giovedì 29 giugno 2017

Non importa cosa credi che sia. Importa cosa è.

Lo Spirito Santo non è altro che lo spirito luciferico risuscitato ed ora assurto a più pura e maggior gloria, lo spirito della conoscenza autonoma, della conoscenza piena di saggezza…”.
Influssi luciferici, arimanici, asurici - Rudolf Steiner
Nella troppa libertà, ti ci puoi – persino – disperdere dentro. 
Quindi, la “libertà” può essere anche una strategia.
Certo. Ma (ma), senza un “mandante”, senza una parte che ne trae un beneficio, non riesci a spingerti oltre alla convenzione. 
Per cui, questo è un altro motivo per il quale la dominante ha deciso di rimanere nell'ombra, ossia, immanifest3 ma sempre compresente.
Di più; è d’uopo accorgerti che il “monopolio Dominio (dominante)” può anche essere decodificato come una forma di:
incarnazione (di una parte, nell'altra. Ovviamente, dello stesso “lignaggio” o portata, lungimiranza, ambizione, riflesso, etc.).
Questa, ulteriore, espansione del concetto di vertice (distaccato dal resto dell’edificio = compresente ma immanifest3) è interessante sotto a molti aspetti, il primo dei quali è la capacità di attraversare – ugualmente – il Filtro di Semplificazione (sempre auto mantenuto in fase “on”). 
In un certo senso, “è come il fumo che si sprigiona dal bruciare e, per qualche motivo di disattenzione della platea osservante, ad un certo momento, è come se scomparisse dalla/alla vista…”:
è sempre "fisica".

Hunyuan ling tong, l'equanimità e le critiche


È sempre così. Quando cominci a fare qualcosa che rompe le scatole all'ego prima o poi l'ego si vendicherà recapitandoti uno o più critici in carne ed ossa. 

Nella fattispecie, da quando ho iniziato a ritenere opportuno parlare di equanimità, sono sorte le più grandi incomprensioni con numerose persone che da anni seguivano il mio lavoro. 

La critica più o meno velata che arriva sempre recita circa così: "Ma non lo vedi che l'equanimità è impossibile nel mondo moderno? Che i messaggi di quei vecchi fossili andavano bene per quella cultura ma non per la nostra? 

Noi abbiamo bisogno di giudizio e azione in questo nostro tempo". 

Il che significa che non stiamo parlando la stessa lingua. Se ancora pensate che equanimità significhi 'non agire' siete fuori strada, completamente. E lo siete per un motivo ben preciso: l'ego si oppone e tenterà sempre di distorcere qualunque frase o affermazione possa metterlo in pericolo. 

Ma voi non ci credete. 

Credete che ad opporsi al concetto di equanimità sia un 'vostro' normale ragionamento logico, il normale buon senso.

Unione Sacra – Ponte per l'Infinito


Uomo e donna hanno ruoli differenti ma hanno bisogno l’uno dell’altra per completarsi.Un uomo senza donna  non è nulla ma nemmeno una donna senza uomo è molto meglio. Separati siamo  esseri incompleti alla ricerca di qualcosa che non troviamo; uniti, il Vero uomo e la Vera donna sono una forza.
La donna apre all’uomo  la porta dell’eternità; la Vera donna è una semi dea, figlia della Pachamama, della grande Madre Cosmica, fonte di vita eterna.
E così lei è il cammino verso l’eternità, la strada che permette di fondersi con l’Infinito.
L’uomo vicino alla vera donna  si divinizza. Per scoprire i misteri della divinità l’uomo deve penetrare nel cuore della donna, deve considerare la donna come la versione della natura creatrice la cui morale si basa sul rispetto per la vita.

Studio collega l’insorgere di Sclerosi Multipla, Sclerosi Laterale e Encefalopatie all’intossicazione da bario

Livelli tossici di bario possono essere un’origine della sclerosi multipla, sclerosi laterale e dell’encefalopatia. Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Medical Hypotheses, elevati livelli di fonti industriali di bario, un metallo pesante tossico, sono stati associati ad un’elevata incidenza di sclerosi multipla.
Alcune zone con la più alta contaminazione di bario corrispondono alla maggiore incidenza della sclerosi multipla e sono stati trovati in Saskatchewan,  Sardegna, Massachusetts, Colorado, Guam e nord-est della Scozia in cui sono stati trovati elevati livelli di bario nel terreno. Un livello medio tossico di 1428 ppm di bario è stato confrontato con un livello medio non tossico di 19 ppm di bario registrato nelle regioni adiacenti senza alta incidenza di sclerosi multipla.
Qui sotto la traduzione dell’abstract (riassunto) dell’articolo scientifico intitolato “L’intossicazione cronica da bario blocca la sintesi dei solfato proteoglicani: un’ipotesi per l’origine della sclerosi multipla.”

