fasce 28, 37 e 39 GHz, noto anche come onde millimetriche (MMW) spettro.

5G, che deriva dal termine 5° generazione, è stato progettato per funzionare in congiunzione con quello che l'ex capo della CIA David Petraeus chiamato Internet delle cose o degli oggetti.

L'ordine del giorno è quello di collegare ogni singola cosa materiale sul pianeta, così come se stessi esseri umani, su una vasta rete in tutto il pianeta in cui tutto e tutti diventano nodi della rete - collegato con microchip che sono nano-dimensioni e possono essere inalate (come polvere intelligente ).

Molte persone stanno incoraggiando il progresso della 5G dal loro desiderio a tutti i costi per la convenienza e la velocità (datemi i miei download multipli gigabit ora!). Le persone sono stupidamente valorizzando questo sopra la privacy, la sicurezza e la salute.

giovedì 13 aprile 2017

Misteri e segreti del B'nai B'rith

 
La più importante organizzazione ebraica internazionale

Emmanuel Ratier ci presenta uno studio molto interessante sul "B’nai B’rith". Su questo argomento non era stato scritto ancora nulla di cosi completo, dettagliato e nello stesso tempo ben documentato.

Era infatti molto difficile poter parlare del "B’nai B’rith", poiché riguardo a quest’associazione non si trovava nulla, di "esposto al pubblico". Nulla, neppure alla Biblioteca Nazionale di Parigi, tranne tre modesti fascicoli del 1932.

Tuttavia, secondo l’"Encyclopedia Judaica" (1970), il "B’nai B’rith" costituisce "la più antica e la più numerosa organizzazione giudaica di mutuo soccorso, organizzata in logge e in capitoli in 45 nazioni. Il numero totale dei membri è di circa 500.000".

Strano che un’associazione così importante, fondata negli USA nel 1843, non abbia mai pubblicato nulla su di se. Se si consulta la collezione delle riviste, che per legge devono essere esposte in quattro esemplari alla Biblioteca Nazionale ogni volta che appaiono, si constata che il "B’nai B’rith" non ha mai effettuato tale deposito, pur essendovi obbligato per legge.

Nonostante questa precauzione, l’Autore dello studio presentato dal Ratier, ha potuto consultare una certa parte delle pubblicazioni del "B’nai B’rith" americano ed europeo. In questo articolo mi sono limitato a recensire tale libro, cui rimando il lettore per eventuali consultazioni di citazioni fatte nell’opera stessa.

Trump: geopolitica del fallimento


Mentre il 12 aprile il comandante dell’USS Ross, Russell Caldwell, che aveva supervisionato l’attacco missilistico dell’US Navy contro la base aerea siriana di al-Shayrat, dopo solo 18 mesi di comando della nave veniva “promosso” a supervisionare la stesura di manuali sulla guerra di superficie a San Diego, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump dichiarava che la sua amministrazione non designa più la Cina come manipolatore di valuta, e si lamentava che il dollaro USA sia troppo forte, rimangiandosi le dichiarazioni in campagna elettorale, quando accusò la Cina di manipolare la propria valuta per aumentare le esportazioni, 
Credo che il nostro dollaro sia diventato troppo forte, e in parte questo è colpa mia perché la gente ha fiducia in me, ma è un male… alla fine“, 
aveva detto Trump; miracolo dovuto al lancio dell’agenzia di stampa dello Stato cinese Xinhua, che definiva l’attacco alla Siria l’azione di un politico debole che aveva bisogno di mostrare i muscoli. In sostanza, Xinhua aveva detto che Trump ordinò l’attacco per superare l’accusa di essere “filo-russo”.  
Xinhua menzionò gli attacchi missilistici statunitensi sulla Libia nel 1986 e l’Iraq nel 1998, e rimproverò gli Stati Uniti per non aver raggiunto i propri “obiettivi politici” in quei casi,
E’ la tipica tattica degli Stati Uniti inviare un forte messaggio politico attaccando altri Paesi utilizzando aerei militari avanzati e missili da crociera”. “Gli analisti cinesi, il cui consiglio è a volte ricercato dal governo su questioni di politica estera, erano sprezzanti sull’attacco, vedendovi un Paese potente attaccare una nazione che non poteva reagire”. 

