giovedì 20 luglio 2017

“Dove” vale la pena di guardare.


Otranto, stop al Twiga. Il cantiere fermato per abuso edilizio.
Briatore: “In Italia non si può lavorare”…
Link 
La cronaca quotidiana “serve in tavola”, regolarmente, una serie infinita di notizie che, nella sostanza, ti dicono tutto ed il contrario di tutto (sai perché? Perché tu, personalmente, non hai nessun potere di “verifica”, né di “incisione”. Quindi, ti limiti a “leggere” ed a prenderne atto, sviluppando – nel tempo – una sorta di “impotenza” e, di più, l’abitudine all'impotenza).
“Qua, così” le fake news le assorbi, non le scrivi (le scrivi quando sei, però, parte in causa: quando hai interesse sottodominante).
Eppure, il problema sembra diventato l’esatto opposto (l'evoluzione della censura: l'auto censura. Una forma di prevenzione sempre più avanzata), dato che la legge studia di mettere il “bavaglio” alla tua possibilità di espressione (tu che sei diventat3, prima di tutto, un semplice terminale che si limita a leggere, ed è delimitato, da ciò che legge).
Quel famoso monito, appeso in molti esercizi commerciali, la dice molto lunga:
per colpa di qualcuno, non si fa credito a nessuno”.

Sulla creazione della realtà


(Come si fa a creare la propria realtà?)

"Questo non è qualcosa che tu possa non fare, la stai sempre creando momento per momento, perciò non c'è un 'come fare'."

Non serve una tecnica precisa

"Le tecniche sono solo simulacri. Ti servono solo a darti l'autorizzazione a procedere ma non ne avresti bisogno. Sei sempre tu che ti autorizzi. Basterebbe invece capire chi veramente sei, e questo può essere difficile. "

"Quello che siete non sono queste piccole inezie delle quali tu ci chiedi sempre. Sarebbe bello che ci chiedessi di più perchè sei molto più di questo, tuttavia ti è così difficile uscirne, è un sacrificio troppo grande per te e per molti come te."

(Come sarebbe?)

Bisogna imparare dagli animali



Questa frase è un luogo comune, una delle tante espressioni che fanno parte della “suggestione collettiva”. Ha lo stesso valore di «Non ci sono più le mezze stagioni» oppure «La Chiesa tiene la gente nell’ignoranza», «I politici sono tutti ladri» e così via.

Cosa dovremmo imparare dagli animali? È ora di finirla con il considerare gli animali più intelligenti e “buoni” di noi. Basta dire frasi come: «Loro sono più umani di noi».

Gli animali appartengono a un regno inferiore al nostro, per cui non commettono le atrocità degli esseri umani unicamente perché non hanno ancora un corpo mentale sviluppato. Non sono ancora entrati nella fase della dualità e quindi non possono nemmeno giudicare bene o male; fanno quello che devono fare e basta, rispondendo unicamente ai dettami dell’istinto e del corpo emotivo (come anche certi giornalisti). Non possono accumulare denaro a scapito di altri... perché hanno solo bisogno di soddisfare la fame. Non possono avere nemici e dichiarare guerre... perché prendono in considerazione solo i pericoli da cui devono difendersi nel momento presente.

Nella misura in cui si evolvono e si avvicinano al nostro regno, sviluppano anche loro determinati comportamenti umani, nel bene e nel male. Ma dovremmo forse tornare a essere così anche noi?

Ma quando arriva l’era glaciale?


Questa è la domanda che ci viene fatta più spesso in assoluto.

Guardando le temperature registrate nella nostra nazione, non si direbbe che sia in corso un raffreddamento.

La gente stenta a credere che le cose stiano andando nella direzione diametralmente opposta a quanto propagandato in TV e sui media allineati al pensiero unico dell’AGW (Riscaldamento Globale Antropico). Ma i dati dimostrano inequivocabilmente, che alle alte latitudini si sta concretizzando quello che tra qualche anno verrà descritto come un “Raffreddamento Gloabale”.

Parallelamente, i sedicenti “esperti del clima”, quelli che parlano facilmente e spudoratamente di AGW (spesso) senza neanche sapere (o forse sapendolo e ignorandolo deliberatamente) cosa ci sia realmente dietro questo acronimo, godono come matti nel vedere temperature dichiarate “anomale” e “torride” in Italia. Anomalie che comunque si sono già verificate tante volte in passato ma che, evidentemente, in molti hanno già dimenticato.

Ma a parte ciò che sta accadendo nella nostra piccola nazione, quello che sta accadendo nel resto del mondo viene passato raramente nei TG, magari con servizi lampo… giusto qualche parola per dovere di cronaca… ma niente più… e, tra l’altro, senza soffermarcisi troppo!

Prima di tutto una precisazione doverosa….

Dalla vaccinazione obbligatoria alla sorveglianza di massa.


Nelle ultime settimane tutti ci siamo chiesti: cosa c’è dietro un tale accanimento e attacco propagandistico, che non dà più via di scampo a milioni di persone e impone, proclamando di salvaguardare la comunità, la  ‘necessità’ dell’obbligo di  vaccinazione di massa in nome dell’effetto gregge? Con una ferocia mai vista in questi ultimi decenni dalle nostre parti, la ministra porta avanti il suo decreto, calpestando i diritti garantiti dalla costituzione, sottoponendo una intera generazione ad una sperimentazione di massa (da 0 a 16 anni).