Dieci motivi per non vaccinare i vostri figli


Vaccinare un bambino è una decisione importante che ogni genitore deve prendere. Ma non tutti i genitori sono a conoscenza dei veri rischi connessi, rischi che potrebbero avere su un bambino, debilitarlo per tutta la vita, o addirittura ucciderlo .  
La mafia pro-vaccino è pronta a nascondere, tutti i casi di lesioni correlate e morte dovute al vaccino,  sotto l'omertoso tappeto della falsità narrandoci che trattasi  di rare anomalie; molto spesso i genitori di bambini vaccinati infortunati sono i primi a dirvi che, se avessero potuto rifarlo non avrebbero più esposto il loro bambino a tale rischio.  
Se il medico, dirigente scolastico di vostro figlio, o un amico o un familiare sta facendo pressione per iniettare il vostro bambino con organismi geneticamente modificati (GM) virus, metalli pesanti e conservanti, e non siete sicuri di quale scelta sia la migliore e più consapevole in materia - o addirittura di come rispondere a queste persone in modo intelligente, al fine di farli tacere - considerate i seguenti 10 motivi del perché non farsi vaccinare [1] :

Cacotopia o Distopia vaccinale


I tribunali della UE stanno prendendo decisioni 
bomba contro i produttori di vaccini


(Natural News) A volte, le vittime con lesioni da vaccino possono sembrare un ponte molto alto e in ogni modo invalicabile. I media mainstream insistono sul fatto che i vaccini salvano vite, non hanno effetti collaterali e non possono danneggiarti. La comunità medica continua a sostenere che non vi è alcun modo in cui tuo figlio potrebbe essere stato danneggiato da un vaccino, quando tanti milioni di altri vaccinati non hanno riscontrato problemi. E, almeno negli Stati Uniti, non si può perseguire un produttore di vaccini attraverso il sistema giudiziario regolare per richiedere il risarcimento per il danno fatto dai suoi prodotti.

Beh, sembra che finalmente a volte la marea possa tornare. Il parlamento svedese ha recentemente deciso di non applicare le vaccinazioni obbligatorie dei suoi cittadini, riconoscendo che per farlo sarebbe una palese violazione della Costituzione del paese.

Poi, la scorsa settimana, la più alta corte dell'Unione Europea ha emesso una Innovativa sentenza che infine potrebbe offrire sollievo alle famiglie distrutte da lesioni causate dal vaccino.

C’e` qualcosa di terribilmente sbagliato in molti “video per bambini” su YouTube

Un gran numero di video per bambini su YouTube, conteiene contenuti sconvolgenti, inquietanti, violenti e a carattere sessuale. Alcuni, addirittura, sono al limite dell’abuso su minore. È tempo di approfondire questa tematica, in quanto questi video, generano MILIONI di visualizzazioni al giorno.
Avviso: Questo articolo contiene immagini inquietanti … tutte tratte da video per bambini.
Non esiste modo più semplice per far distrarre o calmare i nostri bambini che dare loro un tablet o uno smartphone. I bambini sanno come aprire YouTube, riprodurre video e anche navigare tra i “video consigliati”. I piccoli cosi` rimarranno in silenzio e divertiti per lunghi periodi di tempo – un lusso che i genitori occupati apprezzano molto.
La maggior parte dei genitori, tuttavia, sentono solo la musica di sottofondo e raramente guardano i video assieme ai figli. Dando una rapida occhiata allo schermo, vedono un personaggio come Spiderman o Principessa Elsa e assumono che sia tutto apposto. Purtroppo si sbagliano. C’è qualcosa di malato in molti video di YouTube per bambini e chi li crea, spesso non ha buone intenzioni.

Il perché dell’ISIS nelle Filippine


Da circa un mese il governo delle Filippine sta combattendo un gruppo che ha giurato fedeltà all’ISIS. La battaglia si sta svolgendo a Marawi, a circa un’ora dalla città della mia famiglia, dove ho costruito una casa e vivo per parte dell’anno. Abbiamo parenti a Davao, dove il Presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, è stato sindaco per decenni. Abbiamo una buona comprensione generale di ciò che sta accadendo, e grazie ai nostri contatti sui social media a Marawi sapevamo della conquista della città da parte dell’ISIS prima dei notiziari internazionali. Un po’ di storia:
Nel 1521 Magellano arrivò nelle Visayas, le isole delle Filippine meridionali. Incontrò Lapu-Lapu, che era Musulmano, e chiese la conversione al Cristianesimo insieme al pagamento di un tributo, ma Lapu-Lapu rispose uccidendo Magellano. Vorrei che il mio insegnante di scuola elementare mi avesse raccontato la verità su Magellano, invece di affermare che ha navigato in tutto il mondo, perché la verità è una lezione molto migliore.
Gli Spagnoli non hanno mai conquistato le Visayas, né gli USA hanno conquistato il resto delle Filippine dopo la Guerra Ispano-Americana. E non c’è riuscito nemmeno il governo delle Filippine, almeno non completamente, per un totale di cinquecento anni. Quel feroce spirito guerriero e indipendente rimane vivo nella Regione Autonoma nel Mindanao Musulmano (ARMM), con una storia particolare di importanti battaglie intorno a Marawi, sull’isola di Mindanao.