Una analisi a più livelli dell’attacco statunitense con missili da crociera alla Siria, e delle sue conseguenze


Il recente attacco missilistico americano contro una base dell’aeronautica siriana è un evento così importante, da così tanti punti di vista, da richiedere il suo esame in dettaglio. Proverò a farlo oggi, con la speranza di riuscire a fare un po’ di luce su un attacco piuttosto strano che, nondimeno, avrà profonde conseguenze. Ma per prima cosa, cominciamo dando un’occhiata a ciò che è effettivamente accaduto.

Il pretesto:

Non credo che qualcuno pensi sul serio che Assad, o chi per lui nel governo siriano, abbia veramente ordinato un attacco con armi chimiche contro chicchessia. Crederci vorrebbe dire ritenere logica questa sequenza: per prima cosa, Assad è sul punto di vincere la guerra [in inglese] contro Daesh, in ritirata su tutta la linea. Quindi, gli USA dichiarano [in inglese] che rovesciare Assad non è più una loro priorità (fin qua, queste sono tutte realtà fattuali). 

A questo punto, Assad decide [in inglese] di usare armi che non ha.  Decide di bombardare una località di nessun valore dal punto di vista militare, ma piena di bambini e di macchine fotografiche.

Successivamente, nel momento in cui i Russi richiedono un’indagine approfondita, gli Americani attaccano il più rapidamente possibile prima che questa proposta ottenga un qualsiasi sostegno. E adesso gli Americani cercano [in inglese] prove di un possibile ruolo dei Russi in questo cosiddetto attacco. 

Francamente, se qualcuno crede ad una cosa del genere, allora smetta immediatamente di leggere e torni a guardare la TV. Per il resto di noi, ci sono tre opzioni:

martedì 11 aprile 2017

Configurazione e simbolo.

È ormai chiaro che nell'universo fisico come in quello biologico, il divenire del mondo è la base stessa del suo essere”.
Il cervello dell’universo 
Questa è “caratteristica frattale espansa (traccia, portante, frequenza, memoria, etc.)”. 
E, dunque, per analogia (frattale espansa) è possibile ricavare e dedurre, tutt3 “qua, così”.
Dove l’espressione “qua, così” è la protoparticella che identifica la “forma” globale, universale, relativa all'assoluto – compresente, immanifest3 – dominante (la “pietra angolare”, il vertice distaccato, la ragione fondamentale sia per la causa che per l’effetto, il motivo del “tuo” dimenticare nonché del “è già successo”, etc.).
La “dima (per accorgersi e ‘fare’)” è impressa ovunque “qua, così”:
la “firma” è globale
le “tracce” sono, volenti o nolenti, lasciate in ogni “caso”…

Attenzione! Epidemia...

All'erta maghi erranti! Si sta diffondendo nuovamente uno strano virus, del quale avevo perso le tracce mesi fa e che sembra essere direttamente collegato al seguire un percorso spirituale, un guru vecchio o nuovo, o qualche altra menata del genere. 
 
Il virus è particolarmente aggressivo in quelli che decidono di mettersi a insegnare queste cose strane. I sintomi:
- Ipertrofia dell'ego, con deliri mistici e tendenza all'onnipotenza più o meno legata a questa e alle altre dimensioni;
- Tendenza a screditare tutto quello che non è incluso nel proprio percorso di riferimento;
- Intolleranza marcata verso i 'poveri' esseri umani che non fanno ancora un percorso o non si interessano del metodo di lavoro scelto dai presunti illluminandi;

L’imbecillità è una cosa seria

 
Ogni epoca ha i suoi tromboni,
così come ha i suoi bugiardi, i suoi furfanti,
e ovviamente i suoi imbecilli.
(Maurizio Ferraris)

L’assunto da cui parte il filosofo Maurizio Ferraris con “L’imbecillità è una cosa seria,” un pamphlet molto spiritoso e gradevole, è che l’essere umano è fondamentalmente un imbecille. La riflessione sull’imbecillità ha impegnato le menti migliori di tutti tempi. Il fatto è che sono sempre esistite legioni di imbecilli, perché il processo inizia con l’ominizzazione e continua durante l’evoluzione dell'uomo. 