Una simile combinazione di attacchi intenzionali al sistema immunitario delle persone non ha precedenti. La ministra, e chi con lei contava evidentemente su un certo tipo di effetto gregge già raggiunto, si trova invece ora a dover screditare una resistenza crescente a questa illegale costrizione che chiede di sacrificare i propri figli ad interessi ben diversi da quelli espressi (vedi Montanari su Burioni ).

Conversazione tipo tra giudice e accusato.

Buongiorno, lei è qui per deporre, lo sa?
– Ce lo so.
In base all’articolo tale della legge tale dell’anno tale, lei ha rubato, quindi ha commesso un reato.
– Non riconosco la vostra legge, è solo il vostro punto di vista.
La legge è uguale per tutti. Lei riconosce di aver commesso un reato?
– No. Riconosco che la vostra legge è un reato.
Giovanotto, qui si parla in termini di legge. Riconosce il reato?
– Nei termini della vostra legge, che non riconosco, sì.
E dica, era cosciente che lei stesse commettendo un reato?

PNL, cos’è veramente?


La PNL, al pari di altre “tecniche manipolative”, viola il libero arbitrio dell’individuo. Quando il libero arbitrio è violato, si è schiavi.

Una mattina mentre ero intento a scrivere un articolo, suonò il campanello. Al citofono (allora non avevo ancora le telecamere) si svolse questa sequenza di domande e risposte: “Sì?”  “Sono Rossi, Signor Gianazza?”
“Si sono io, mi dica?”
“Buongiorno Signor Gianazza, sono Rossi Gilberto! (nome di fantasia) Dovrei parlarle”. Il tutto in modo chiaro con un tono di rispetto su “Signor Gianazza” e di entusiasmo su “sono Rossi Gilberto!”, come se un amico che non vedi da molto tempo volesse preannunciarsi. Tentai: “Mi dica!”
“Si signor Gianazza, non al citofono, se me lo consente, sono Rossi Gilberto!”

Pensando chi cavolo era ‘sto Rossi Gilberto mentre lo aspettavo sulla porta, dall’ascensore comparve un ragazzo sui 25 anni, con camicia e cravatta, una 24 ore e un valigione che non lasciava dubbi sul fatto che contenesse qualche tipo di elettrodomestico per fare dimostrazioni e un sorriso da fare invidia a quello del jolly delle carte da poker.

Migranti: se sono un “arricchimento”, perché gli altri non li vogliono?


Alla fine, il bubbone è scoppiato. E non poteva non scoppiare, sommersi come siamo dai numeri di un’invasione ormai incontrollata e incontrollabile, con una barca di miliardi bruciati in “accoglienza”, con i centri di raccolta sul punto di esplodere, con le stazioni e i giardini pubblici divenuti bivacchi, con gli ospedali al collasso, con le forze di polizia in ginocchio, con la minaccia di sommosse e rivolte che non saremmo in grado di fronteggiare.

L’intera Africa guarda ormai all’Italia come all’Eldorado, dove ti prendono, ti alloggiano, ti nutrono, ti vestono, ti regalano biciclette, telefonini e internet col wi-fi, dove se rubi non vai in galera (e magari i derubati ti devono risarcire), dove non ti possono più espellere neanche se sei un terrorista (grazie a un emendamento PD alla legge sulla “tortura”), e dove – ciliegina sulla torta – il governo vuole dare la cittadinanza ai tuoi figli (e poi anche ai padri col “ricongiungimento familiare”).

La Russia mette sotto scacco Israele inviando proprie truppe nel sud della Siria

Forze russe in Siria

Nonostante l’opposizione manifestata da Israele, la Russia ha proceduto a schierare un proprio contingente di truppe sul terreno nel sud della Siria nelle vicinanze delle Alture del Golan siriano (occupate da Israele ) per monitorare il regime di tregua stabilito.
 
I media locali hanno informato circa i movimenti delle forze russe che hanno preso posizione già da Lunedì e si sono attestate nei pressi della città di Izra, nella provincia meridionale di Darra, dove realizzeranno la missione di vigilare l’adempimento della tregua stabilita nel sud del territorio siriano, tregua che era stata concordata negli accordi intervenuti rispettivamente fra il presidente Vlady Putin ed il presidente Donald Trump, lo scorso 7 di Luglio.

Questa è la prima volta che la Russia schiera le proprie unità militari di questa consistenza in tale zona, per quanto il suo personale militare si trovava già nella città di Daraa per asssitenza militare ed addestramento delle truppe dell’esercito arabo siriano.

L’intelligence USA sabota il blocco saudita per risolvere la crisi del Golfo


Una fuga tempestiva dell’intelligence degli Stati Uniti sembra aver minato l’asse saudita nel dannoso scontro con il Qatar. Quindi, l’intelligence statunitense è stata costretta a pesare e sbrogliare la grave crisi del Golfo, dati gli interessi strategici statunitensi nella regione. L’intervento statunitense sembra per ora aver funzionato. 

Questa settimana il blocco Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein e Egitto compiva una drastica ritirata riguardo le precedenti richieste draconiane al piccolo Stato gasifero del Golfo Persico del Qatar, secondo Associated Press e New York Times. La ritirata avveniva pochi giorni dopo i rapporti sui media degli Stati Uniti che sostenevano il Qatar nella disputa. 