Washington in Siria di fronte ad una scelta: estendere il conflitto con l’Iran e la Russia o cambiare strategia

Special Forces USA in Siria

Da vari segnali si può intendere che il gruppo di potere di Washington, dominato dai neocons, sta sospingendo la macchina militare statunitense (e della NATO) verso una nuova aggressione contro la Siria con l’obiettivo di attaccare l’Iran, situazione che inevitabilmente porterà ad uno scontro con la Russia.
I tentativi della Russia trattare una pace in Siria e far accettare anche agli USA una situazione di zone “deconflittualizzate”, hanno cozzato contro il muro dell’intransigenza di Washington e questi hanno ceduto il posto alla abituale retorica di guerra pompata dai vari personaggi del nuovo establishment USA.
Di conseguenza sono arrivati gli “avvertimenti” alla Siria di “far pagare un prezzo” per nuovi attacchi con armi chimiche, minacce dirette anche alla Russia ed all’Iran per il sostegno ad Assad, un modo scoperto di alludere ad una nuova prossima “false flag” , come quella orchestrata in Aprile che diede luogo all’attacco con i missili sulla base aerea siriana.

La linea rossa di Trump


Il 6 aprile il presidente degli Stati Uniti Donald Trump autorizzò l’attacco missilistico con i Tomahawk sulla base aerea di Shayrat nella Siria centrale, in rappresaglia a ciò che affermò esser stato un attacco con gas mortale del governo siriano due giorni prima, sulla città ribelle di Qan Shayqun. 

Trump emise l’ordine nonostante fosse stato avvertito dalla comunità d’intelligence statunitense che non aveva trovato alcuna prova che i siriani avessero usato un’arma chimica. L’intelligence disponibile chiarì che i siriani avevano colpito il sito di una riunione jihadista il 4 aprile utilizzando una bomba guidata fornita dai russi ed equipaggiata con esplosivi convenzionali. I dettagli dell’attacco, comprese le informazioni sui cosiddetti obiettivi di grande valore, furono forniti giorni prima dai russi ad ufficiali statunitensi ed alleati a Doha, la cui missione è coordinare le operazioni delle forze aeree siriane, russe, statunitensi ed alleate nella regione. 

Alcuni ufficiali statunitensi erano particolarmente afflitti dalla decisione del presidente d’ignorare le prove. “Niente di ciò aveva senso”, disse un funzionario ai colleghi a conoscenza della decisione di bombardare. “Sappiamo che non ci sono stati attacchi chimici… i russi sono furiosi. Sostengono che abbiamo intelligence autentica e sappiamo la verità… immagino che non gli importi se abbiamo scelto Clinton o Trump“. Poche ore dopo il bombardamento del 4 aprile, i media furono saturati da fotografie e video di Qan Shayqun.

mercoledì 28 giugno 2017

Un nuovo neologismo, sempre auto indicante il “vuoto”.


Anche “oggi” sei costrett3 a “registrare” la già auto avvenuta “pubblicazione (riproduzione, per/ad ‘uso, abuso e consumo’)” di un altro neologismo:
nomofobia.
Sai che cosa designa? 
Nonostante sia un termine “nuovo”, se vai in Google lo trovi già “mappato (e, dunque, esistente)”.
Qualcosa che ormai succede in real-time:
stato ansioso che si manifesta quando non è possibile usare il telefono cellulare(perché è scarico, perché non c’è campo ecc.)
Etimologia… no (telefono) mo(bile) e... fobia
Link 
Allarme nomofobia, dipendenza da smartphone è malattia.
Più colpiti giovani tra 18-25 anni con problemi relazionali…
Link 
Un simile appellativo diverrà, ben presto, molto comune, tanto è condiviso in “Rete (‘qua così’)”. 
Qualcosa che, dunque, circoscrive l’ennesima “nuova” malattia. Una dipendenza, meglio.
Ma (ma) che cosa (chi) “è”, una dipendenza e – dunque – anche la conseguente malattia?

Epochè


La discussione e il confronto arricchiscono. 