E non è detto che nella lunga lista di imbecilli "storici" non ci sia finito anche il nostro nome. In effetti, anche chi prova a studiare o lavorare sul fenomeno può scivolare fatalmente nel gorgo dell’imbecillità. Ferraris nota che Ortega y Gasset diceva che l’uomo di buon senso è sempre tormentato dal sospetto di essere imbecille, mentre il vero imbecille è fiero di se stesso. E allora come possiamo avere la garanzia che non siamo finiti in questa lunga lista? 

E, se pensiamo di non esserci inclusi non siamo forse dei presuntuosi? E la presunzione non dimostra l’opposto esatto di quanto vorrebbe mostrare? In realtà non ci spaventa la follia, ma temiamo maggiormente l’imbecillità perché il matto si riesce a distinguere, mentre l’imbecille resta un problema. Anche i più grandi uomini sono stati degli imbecilli, osserva Ferraris, basti pensare a Napoleone Bonaparte che aiutò il suo stesso declino. Chi altri se non un imbecille partirebbe per la Russia giocandosi d'un colpo solo, la casa, l’impero e il patrimonio? 

Come togliere il tappo di cerume e pulire le orecchie naturalmente

cotton fioc orecchie

Ecco come togliere il tappo di cerume in modo naturale. Molti puliscono le orecchie con i cotton fioc con l’idea che sia igienico eliminare l’eccesso di cerume. In realtà stanno facendo dei danni.

Il cerume non è una sostanza sbagliata o non-igienica nelle orecchie e gli esperti sconsigliamo vivamente di inserire tali cotton fioc nel canale uditivo. Vedete, le orecchie producono cerume per un motivo.

Il cerume è prodotto da ghiandole nel condotto uditivo. E’ costituito principalmente da cellule morte della pelle e contiene anche altre sostanze, tra cui il lisozima, un enzima antibatterico, acidi grassi, alcoli, colesterolo, e squalene. Il cerume è una sostanza che è destinata a stare nelle orecchie. E’ necessario nel processo di auto-pulizia delle orecchie fornendo una protezione, lubrificazione, e proprietà antibatteriche. Come spiegato dalla American Hearing Research Foundation:
Troppo poco cerume aumenta il rischio di infezione … almeno dieci peptidi antimicrobici sono presenti in esso, impedendo ai batteri e funghi di crescere.

Epidemia di morbillo o di encefali anestetizzati?

 
Dalle fantaballe delle pandemie inventate veicolate solo per terrorizzare il mondo (Sars nel 2002, aviaria nel 2003, suina nel 2009) passiamo alle epidemie inventate: meningite nel 2016 e ora nel 2017 il morbillo. 

In questi ultimi giorni infatti il morbillo è diventata una patologia gravissima da eradicare con ogni mezzo. L’ebola a confronto è un raffreddore incipiente.

La memoria dell’uomo è sempre più labile e non per l’Alzheimer ma per la saturazione cerebrale operata dai media (tivù, internet, social, ecc.): ma scusate dove sono finiti la meningite e il meningococco? Era un’emergenza nazionale e ora non ne parlano più? 

Apparizioni e sparizioni degne del più grande illusionista.

Molto probabilmente le industrie farmaceutiche avendo esaurito le scorte vaccinali avranno ordinato ai loro megafoni a pagamento di dirottare l’attenzione altrove. E così i riflettori sono stati puntati sul morbillo.