Il notiziario NBC citava fonti d’intelligence statunitensi per corroborare un articolo del Washington Post secondo cui il Qatar era vittima della propaganda degli Emirati Arabi Uniti. In altre parole, i media statunitensi amplificavano le agenzie d’intelligence statunitensi nelle manovre sulla crisi del Golfo. 
Le false notizie volte a pregiudicare le relazioni del Qatar con gli Stati Uniti hanno svolto un ruolo importante nella divisione diplomatica tra la piccola nazione del Golfo e i suoi vicini, affermano i funzionari statunitensi e del governo del Qatar”, 
riferiva NBC. Notevole, come notato in una precedenza qui, come l’attribuzione di hackeraggio e disinformazione sul Golfo da parte di intelligence e media degli USA contraddicesse le precedenti notizie pubblicate dalla CNN.

mercoledì 19 luglio 2017

Il salto logico.

Se talvolta inclinassi la bilancia della giustizia, fa’ che ciò avvenga non sotto il peso dei doni, ma per un impulso di misericordia…” .
Don Chisciotte
Praticamente, da qualsiasi “epoca” giungono sino a te le “voci” di una situazione che non è mai cambiata
Qualcosa con a “capo” una sorta di ingiustizia, non meglio interpretabile dal momento in cui… “hai sempre le mani legate ‘qua così’”. 
Molto spesso, la popolazione conosce bene tale “giustizia di parte”, potendola ricollegare alle situazioni locali e, dunque, più vicine e prossime alla comprensione “sulla propria pelle”. 
Insomma, la lottizzazione storica del tempo, copre ciò che non sembra più “una sol cosa”.
Infatti, la storia (deviata) umana è una narrazione del sangue occorso per giungere sino alla forma reale manifesta di oggi. Qualcosa di nuov3? No.
Purtroppo, per te, no.
Una “linea di sangue” che ha trasformato ogni “nuova” generazione, nella sostanziale continuazione di quella precedente, senza memoria alcuna, relativamente al “come è iniziato” e, dunque, al “è già successo”.

Ho'oponopono: appunti

 
Chi sono io?

Qual è il fine della nostra esistenza? Il nostro fine è tornare allo ZERO, il vuoto. Questo è lo stato di innocenza assoluta. Ti sei mai accorto che ogni volta che c’è un problema ci sei anche tu?

Dobbiamo chiederci: “Cosa succede in me che sta causando questo evento che io percepisco come problema?”

L’unico vero scopo della nostra esistenza è tornare alla purezza dello Zero, la libertà e l’innocenza che è tutto ciò che realmente siamo. Allo Zero noi siamo completi. Allo zero noi siamo ispirati dalla divinità che è in noi.
 
Se non sei il nulla si manifesteranno le tue memorie, meccanismi subconsci, vite passate. Accumuli di vecchie memorie creano i blocchi che oscurano la nostra luce reale. Le memorie si manifestano come malattia, morte, problemi finanziari e altre sciagure. Possiamo scegliere: soffrire o lasciare andare facendo entrare Dio al posto di queste memorie. Ho’oponopono riguarda la soluzione di problemi a molti livelli, riguarda la soluzione di qualunque tipo di problema. Come faccio a cancellare le mie memorie? Con l’amore. Ho’oponopono è amore.

Coscienza: come la mente altera la realtà


warrior 
"Il nostro mondo non è come appare. Piuttosto che un ambiente concreto ed oggettivo, è una “realtà virtuale” e una simulazione, più simile ad un video game".
Per il ricercatore della coscienza, Tom Campbell, il nostro mondo non è come appare. Piuttosto che un ambiente concreto ed oggettivo, Campbell sostiene che il mondo sia in verità una “realtà virtuale” e una simulazione, molto piu’ simile ad un video game.
Sentiamo spesso dire che le cose “non sono come appaiono”, giusto? Bene per molti fisici la risposta si è giusto fatta più chiara. 

Tutta la realtà si basa sulla coscienza

Campbell si batte per parlare delle molte domande senza risposta, attualmente presenti nella scienza e per esplorare il nostro scopo e collegamento ad una realtà più grande, che chiamiamo “Il grande quadro” 

Secondo Campbell, l’universo fisico è generato da una simulazione basata sulla probabilità, ovvero non basata sulla materia. Di fatto Campbell sostiene che ci sono multiple cornici di Realtà Virtuale, in cui noi esistiamo simultaneamente.

I segreti dell'acqua da bere. L’acqua scongelata e le sue virtù secondo le fonti russe


L’acqua è la base della nostra salute, e migliore è la sua qualità meno spenderemo  per i medici e per le medicine. I filtri industriali non depurano l’acqua a dovere; il massimo che possono fare  è togliete il cloro e i piccoli inquinanti…

Ecco cosa scrive un bogger olistico molto seguito in Russia,© Ведич, SecretBlog.ru (traduco per i miei lettori):
 
L’acqua è il più potente portatore dell’informazione  che esista sulla Terra. Le sue qualità dipendono direttamente dall’informazione che registra e dalla sua struttura molecolare. In natura l’acqua scorre seguendo  i tortuosi letti del fiume  e dei ruscelli assorbendo l’informazione su tutto ciò  tocca  strada facendo. Per questo, l’acqua provenienti  dalle sorgenti boschive e dai ruscelli è tra le più pure, ha assorbito l’informazione e l’energia del bosco, è stata filtrata dal fango, dai sassolini, dai tronchi d’albero; è curativa perché trasmette direttamente tutta la forza del bosco, e lo scopo di questa acqua è quello di caricare e di guarire.
 

Vaccini: la spartizione della torta fa litigare medici e farmacisti


Vaccini somministrabili anche in farmacia da parte dei medici, con la collaborazione degli infermieri. Lo prevede un emendamento all’articolo 1, tra quelli licenziati dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato, che lascia la definizione delle modalità a un DM della Salute, in attuazione del capitolo del Patto Salute sulla Farmacia dei Servizi.