Ho sentito ripetere questo concetto diverse volte ultimamente e, come un alieno che non capisce il linguaggio dei terrestri, sono rimasto disorientato tentando di processare questo dato. 

Non perchè io sia contrario a priori alle discussioni e ai confronti, ma perchè nella mia vita non ho mai, e dico mai, visto qualcosa di 'costruttivo' nascere da discussioni o confronti così come vengono comunemente interpretati. 

Due ego che, messi di fronte, tentano di spiegare l'uno all'altro la propria opinione, valutando le risposte dell'altro attraverso il filtro del proprio punto di vista. 

Mi sono pertanto sempre domandato dove sia la crescita e la costruttività nell'ascoltare un punto di vista altrui mantenendo comunque intatto il proprio. 

A un certo punto della mia vita però una serie di eventi mi ha portato a conoscere quella pratica molto avversata e assolutamente mal compresa conosciuta come counseling. 

Magnetismo personale


Ovunque andiate, agite nella consapevolezza
di essere padroni di voi stessi.
(Paramahansa Yogananda)

Perché quando alcuni parlano tutti ne sono affascinati, mentre altri possono trattare lo stesso argomento senza suscitare il minimo interesse? Con tutti i loro ovvi difetti, i dittatori esercitano un'influenza enorme. Qual è il segreto di questo potere? È il magnetismo. Siamo tutti divinamente dotati di un magnetismo personale. Perché, dunque, in alcuni è così evidente, mentre altri sembrano esserne privi? Perché pochissimi conoscono il modo di sviluppare il magnetismo, che nella maggior parte dei casi rimane allo stato latente.

Molte delle facoltà di cui il Signore ci ha dotati rimangono nascoste dentro di noi poiché non ne facciamo uso. Che cosa è il magnetismo? L'ipnotismo è stato definito magnetismo animale; è una specie di cloroformio mentale somministrato dall'ipnotizzatore. Il magnetismo spirituale, invece, è qualcosa di diverso: è il potere che l'anima ha di attirare o di creare ciò che le occorre per raggiungere un benessere e una felicità completi.

Il magnetismo di molti esseri umani non è molto evoluto; prevale in loro un magnetismo animale o fisico, soggetto all'ipnosi cosmica di maya, o illusione terrena, che si manifesta soprattutto sul piano materiale. Sono molteplici i fattori che influiscono sullo sviluppo del magnetismo. In primo luogo, la qualità e la quantità del cibo che ingerite. Un'alimentazione eccessiva e sbagliata nuoce allo sviluppo del potere magnetico perché ha un effetto negativo sulle energie vitali del corpo.

Glifosato: la California lo aggiunge alla lista delle sostanze cancerogene


Dopo la notizia di pochi giorni fa di una nuova azione legale contro l’erbicida Roundup per il suo modo scorretto di fare pubblicità, arriva l’ennesimo colpo per la Monsanto. La California ha deciso di aggiungere il glifosato nell’elenco delle sostanze chimiche accusate di provocare il cancro.
Non si arrestano, fortunatamente, le iniziative contro il diserbante Roundup della Monsanto un po’ in tutto il mondo ma soprattutto negli Stati Uniti dove il glifosato (il principio attivo incriminato che si trova al suo interno) è particolarmente utilizzato su larga scala.
Questa volta la notizia arriva dalla California dove l’Office of Environmental Health Hazard Assessment (OEHHA), che si occupa della valutazione dei pericoli ambientali, ha annunciato che il 7 luglio il glifosato sarà aggiunto alla lista delle sostanze chimiche che possono provocare il cancro. A nulla è servito il fatto che la Monsanto abbia citato in giudizio lo Stato all'inizio di quest'anno per impedire l’inserimento del suo erbicida nella lista.

Brutte notizie per il tuo cervello: le bibite gassate o dolcificate aumentano il rischio di ictus e demenza


Le bevande molto diffuse nei supermercati possono essere dannose per la nostra salute. Sia che queste bevande contengano zucchero sia che abbiano le versioni dietetiche come aspartame, acesulfame k, sciroppo di glucosio, fruttosio, ecc. Un recente studio dimostra che le bevande dolcificate aumentano il rischio di ictus e demenza. In altre parole, stanno letteralmente martellando il tuo cervello.
Avevamo già parlato dello zucchero come causa di Alzheimer e demenza e quindi di come tutte le bevande contenenti zucchero andassero evitate. Infatti una sola lattina di cola contiene una quantità esorbitante di zucchero disciolta!
Ora abbiamo dei risultati anche per le altre tipologie di bibite diffuse. I ricercatori dell’Università di Boston hanno reso noti i risultati dello studio: le persone che assumono bevande dietetiche (le cosiddette bibite “light”) sono quasi tre volte più a rischio di ictus e demenza.

Broccoli: un aiuto naturale contro il diabete


germogli di broccolo possono aiutare i diabetici a tenere sotto controllo il glucosio. È quanto emerge da uno studio pubblicato su "Science translational medicine". Lo studio ha confermato che il sulforato, di cui è ricco l'ortaggio, inibisce la produzione di glucosio tenendo così sotto controllo la glicemia.

I ricercatori hanno preso in esame 3800 composti utilizzati nei medicinali per diabetici. Uno dei più efficaci è risultato essere il sulforato, di cui sono ricchi i broccoli. Il passo successivo è stato verificarne l'efficacia attraverso una sperimentazione che ha coinvolto 97 pazienti: per 12 settimane è stato somministrato ad alcuni di loro il composto e ad altri un placebo. 

Il sulforato si è dimostrato efficace per l'attenuazione di diversi fattori legati al diabete: ha soppresso la produzione di glucosio da cellule epatiche e ridotto quella derivante da enzimi.

Sul fallimento delle Banche



paolofranceschetti - Ricapitolando la questione del fallimento delle Banche Venete possiamo riassumerla cosi: le banche falliscono. Lo stato (che non trova soldi per terremotati, enti locali, per rafforzare polizia carabinieri, magistratura e che taglia ovunque) interverrà a salvare l’ente creditizio. Intesa San Paolo invece acquisterà le banche venete, al prezzo simbolico di un euro, per “salvare” la banca dal fallimento.

Da dove prende i soldi lo stato? Dalle banche, che presteranno i soldi necessari allo stato. Quali banche? La BCE. Ma la BCE da chi è formata? Dalle banche centrali. E le banche centrali da chi sono formate? Dalle banche private. Ad esempio in Italia chi detiene la maggior parte delle quote sociali della Banca d’Italia èIntesa San Paolo. Che è pure l’acquirente delle banche venete. E che quindi indirettamente presta anche i soldi allo stato.

Nel frattempo, in Spagna, fallisce il Banco Popular, che viene acquistato dal Santander. Stessa operazione. Stessa cifra simbolica di un euro, identica motivazione: salvare la banca dal fallimento. Il disegno finale è chiaro: si vuole creare col tempo un’unica banca in mano a un soggetto unico. Il motivo, è facile intuirlo.

I Regaletti del Declino dell’Impero


Riuscire a trovare i segnali che rivelano la decadenza ed il declino di un Impero è una specie di gioco da salotto. L’arroganza di una leadership sempre più incestuosa e sfrenata, sgomenta per gli eccessi delle disuguaglianze nella distribuzione della ricchezza tra élite avide ed egocentriche e per la crescente dipendenza delle classi inferiori dal panem et circenses che eroga un governo preoccupato solo di evitare la bancarotta per la stagnazione del gettito fiscale e per l’enormità dei patrimoni che intanto si sono accumulati: questi sono i primi sintomi che si manifestano prima  della decadenza di un Impero.
Sir John Glubb ha elencato qualche altro sintomo nel suo saggio sulla fine degli imperi The Fate of Empires, che potrebbe anche essere chiamato  dinamica della decadenza:
a) Un crescente amore per il denaro fine a se stesso.
b) Un lungo periodo di ricchezza e di vita facile, che rende la gente sazia e compiaciuta, tanto da perdere il senso del limite, dimenticano i modi (fiducia, energia, lavoro duro) con cui hanno costruito la loro civiltà.
c) Egoismo e completa dedizione a se stessi.
d) Perdita di qualsiasi senso di dovere/rispetto verso i beni comuni.

Emergenza sbarchi e programma di invasione sempre più accelerato. Enorme giro d’affari per trafficanti di persone

Migranti sbarcano a Palermo

Sulle coste del sud Italia è ormai emergenza sbarchi con strutture portuali e centri di accoglienza al collasso. Dai porti della Sicilia fino a a Reggio Calabria, Crotone e Vibo Valentia è un susseguirsi di arrivi di navi delle ONG, barconi e navi della Marina che traghettano masse di migranti clandestini in Italia prelevati dalle coste del Nord Africa.

Ormai il sistema di attendere la chiamata dei trafficanti, mentre le navi delle ONG stazionano davanti alle coste libiche, a volte a poche centinaia di metri, assicura un flusso costante che a sua volta garantisce il business del traffico di carne umana alle varie mafie, somale, nigeriane, libiche che speculano sul fenomeno, con successivi alloggiamenti dei migranti nei centri di accoglienza in Italia e assegnazione alle cooperative di accoglienza, l’ultimo terminale del business.
Un giro d’affari impressionante che assicura lauti guadagni per tutti gli operatori nelle varie fasi del fenomeno (meglio che il traffico della droga).