L’emendamento presentato da D’Ambrosio Lettieri, Mandelli e Rizzotti, prevede che i medici, 
«senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, con decreto del ministero della Salute, sono autorizzati a somministrare i vaccini presso farmacie aperte al pubblico». Sarà poi la Farmacia che «previo rilascio della certificazione gratuita relativa all’avvenuta vaccinazione, procede all’invio della stessa al competente servizio dell’Asl».
Il testo è stato calendarizzato per l’aula martedì 11 luglio, mentre già da lunedì in notturna continua l’esame degli emendamenti con una commissione sempre più spaccata.

Infatti, è bene ricordare che nelle votazioni sugli emendamenti sono stati sempre sul filo del rasoio per numero di voti, e la spaccatura che c’è in Commissione sul decreto riflette la spaccatura che c’è nel Paese.

Anche in Italia i rimedi omeopatici diventano farmaci per legge


È scaduto il 30 giugno 2017 il termine di presentazione dei dossier di registrazione dei prodotti omeopatici, che entro il 2019 otterranno l’AIC, l’autorizzazione all’immissione in commercio.

"Con buona pace dei detrattori delle medicine complementari – ha spiegato Giovanni Gorga, presidente di Omeoimprese, l’associazione delle aziende dell’industria dell’omeopatia – d’ora in avanti quello che gli italiani troveranno in farmacia sarà riconosciuto farmaco per legge".

"Alle aziende – prosegue Gorga - è stato chiesto dal Governo uno sforzo economico e burocratico importante, che sicuramente è costato grossi sacrifici, tra i quali quello di eliminare dalla produzione oltre il 40% dei farmaci, unitari e complessi, attualmente in commercio. Nonostante ciò l’impegno di tutti è stato quello di preservare i posti di lavoro e assicurare ai malati continuità di cura attraverso una razionalizzazione dei nostri listini".

Bonino Story - Le menzogne di una ditattura mascherata

I protocolli di Sion: Gli eventi confermano la loro autenticità


C’è un collegamento diretto tra i piani delineati oltre 100 anni fa nei protocolli di Sion e la distruzione dell’istruzione superiore e della religione nel mondo occidentale moderno. Questa è la quarta ed ultima parte della sinossi dei Protocolli degli Anziani di Sion.
PROTOCOLLO 16
Dobbiamo introdurre nella loro educazione tutti quei principi che hanno brillantemente spezzato il loro ordine, ma quando saremo al potere, rimuoveremo ogni tipo di tema inquietante dal corso dell’educazione e ne otterremo figli obbedienti all’autorità, Ameranno colui che si erge a sostegno e a speranza della pace e della tranquillità “.

Ragazzina tedesca catturata fra i combattenti dell’ISIS in Iraq

Linda Werzel catturata

Le forze combattenti irachene hanno catturato un gruppo di donne combattenti del Daesh (ISIS) a Mosul, 5 di loro sono tedesche, una fra loro è una ragazzina di 16 anni.

Secondo il giornale Die Welt, si tratta di un gruppo di 20 donne combattenti catturate a Musul dalle forze irachene e identificate come di provenienza da vari paesi come Canada, Turchia, Libia, Russia ed anche Germania, come hanno informato le fonti della sicurezza.

Il caso più eclatante è quello della minorenne tedesca (di cui sono state diffuse le foto) che sarebbe stata arruolata ed inviata a combattere con l’ISIS nonostante la sua giovane età.

Questa ragazza, di cui soltanto adesso è stato diffuso il nome, da anno circa aveva lasciato la sua casa per volare in Iraq e unirsi allo Stato Islamico, lasciando la sua famiglia nella disperazione: i genitori avevano visto la figlia adottare strani atteggiamenti , ma non avrebbero mai pensato che avrebbe preso la drammatica decisione di arruolarsi fra i terroristi delll’Isis.

I leader seguiti dai “Cinque Occhi”, muoiono all’improvviso

Baldwin Lonsdale

I piccoli Stati-isola del Pacifico possono essere orgogliosi dell’indipendenza, ma rimangono sotto l’efficace controllo delle potenze neocoloniali dominanti nella regione, vale a dire Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda. Questi Stati, da Palau nel Pacifico occidentale a Tonga nel Pacifico del sud, sono asserviti al dominio in politica estera, al voto alle Nazioni Unite, sulle rotte internazionali delle compagnie aeree, sulle telecomunicazioni e le finanze. Inoltre, i piccoli Stati insulari affrontano la prospettiva di divenire prime vittime dell’aumento del livello del mare per il cambiamento climatico. 

Alcuni residenti dell’isola già fuggono dai loro atolli e arcipelaghi e chiedono lo status di “rifugiati ambientali”, una categoria dell’immigrazione che poche nazioni riconoscono. Normalmente, la morte improvvisa per attacco cardiaco a giugno del presidente di 67 anni delle Vanuatu, il sacerdote anglicano e capo tradizionale Baldwin Lonsdale delle isole Banks, non avrebbe sollevato il minimo sospetto.

martedì 18 luglio 2017

Un in-certo tipo di abbordaggio.

Io ho un vuoto…”.
A dark song
Se non ricordi, allora, “hai un vuoto (dentro)”.
L’avere dimenticato, non significa che non sia “già successo”. 
Quindi, la dimenticanza è causale, ossia, auto procurata. 
Laddove, la particella “auto”… descrive a livello di simbolismo sostanziale frattale espanso, proprio l’effetto (strategia in-diretta) di ciò che “è già successo”.
Un fatto che si traveste d’altro, in maniera tale da non risultare più, nel corso del tempo (alias: nell'interesse stesso della ragione fondamentale “a monte” dell’accaduto).
Una mezza verità è menzogna…”.
A dark song
Tutto è vero
Prima legge di SPS
La “menzogna” è, comunque, un feedback (memoria frattale espansa). 
Ergo:
è sempre “vera (informazione)”.
Ma, come decodificarla? Come accorgerti che si tratta di una menzogna? Come ricavare sempre (sempre) verità (relativa all’assoluto che è menzogna/dominante), in maniera tale da non subire mai nessun tipo di “interferenza”?

Ho'oponopono e la pillola magica


...di base sono uno settico incallito. Ma tra le cose che vanno oltre la razionalità di cui mi fido ciecamente c'è quella sensazione di 'giusto' quando sono a contatto con qualcosa di estremamente potente. Io non ho mai avuto simpatia per Joe Vitale, tuttavia quando uscì 'The Key' sentii il bisogno irresistibile di acquistarlo.

Ora, 'The Key' è il classico libro che io eviterei come evito tutto quello che ha la copertina simile a 'The Secret', ma il discorso qui si faceva strano. Vibrazionalmente mi attirava. Così con tutta una serie di coincidenze che non sto qui a raccontarvi metto le mani su 'The Key' e inizio a leggere con interesse relativamente scarso il contenuto, dato che gran parte delle tecniche menzionate le conoscevo già.

Tuttavia quando arrivo al capitolo che parla del Dottor Hew Len e di Ho'oponopono ho avuto nuovamente quella sensazione di 'giusto' che mi dice che sono in contatto con qualcosa di rilevante, tanto che ho smesso di leggere il libro (che non ho mai terminato) e mi sono messo a cercare informazioni su internet.

Il genere umano si sta risvegliando: per la prima volta nella storia registrata la risonanza Shumann è salita a più di 36hz


Il 31/01/2017, per la prima volta nella storia, la Risonanza Schumann ha raggiunto frequenze di 36+.

Questo è una faccenda grossa. Nel 2014, si riteneva una cosa anomala che  la frequenza fosse aumentata dal suo solito livello di 7.83 ad uno tra il 15 e il 25.

Ecco come appariva nel 2014: http://imgur.com/a/KNaw2

E un articolo, sempre del 2014, che metteva nel dettaglio come questa cosa fosse strana:
http://www.trinfinity8.com/why-is-earths-schumann-resonance-accelerating/

Ora ha toccato quota 30 negli ultimi due giorni.

Serrapeptasi. L'”enzima miracoloso” è il più potente antinfiammatorio naturale


“La Serrapeptasi può diventare l’integratore naturale più utilizzato di tutti i tempi a causa della sua efficacia su una vasta gamma di condizioni di salute”.

Scoperto nei primi anni ’70, questo enzima proteolitico è stato isolato dalle specie di Serratia, batteri situati nell’intestino dei bachi da seta. Oggi la Serrapeptasi viene utilizzata in tutto il mondo in ambito clinico e si sta sempre più diffondendo grazie ai grandi benefici mostrati dai pazienti che la assumono.

Data la sua particolare azione ed effetti, le è stato attribuito il titolo di “enzima miracoloso”. E’ diffusamente usato in Giappone dove numerose cliniche lo usano con successo per la vasta gamma di benefici che vediamo di seguito, e si sta diffondendo velocemente in tutto il mondo dopo i numerosi studi svolti e i feedback enormemente positivi dei pazienti.

La Serrapeptasi funziona sciogliendo ogni tessuto morto (come ad esempio cicatrici), coaguli di sangue, cisti, la placca arteriosa ed eliminando l’infiammazione. Gli usi sono molto vasti e coprono quasi tutte le condizioni che sono influenzate da infiammazioni e/o da tessuti morti. 
Studi in vitro e in vivo rivelano che la Serrapeptasi ha un effetto antinfiammatorio specifico superiore a quello di altri enzimi proteolitici.

Biofotoni e Medicina

 
Dr. F. A. Popp: “Le persone in salute emettono fotoni coerenti”

Il Dr. Fritz-Albert Popp, un pioniere nella ricerca sui biofotoni e sul loro ruolo nella comunicazione cellulare ha scoperto che i cambiamenti nelle emissioni di biofotoni del corpo sono associati a cancro ed altre malattie. Infatti le sostanze chimiche cancerogene possono essere riconosciute dalla loro proprietà di modificare le emissioni di biofotoni alterandone la coerenza dei quanti di luce. Pertanto Popp assume che la malattia abbia una stretta relazione con la perdita di luce coerente che è un indice della vitalità e del benessere di un individuo. 

Inoltre la ricerca di Popp ed altri mette in evidenza come il numero di fotoni emessi da un essere vivente sembra essere legato alla posizione dell’organismo nella scala evolutiva. Infatti più complesso l’organismo, minore è la emissione di biofotoni e la loro frequenza si avvicina alle frequenze visibili. Gli animali e le piante tendevano mediamente a emettere 100 fotoni/cm^2/sec ad una lunghezza d’onda di 200-800 nm, mentre gli umani emettono solo 10 fotoni/cm^2/sec principalmente nell’ambito dello spettro visibile.

Dopamina: l'ormone della felicità aiuta il sistema immunitario


L'ormone della felicità aiuta l'organismo a difendersi dall'attacco di virus e batteri. Proprio come i neuroni, anche alcuni tipi di cellule del sistema immunitario usano la dopamina per comunicare fra loro e accelerare la produzione di anticorpi in caso di infezione. È quanto emerge da uno studio pubblicato su 'Nature' e firmato da scienziati dell'Irccs ospedale San Raffaele di Milano, insieme a colleghi dell'Australian National University di Canberra.

Come ricordano gli esperti, la dopamina è un neurotrasmettitore, una molecola-segnale che permette la comunicazione tra le cellule nervose. Viene prodotta principalmente nel cervello ed è centrale nei meccanismi di motivazione e gratificazione, tanto da essere stata definita 'molecola della felicità'.

Sembra però avere anche un ruolo chiave come 'regista' del sistema immunitario, secondo lo studio coordinato per il San Raffaele da Claudio Doglioni, direttore dell'Unità di Anatomia e Istologia patologica e professore dell'università Vita-Salute, e per l'ateneo australiano da Carola Vinuesa, direttrice del Dipartimento di Immunologia.

I protocolli di Sion: La massoneria al servizio dei Savi (12-15)


I Protocolli di Sion ci mostrano come la massoneria sia al servizio dei Savi. Se si crede, tuttavia, al dictum di Voltaire sul fatto che non sia possibile criticare i “veri padroni”, perchè allora, i fatti sulla massoneria sono ancora poco conosciuti, mentre abbiamo la possiblita` di criticare gli ebrei?

Sospetto che i satanisti – non ebrei e ebrei – si siano uniti sotto l’egida degli Illuminati, contro gli ebrei non sionisti e i “goyim”.

Che ci crediate o no, come nella Germania nazista, l’ebreo assimilato verrà utilizzato di nuovo come potenziale capro espiatorio.

PROTOCOLLO 12

Il piano Kelergi e i retroscena dei movimenti di integrazione europea

La democrazia moderna, per Kalergi era uno strumento pratico della plutocrazia, ovvero del predominio nella vita pubblica di individui o gruppi finanziari potenti
All'inizio del cosiddetto movimento di integrazione europea, ci sono due particolari figure influenti: il conte austriaco Richard Coudenhove-Kalergi (1894 – 1972) ed il francese Jean Monnet (1888-1979).
 
Il conte Coudenhove-Kalergi, si fa notare già nel 1922 con la sua idea di Pan-Europa, che pubblicherà in un libro nel 1924. In tale libro, propaganda “gli Stati Uniti d’Europa”, ovvero uno stato federale centrale che doveva essere guidato da una nuova aristocrazia spirituale.

Nello stesso anno, fondò l'Unione Pan-europea, per perseguire organizzativamente questo obiettivo.

È noto che in America tutto ciò incontrò simili pensieri. Dopo alcuni dettagli, e col supporto di Louis Rothschild, nel 1924 Kalergi ricevette un finanziamento di 60.000 marchi d’oro da parte del magnate finanziario Max Warburg . Questo per incentivare il movimento durante i primi tre anni. 

Grazie a tutto ciò Coudenhove-Kalergi si incontrò in America con i finanzieri Paul Warburg e Bernhard Baruch. („Ein Leben für Europa“, pag 124–125).

Nel suo libro, apparso nel 1925, „Praktischer Idealismus“ (idealismo pratico), Kalergi definì la democrazia, come un “ intermezzo patetico”, tra due epoche aristocratiche, quelle della nobiltà di sangue e quella della la nuova nobiltà forgiata dallo spirito ebraico.

La rapida devolution degli Stati Uniti

L’Arabia Saudita verso la guerra civile


Dopo decenni durante i quali ha svolto il ruolo di intermediario tra Stati, affermandosi come potenza regionale, la politica dell’Arabia Saudita d’ingerenza nei Paesi vicini e di supporto al terrorismo sembrano aver esacerbato i problemi del Paese che potrebbero minacciare di precipitare nel caos. 

La crescente insoddisfazione con l’introduzione dell’austerità, i problemi economici legati alla fluttuazione dei prezzi del petrolio e i segni di disaccordi nella casa reale sul successore di re Salman bin Abdulaziz al-Saud, indicano che le avventure all’estero dei sauditi prepararono la tempesta perfetta per un conflitto civile che porterebbe ad ulteriore instabilità in Medio Oriente. 

La perturbazione appare mentre Stati come Iran e Turchia si pongono a potenziali concorrenti per la leadership del mondo arabo.

I. L’Arabia Saudita vive crescenti segnali d’instabilità

lunedì 17 luglio 2017

Quella realtà più vera di “te”.

Non usare tutti i muscoli, ma solo quelli che desideri mantenere”.
The space between us
“Qua, così” quali “muscoli” hai manutenuto?
Cosa si è già atrofizzato?
Immagina un processo, “intelligente”, mentale. 
Immagina uno spazio circoscritto, con dentro un puntino (che sei tu). 
  
Immaginalo prendere direzione, e mantenerla per inerzia – come nello Spazio – in funzione dell’ultimo “impatto” subito, venendo a contatto con altre forze, compresenti. 
Ogni “urto” imprime nuova direzione, miscelandosi alla fase di spinta precedente e generando nuove angolazioni. 
Ad ogni sospinta, l’attività di intelligenza elabora nuova informazione, utile per la propria sopravvivenza, utilizzando proprio la sollecitazione come input e ricavando nuovo “carburante (motivazione)” al fine di continuare a credersi esistente (cogito ergo sum). 

Non resistere al male


Uno dei libri più potenti in cui mi sono imbattuto di recente è "Transurfing: lo spazio delle varianti" di Vadim Zeland. I suoi concetti sono incredibilmente simili a qualcosa che mi ronza in testa da anni ma che non avevo mai avuto modo di formulare appieno, vivendola più come una 'sensazione' che come un concetto reale.

Il libro è costruito intorno al concetto di 'non reazione', cioè una disciplina mentale che richiede un continuo stato di vigilanza sul proprio stato emozionale e di pensiero, e questo allo scopo di potersi emancipare dal turbinio delle situazioni esterne che apparentemente rischiano di coinvolgerci.

Nel mondo reale le cose che 'capitano' non sono mai frutto del caso, ma sono il risultato della somma dei pensieri e delle emozioni cristallizzate nel tempo che tendono a dar origine a un fatto. In un certo senso (molto più letterale di quanto non si pensi) siamo noi a creare e orchestrare gli eventi esteriori a livelli profondi e sottili della mente, per motivi che apparentemente non ci sono chiari.

Sovranità personale e sovranità monetaria


Ultimamente si fa un gran parlare, soprattutto su internet, di signoraggio, sovranità monetaria, debito pubblico, e tutti quegli aspetti correlati che hanno generato la crisi.

Anche se sarebbe più corretto dire che hanno fatto da motivazione per la crisi, la quale in realtà, e chiunque abbia letto un pochetto sull’argomento lo sa, è un’invenzione utile a giustificare a sua volta l’ulteriore erosione della sovranità popolare in direzione di un grande stato sovranazionale… fino a uno stato mondiale.

Con stato mondiale intendo mondiale a livello giuridico… visto che a livello economico, finanziario, bancario, mediatico, e di potere latu sensu, in buona parte c’è già.

Per chi ancora non lo sapesse, chi manovra dietro le quinte ha come obiettivo qualcosa di non lontano dai vari 1984Matrix, V per VendettaFarenheit 451, Il mondo nuovo, etc.
 
Anche se, rimanendo sul genere distopia (che si contrappone all’Utopia di Tommaso Moro), a me piace citare il film Brazil, che è più allegro e fantasioso.
 
Tutti libri e film fatti, peraltro, da persone con interessi e vicinanze in ambito massonico-esoterico, e non sarà un caso.

Ashwagandha. 15 benefici, proprietà, modo d’uso e controindicazioni


L’Ashwagandha (Withania somnifera) è un’erba ayurvedica originaria dell’India che è stata usata per più di 2500 anni per la sua preziosa caratteristica di adattogeno. Ha una vasta gamma di benefici per la salute, comprese le sue capacità di combattere il cancro e il diabete, e ridurre infiammazione, artrite, asma, ipertensione, stress e reumatismi. E’ stata tradizionalmente usata anche per bronchite, febbre, nausea, diabete, leucoderma, per migliorare la funzione cognitiva.

I guaritori antichi la usavano come tonico ringiovanente, che aveva la capacità di ridare forza a un corpo emaciato. E’ nota per dare forza e vigore e per aumentare la resistenza. Essendo un’erba adattogena è in grado di aiutare il corpo ad aumentare la resistenza alle malattie. E’ stata menzionata diffusamente nei testi medici della medicina tradizionale cinese oltre che in quelli dell’Ayurveda (antica medicina indiana).

Oggi numerosi studi attestano le proprietà medicinali dell’Ashwagandha e l’assenza di tossicità nei costituenti chimici della pianta.
15 Benefici dell’Ashwagandha

La Curcuma rigenera le Cellule Cerebrali e protegge da Alzheimer, Ictus e Ischemie. Ecco come va consumata

 
Negli ultimi anni più di 6000 studi clinici hanno dimostrato che la curcuma è in assoluto la prima erba curativa del nostro secolo.

Anche moltissimi esperti in salute e nutrizione concordano sul fatto che mangiare un po’ di curcuma ogni giorno, circa un cucchiaino o poco più, può aiutare il nostro organismo a combattere molte patologie e a conferire al corpo molteplici benefici.

In particolare, i benefici della curcuma sono:
  • Combatte le infiammazioni
  • Riduce il dolore
  • Previene l’invecchiamento
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Depura il fegato
  • Previene e arresta il cancro
  • Migliora la funzionalità cardiovascolare
  • Previene e cura il diabete
  • Antibiotico naturale
Le potenti ed efficaci proprietà della curcuma sono dovute dalla curcumina, il principio attivo contenuto nella curcuma. La curcumina fa sì che curcuma agisca come anti-infiammatorio, aiuti a combattere i radicali liberi e altri tipi di scorie e tossine presenti nel nostro corpo.

La salute del COLON (Dr Walker)

Il colon è il sistema di scarico del corpo. Le leggi di natura richiedono ed esigono che questo sistema di scarico sia regolarmente pulito
Norman Wardhaugh Walker (4 gennaio 1886 / 6 giugno 1985) è stato un pioniere del crudismo, del movimento vegetariano e nel campo dei succhi vegetali. Era convinto che la pulizia del colon attraverso i succhi freschi fosse la chiave per una buona salute. Famoso il suo dire: ”Posso dire in verità che non mi sono mai reso veramente conto della mia età.[...] Non penso mai ai compleanni nè li festeggio. Oggi posso veramente dire di godermi la mia vibrante salute. Non mi importa di dire alla gente quanti anni ho”
Quanto seguo l’ho tratto e tradotto dal suo testo COLON HEALTH (qui in rete, http://www.universe-people.com/english/svetelna_knihovna/htm/en/en_kniha_colon_health.htm)
---------------

Il tuo corpo è la casa in cui vivi. Possiamo dire per analogia che è come l’edificio in cui ti crei la tua casa. E la tua casa ha bisogno di un minimo di attenzione periodica: il tetto potrebbe perdere, le tubazioni guastarsi o intasarsi etc etc. Lo stesso accade per il tuo corpo fisico. Tutte le funzioni e attività del tuo sistema, notte e giorno, fisiche, mentali e spirituali dipendono dalla attenzione che gli dai.

I protocolli di Sion: La Strage degli Innocenti (5-11)


I goyim sono un gregge di pecore, e noi siamo i loro lupi. Sapete cosa succede quando i lupi si impadroniscono del gregge?
 PROTOCOLLO 5
L’autore afferma che il despotismo è necessario per il mondo che sta creando, uno
dove i sentimenti verso la fede e la comunità sono cancellati da convinzioni cosmopolitiche”.
Di seguito è mostrata l’esatta logica su cui si basa il comunismo e la guerra al terrore.
Creeremo un’intensificata centralizzazione del governo per prendere in mano tutte le forze della comunità, regoleremo meccanicamente tutte le azioni della vita politica dei nostri soggetti con nuove leggi. Queste leggi cancelleranno una per una tutte le indulgenze e le libertà consentite dai goyim e il nostro regno sarà distinto da un dispotismo di tali proporzioni, da essere in ogni momento, e in ogni luogo, in grado di eliminare ogni goyim che ci si opponga.”

La falsa realtà costruita per gli americani è veramente orwelliana


Considerate la costante mutazione della “minaccia musulmana”: da al-Qaeda ai talebani, da al-Nusra ad ISIS, da ISIL a Daesh, con una spruzzatina di Russia. All’improvviso, dopo 16 anni di guerre in Medio Oriente contro “terroristi” e “dittatori”, il problema è diventato la Russia, il paese più minacciato dal terrorismo musulmano e il più capace di cancellare dalla faccia della terra gli Stati Uniti ed il suo impero vassallo.

A livello nazionale, gli americani si sono convinti che, grazie al quantitative easing della FED, il paese abbia goduto di una ripresa economica dal giugno ’09. Il che deve essere uno dei recuperi più lunghi della storia, stanti l’assenza di crescita dei redditi medi, la crescita dei prezzi, la disoccupazione, la mancanza di elevati valore aggiunto, produttività e salari.

Il “recupero” è più che un mistero. È un miracolo. Esiste solo sulla stampa fake news.

Secondo la CNN, massima esponente delle notizie false, Jennifer Tescher, presidente ed amministratore delegato del Centro per l’Innovazione dei Servizi Finanziari, riferisce che circa la metà degli americani spende come o più del proprio reddito. Tra quelli tra i 18 e gli 25 anni, oberati dagli student loans, il 54% dice che i loro debiti sono uguali o superiori ai loro redditi. Ciò significa che metà America ha reddito discrezionale ZERO. Quindi cosa di preciso sta guidando il recupero?

Il fallimento di Israele nel Sud della Siria

La Russia nel mirino dei relitti nazisti della NATO


Come la NATO giustifica il nazismo lettone

La NATO diffonde un video per legittimare la lotta dei “partigiani” nazisti lettoni, i “fratelli della foresta”, camuffandoli da grandi combattenti contro i russi. Oltre a riscrivere la storia, è quasi un invito all’omicidio dei russi e della Russia. Il video della NATO inizia confondendo soldati degli eserciti “russo” e “sovietico”. 

L’idea è mostrare che i “fratelli della foresta” combatterono i russi e non i sovietici, dato che i lettoni facevano parte dell’esercito sovietico… Poi si spiega che quei “pochi uomini” erano civili inermi costretti dalla situazione a combattere “l’occupante” russo, che dopo la Seconda guerra mondiale occupò i territori liberati. Ricordiamo che l’Armata Rossa liberò l’Austria e si ritirò pochi anni dopo perché 
1) non vi era alcuna volontà della gente di passare dal capitalismo al sistema comunista; 
2) perché l’Austria non fece mai parte dell’impero russo, a differenza della Lettonia. 
La cosiddetta “occupazione” della Lettonia da parte dei comunisti ed adesione all’URSS sono spiegati dal fatto che la grande indipendenza lettone si ebbe dopo la caduta dell’Impero russo. Tutto qui. Poi i quadri comunisti del Paese erano appunto lettoni.

Un grande effetto speciale.

Tutti quelli, nessuno escluso, che chiamano ‘casa’ il grande Stato del Nevada, sono arrivati qui con un sogno. È stato il mio bisnonno che è venuto qui su un carro. Aveva soltanto un cavallo e due muli. Alla fine smise di girare e disse ‘è questo il posto’”.
Gold
Chi è arrivato "prima"
Se non conta a livello di "violenza e potere" sottodominante (che ha sempre la meglio su coloro che erano "lì", da sempre), conta - eccome - a livello di dominante (che matura quel "pieno vantaggio", quando diventa compresente ma immanifesto, in grado di fare sempre la differenza in termini di controllo, sfruttamento e padronanza).
I processi migratori umani “misurano quanto la lunghezza stessa”, dell’umanità
Ci sono, da sempre, stati “qua, così”.
Inutile elencare e motivare una simile affermazione.
Qualcosa che non è una considerazione per sol3 “addett3 ai lavori”.