Bilderberg – i fascisti corporativi che (credono) di governare il mondo


Quest’ultimo fine settimana a Chantilly, Virginia, Stati Uniti, s’incontrava il famigerato gruppo Bilderberg, denunciato nei miei libri Il tradimento di Maastricht (1994) e Ciclo completo dell’Europa (1997) come sostenitore del corporativismo fascista euro-federalista fin dal 1954, quando fu fondato da un ex-ufficiale dell’intelligence delle SS nazista e da un socialista polacco (espulso da Francia e Regno Unito durante la prima guerra mondiale). 

La somiglianza tra l’Europa dominata dai tedeschi oggi (dove grandi corporazioni e globalisti socialdemocratici dominano popoli scontenti ed impotenti) e l’Europa fascista dominata dai nazisti degli anni Trenta non è una coincidenza. Poche organizzazioni lo dimostrano meglio dei Bilderberg.

martedì 27 giugno 2017

Il rilevante agente mutevole auto rivelante.

Come mi tolgo una maschera, quando smette di essere una maschera? Quando diventa una parte di me…”.
Mr. Robot
C’è come una “curiosa storiella” che merita di essere raccontata. 
Si narra che ci fu un tempo caratterizzato da una sorta di strano “inizio”; qualcosa che serve come caposaldo.
Così... tanto per iniziare a raccontare il “fiume”, convenzionalmente, facendolo “sorgere” ad un certo punto, dalla terra.
Ebbene, quell'inizio era senza ombra di dubbio, di più, un proseguimento di qualcosa, del quale si era completamente perduta persino l’idea di cosa dovesse essere e di quale forma potesse avere.
Era semplicemente “già successo” che… ad un in-certo punto, le cose avessero preso a direzionarsi secondo altra maniera, ispirazione, direzione, influenza, etc. 
Or dunque, quella sorta di pseudo inizio, molto comodo per dare luogo alla vicenda narrabile, fu caratterizzato da umani resettati e, dunque, allo stato brado (una conseguenza).
La gran parte dell’umanità versava in un simile stato d’animo, che permetteva l’inclusione – di fatto – dell’umanità stessa, all’interno della “natura”, ivi caratterizzante l’intero “panorama”.
Poi, qualcun3, stanc3 di portare sempre al pascolo gli animali d'allevamento, sedette all'ombra di un albero secolare e meditò, in merito a quel modello di vita, giudicato così tantosfruttabile.
Per cui, iniziò a progettare una strategia, lungimirante e coerente, tale da permettere – nel tempo – di dominare quella semplice visione di vita, in divenire.

Della prosperità e del cambiare sè stessi


Avete presente quegli infiniti corsi e libri sulla prosperità che sono usciti negli anni? Quei libri che vi promettevano miraggi come "tu puoi avere tutto quello che desideri", facendovi poi sentire frustrati perché niente o molto poco si muoveva? Ebbene molti di quei libri in realtà contenevano le briciole di un qualcosa che è tanto semplice quanto difficile da mettere in pratica integralmente. 

Qualcuno a un certo punto si è accorto che "attiri ciò che pensi" non funzionava più e allora ha cercato un escamotage. Ora si legge "attiri ciò che sei". Che a me è sempre suonato molto egocentrico almeno finché non si definisce cos'è ciò che sei. Onestamente anche io inizialmente credevo a tutto quello che leggevo sui libri e siti web, in un periodo nel quale questa informazione dilagava e usciva un libro a settimana che parlava di abbondanza, soldi, materializzazione. 

Molti di questi corsi, libri e insegnanti ancora promettono di rivelare il segreto, il segreto del segreto, l'anello mancante del segreto, il lucchetto che chiudeva a chiave la catena che ti impediva di aprire il segreto e così via. E molti di questi corsi, libri e insegnanti dicono sempre la stessa cosa da anni con poche varianti. In tutto questo tuttavia c'è qualcosa di reale a giudicare dalla mia esperienza.

Continuità

 
Voi sperimentate ciò che credete.
(Jiddu Krishnamurti)

La mente detta e interpreta l’esperienza, la invita o la respinge. La stessa mente è il risultato dell’esperienza, ed essa può sperimentare o riconoscere soltanto ciò che le è familiare, ciò che essa conosce, a qualunque livello. La mente non può sperimentare ciò che non è già noto. La mente e la sua reazione sono di maggior significato dell’esperienza; e contare sull’esperienza come su un mezzo di comprendere la verità significa incappare nell’ignoranza e nell’illusione.

Desiderare di sperimentare la verità è negare la verità; perché il desiderio condiziona, e il credere è un’altra cappa del desiderio. Sapere, credere, convinzione, conclusione ed esperienza sono tutti ostacoli alla verità; essi sono la struttura stessa dell’io. L’io non può essere libero se non c’è effetto cumulativo dell’esperienza; e la paura della morte è la paura di non essere, di non sperimentare.

Se ci fosse la sicurezza, la certezza della sperimentazione, non ci sarebbe paura. La paura esiste soltanto nel rapporto tra il cognito e l’incognito. Il cognito cerca sempre di catturare l’incognito; ma può catturare soltanto ciò che è già cognito. L’ignoto non può mai essere sperimentato dal cognito; il cognito, ciò che è stato sperimentato deve cessare perché l’ignoto sia.

Vivere senza zucchero. La storia della giornalista Danièle Gerkens dopo un anno


Lo zucchero è onnipresente nel nostro cibo, nelle bevande e si nasconde addirittura in molti prodotti salati. E’ presente nel 60% dei prodotti del supermercato ma sempre più studi dimostrano che è estremamente dannoso per la salute. Questa presa di consapevolezza è avvenuta anche in Danièle Gerkens, giornalista francese, che ha deciso di trasformarla in un’avventura personale.

Per un anno, ha deciso di vivere senza zucchero. I benefici fisici e psicologici che ha descritto nel suo libro “Zéro sucre : Mon année sans sucre ; Comment s’en libérer” sono davvero entusiasmanti e dovrebbero essere un incorraggiamento  fondamentale per tutti coloro che, pur conoscendo i danni dello zucchero, non riescono a smettere.

L’autrice infatti afferma che vivere senza zucchero non è una dieta ma uno stile di vita. Lo zucchero è un’invenzione moderna che per migliaia di anni della storia dell’essere umano è stato totalmente assente. Gli zuccheri naturali venivano assunti dalla frutta, dal miele e dalla fermentazione di alcuni cereali. Lo zucchero moderno in tutte le sue forme (incluso sciroppo di glucosio, sciroppo di fruttosio, ecc.) è invece un concentrato totalmente sbilanciato di zuccheri che il nostro corpo non sa e non può gestire.

Aglio: proprietà e benefici


Pochi ortaggi come l’aglio possono vantare un numero di proprietà alimentari così alte da farne un vegetale preziosissimo.

L’aglio, nome scientifico Allium sativum, appartiene alla famiglia delle Aliaceae.  Le Aliaceae sono vegetali che nella maggior parte presentano un bulbo. Questo altro non è che un breve fusto modificato.

Apprezzato fin dall’antichità per il suo singolare aroma, con il passare del tempo la sua fama si arricchì di molti attributi terapeutici. È stato usato frequentemente per guarire, e soprattutto prevenire, diversi tipi di disturbi e addirittura epidemie.

I soldati romani, per esempio, ne consumavano enormi quantità. Lo ritenevano in grado di depurare e fortificare il corpo.

Antibiotici: quanti eventi avversi nei pazienti ospedalizzati?


Tra i pazienti adulti ospedalizzati trattati con terapia antibiotica, uno su cinque sperimenta eventi avversi associati. Il dato emerge da uno studio dei ricercatori della Hopkins University, pubblicato su Jama Internal Medicine, condotto presso l’ospedale John Hopkins di Baltimora.

La ricerca ha preso in considerazione i dati clinici di 1488 pazienti ricoverati nei quattro reparti di medicina generale tra settembre 2013 e giugno 2014, di cui 758 donne (51%), con età media di 59 anni, trattati con antibiotici per almeno 24 ore.

Tra le condizioni mediche più comuni dei ricoverati il diabete (491 [33%]), la malattia polmonare strutturale (327 [22%]) e l’insufficienza cardiaca congestizia con una frazione di eiezione inferiore al 40% (178 [12%]). La durata media dei ricoveri è stata di 4 giorni, mentre le indicazioni più comuni per la terapia antibiotica sono risultate le infezioni delle vie urinarie (179 [12%]), infezioni cutanee e del tessuto molle (119 [8%]), polmonite acquisita in comunità (104 [7%]). Cefalosporine di terza generazione, vancomicina parenterale e cefepime sono risultate le classi antibiotiche più somministrate.

Siccità, Inquisizione, Tradimento


La siccità che sta devastando l’Italia da mesi altro non è che il risultato di un’operazione distruttiva ed intenzionale, posta in essere grazie all’ausilio delle scie chimiche, dei carburanti avio e dalle installazioni emittenti radioonde. Le conseguenze per la popolazione sono pesantissime, in termini di benessere psico/fisico e di rendimento economico dell’agricoltura e del turismo e per l’ambiente. Questa operazione si inserisce in un contesto di manipolazione distruttiva multilivello delle finanze e del substrato sociale di interi continenti.

L’inquisizione colpisce selettivamente chi se ne occupa, divulgando le conclusioni delle proprie ricerche. Ulteriore segnale e prova di una necessità censoria, di un’operazione svolta in clandestinità, seppur con l’apporto fattivo (ormai quasi esplicito) di governi, forze armate, centri di ricerca.

Sovranità e tempo


Il mondo moderno è un’anomalia.
Di fronte alla deriva estremista dell’ala sionista oltranzista al potere a Washington, l’Europa si trova ad un bivio che deciderà il suo destino: perseguire nella politica di asservimento all’egemonia politico-culturale nordamericana, oppure intraprendere la strada di una reale emancipazione liberandosi dallo status di colonia attraverso la costruzione di una reale unità politica che si associ alla Russia ed alle sue aree di influenza, sulla scia del motto di Fernand Braudel ripreso da Jean Thiriart: “l’Europa fino a Vladivostok”.
Un tale progetto richiede in primo luogo la negazione di quella che Julius Evola chiamava “l’ideologia di Norimberga”, e con essa della “religione olocaustica” (espressione utilizzata dal compianto filosofo di scuola marxista Costanzo Preve), atte a castrare ogni velleità di reale indipendenza da parte del continente europeo. Dunque, si rende necessaria la decostruzione del mito delle radici giudaico-cristiane dell’Europa, che ne ha prodotto lo sradicamento dalla sua naturale collocazione spirituale.
L’elaborazione dialettica della Quarta Teoria Politica può offrire lo sfondo necessario per un simile lavoro filosofico-intellettuale, che si presenta – come suggerito da Aleksandr Dugin a margine della recente Conferenza di Chisinau “Dall’Atlantico al Pacifico: Per un Destino Comune dei Popoli dell’Eurasia” – nei termini di una lotta fra la sovranità dell’eterno e l’imperialismo del tempo: ovvero fra Tradizione e modernità.

Dopo le elezioni amministrative


Renzi perde le amministrative ed il centro-destra espugna comuni dove non aveva mai governato, come Genova, o cosiddette roccaforti rosse, come Sesto San Giovanni. Il dato più interessante, per quel che ci riguarda, non è la débâcle di Tizio o di Caio ma l’astensionismo in crescita. Meno di un italiano su due si è recato alle urne, tra il 47 ed il 49% degli aventi diritto.

Ciò dimostra che il sistema democratico non è il governo del popolo ma quello di minoranze disciplinate dalla militanza o condizionate dai vari poteri (partiti, gruppi economici, mezzi d’informazione) che imbucando una scheda in una scatola decidono per tutti (delegando sempre i soliti), anche se rappresentano una piccola parte dei cittadini.

La democrazia, sotto questo aspetto, è ormai nuda ed ha perso qualsiasi contatto col suo significato etimologico o storico-concettuale. Come ha detto il mio maestro Gianfranco La Grassa:

Che cosa c’è dietro le intercettazioni aeree Russia-NATO


Il numero di aerei da ricognizione intercettati lungo il confine della Russia dal 12 al 18 giugno era senza precedenti, anche per gli standard della guerra fredda, secondo l’esperto militare russo Konstantin Sivkov. 

In precedenza, il quotidiano ufficiale del Ministero della Difesa russo “Krasnaja Zvezda” aveva riferito che nell’ultima settimana (12-18 giugno) gli aviogetti russi effettuarono 14 intercettazioni di aerei da ricognizione stranieri vicino al confine russo. 

Furono effettuati complessivamente 23 voli di ricognizione nei pressi del confine russo. In particolare, 10 da aerei statunitensi come RC-135 e droni strategici Global Hawk. 4 voli furono effettuati dall’aviazione norvegese con un aereo da ricognizione P-3C Orion. L’aviazione svedese aveva effettuato 3 voli. Gran Bretagna e Francia 2 voli di ricognizione ciascuna.

lunedì 26 giugno 2017

Auto ritrovarti.

Ci sono due “segreti”, da carpire (ricordare).
Sai quali sono?
Eccoli, ma… fai silenzio.
Interiorizzali e falli tuoi, dopodiché, getta via l’informazione (dimenticala).
È come prendere un pacchetto di patatine, mangiarle e poi gettare la confezione (magari, a terra, sprezzante), prima di passare alla cassa. Al di là… della convenzione. Oltre Ogni Orizzonte…
Ecco il primo “segreto”:
dopo qualche tempo, che ti interessi a qualcosa, ne sai molto di più del 90 per cento delle persone
esercitandoti ancora e dando luogo ad una tua “filosofia”
a quel punto
diventi “espert3”
per cui
non sei più un3 qualunque
pertanto
la comunità “espert3” si limiterà a giudicare un3 di loro
alla lunga
ritagliando un nuovo spazio, anche, per la tua “filosofia”.
Secondo “segreto”: