martedì 3 luglio 2018

Coliche renali. 10 Rimedi Naturali, Cause e Sintomi


Le coliche renali sono dolori che si manifestano solitamente nella parte bassa della schiena, la regione lombare, causati dalla presenza di calcoli nei reni. Il dolore può presentarsi anche sul fianco tra le costole e l’anca, oppure anche all’inguine.

I calcoli renali sono depositi duri composti solitamente da calcio o acido urico. Quando un minerale si concentra nelle urine, forma questi depositi che rendono difficile il suo passaggio, causando rigonfiamento dei reni e dolore. Questo fenomeno viene definito anche litiasi renale o nefrolitiasi, le pietre possono formarsi ovunque nel tratto urinario. Mentre quando rimangono bloccate, il fenomeno è noto come urolitiasi. Se si trovano nell’utero invece, la condizione viene definita uterolitiasi.

Le principali cause delle coliche renali includono
  • Infezioni nell’intestino tenue
  • Malattia infiammatoria intestinale, morbo di Crohn o colite ulcerosa
  • Gotta
  • Chemioterapia
  • Eccesso di calcio nelle urine o nell’ipercalciuria
  • Eccesso di acido urico nelle urine o iperuricosuria
  • Difetti renali
  • Infezioni del tratto urinario

Fattori di rischio per le coliche renali

Le coliche renali possono verificarsi ovunque nell’addome e la gravità dipende dalla dimensione reale dei calcoli. Ci sono anche molti fattori di rischio. Alcuni comportamenti o condizioni ti rendono incline ai calcoli renali, e di conseguenza sei anche più soggetto a sviluppare una colica renale. La disidratazione, associata a una qualsiasi delle seguenti condizioni è una delle principali cause della formazione di calcoli:
  • Alti dosaggi di vitamina D senza controllo medico o senza abbinamento con la vitamina K2 posso causare un aumento di calcio in circolo
  • Ereditarietà. Il 25% dei soggetti con coliche renali hanno un parente che ha avuto calcoli renali
  • Chirurgia recente
  • Infezione del tratto urinario ricorrente
  • L’uso regolare di antiacidi a base di calcio o di alcuni farmaci

Sintomi delle coliche renali

I sintomi sono solitamente piuttosto dolorosi e richiedono attenzione immediata.
  • Dolore intenso lungo il lato del corpo tra le costole e l’anca, o nel basso ventre
  • Dolore che si diffonde alla schiena o all’inguine
  • Sangue nelle urine o ematuria
  • Febbre, specialmente con i brividi
  • Nausea e vomito
Grave vomito, febbre molto alta o dolore continuo potrebbero significare che è necessario ricorrere immediatamente a cure mediche. Se hai avuto calcoli renali prima e noti uno di questi sintomi, non devi aspettare che i sintomi peggiorino, ma contatta immediatamente il medico.

La diagnosi viene eseguita con l’aiuto di una TAC. Di solito la difficoltà di urinare è anche un segno di calcoli renali.

Trattamento convenzionale delle coliche renali

Il trattamento delle coliche renali e dei calcoli renali influisce sulla gestione del dolore mirando anche a sciogliere i calcoli. Se i calcoli non passano da soli, potrebbe essere necessaria la litotripsia o l’intervento chirurgico.

Il tipo e il dosaggio dei farmaci raccomandati dipenderanno dalla gravità dei sintomi. I farmaci prescritti potrebbero includere antibiotici, diuretici, farmaci per il controllo della cistina, citrato di potassio o bicarbonato di sodio per regolare i livelli di acido nelle urine e alfa bloccanti per aiutare le pietre a passare.

Ci sono casi in cui i calcoli renali svaniscono senza farmaci. Nella fattispecie, la colica renale si ferma quando queste pietre vengono distribuite. Potrebbe anche essere utile bere molta acqua o liquidi. Gli elettrodi riscaldanti potrebbero essere un buon rimedio per i dolori ai reni.

Se non trattata in tempo, la colica renale può portare a gravi complicanze come danno renale, perdita della funzionalità renale, nuova formazione di calcoli e blocco delle vie urinarie.

10 Rimedi naturali per i calcoli renali


Bere molti liquidi è importantissimo in caso di calcoli renali, l’idratazione previene la formazione di nuove pietre. Non solo i liquidi eliminano le tossine, ma aiutano le pietre a spostarsi attraverso il tratto urinario.

Anche se l’acqua da sola può essere sufficiente, l’aggiunta di alcuni ingredienti può essere utile.
Assicurati di bere uno o due bicchieri d’acqua subito dopo aver bevuto qualche rimedio aromatizzato. Questo può aiutare a spostare gli ingredienti attraverso il tratto urinario.

Parlate con il vostro medico prima di iniziare ad usare uno dei rimedi domestici elencati di seguito, potrà valutare se il seguente trattamento è giusto per te o se può portare a ulteriori complicazioni.
Se sei incinta o stai allattando, evita di usare qualsiasi rimedio. Solo il medico può determinare se un qualsiasi rimedio possa causare effetti indesiderati per te o il tuo bambino.



1. Acqua
Aumentare l’assunzione di acqua può aiutare ad accelerare il processo di scioglimento dei calcoli renali. Cerca di bere circa 12 bicchieri d’acqua al giorno invece dei soliti 8. Tuttavia è importante bere acqua con un residuo fisso basso, in particolare inferiore a 100 mg/l.

Una volta sciolti i calcoli, si dovrebbe continuare a bere da 8 a 12 bicchieri d’acqua ogni giorno. La disidratazione è uno dei principali fattori di rischio per i calcoli renali, e l’ultima cosa che desideriamo è che si formino ulteriori calcoli. 

Prestare attenzione al colore della tua urina. Dovrebbe essere di un giallo molto chiaro. Se è scura significa che è un segno di disidratazione.



2. Succo di limone
Puoi aggiungere i limoni appena spremuti alla tua acqua tutte le volte che vuoi. I limoni contengono citrato, una sostanza chimica che impedisce la formazione dei calcoli di ossalato di calcio. Il citrato può anche rompere piccole pietre, permettendo loro di passare più facilmente.

Sarebbe necessaria una grande quantità di limoni per avere un effetto significativo, ma anche una quantità minore può apportare dei benefici.

Il succo di limone offre numerosi altri benefici per la salute. Ad esempio, aiuta ad inibire la crescita dei batteri.



3. Estratto di basilico
Il basilico contiene acido acetico, che aiuta ad abbattere i calcoli renali e ridurre il dolore. È anche pieno di sostanze nutritive. Questo rimedio è stato usato tradizionalmente per trattare disturbi digestivi e infiammatori. Nel succo di foglie di basilico sono presenti antiossidanti e agenti anti-infiammatori, può essere utile per mantenere la salute dei reni.

Usa foglie di basilico fresche o essiccate per preparare un tè e bevine diverse tazze al giorno. Puoi anche spremere il basilico fresco in uno spremiagrumi o aggiungerlo a un frullato.

Non devi usare succo di basilico per più di sei settimane alla volta. L’uso prolungato può portare a:
  • Bassi livello di zucchero nel sangue
  • Bassa pressione sanguigna
  • Aumento del sanguinamento
 

4. Aceto di mele
L’aceto di mele contiene acido acetico che aiuta a dissolvere i calcoli renali. Può anche aiutare ad alleviare il dolore causato dalle pietre. Inoltre offre numerosi altri benefici per la salute.
Per usufruire di questi benefici, aggiungendo 2 cucchiai di aceto di mele in 240 ml di acqua purificata. Bevi questa miscela per tutto il giorno.

Non dovresti consumare più di 240 ml al giorno. Puoi anche usarlo sulle insalate o aggiungerlo al tuo condimento preferito. Se ingerito in grandi quantità, l’aceto di mele può portare a bassi livelli di potassio e causare osteoporosi.

Le persone con diabete dovrebbero prestare attenzione quando bevono questa miscela. Monitorate attentamente i livelli di zucchero nel sangue durante la giornata.

Non dovresti bere questa miscela se assumi:
  • Insulina
  • Digossina (Digox)
  • Diuretici, come lo spinorolattone (Aldactone)


5. Succo di sedano
Il succo di sedano è pensato per eliminare le tossine che contribuiscono alla formazione di calcoli renali ed è stato a lungo utilizzato nei farmaci tradizionali. Aiuta anche il corpo ad espellere i calcoli.

Mescolare uno o più gambi di sedano con acqua e bere il succo durante il giorno.
Non dovresti bere questa miscela se hai:
  • Qualsiasi disturbo emorragico
  • Bassa pressione sanguigna
  • Un intervento programmato
Inoltre non dovresti bere questa miscela se stai prendendo:
  • Levotiroxina (Synthroid)
  • Litio (Lithane)
  • Farmaci che aumentano la sensibilità al sole, come l’Isotretinoina (Sotret)
  • Farmaci sedativi, come alprazolam (Xanax)
 

6. Succo di melograno
Il succo di melograno viene stato usato da secoli per migliorare la funzione renale. Laverà via calcoli e altre tossine dal tuo organismo. È ricco di antiossidanti, che aiutano a mantenere i reni sani e possono avere un ruolo importante nel prevenire lo sviluppo di calcoli renali.
Abbassa anche il livello di acidità delle urine. Bassi livelli di acidità riducono il rischio di futuri calcoli renali.
Non c’è limite alla quantità di succo di melograno che puoi bere durante il giorno.
Non dovresti bere succo di melograno se assumi:
  • Farmaci per il fegato
  • Farmaci per la pressione sanguigna, come la Clorotiazide (Diuril)
  • Rosuvastatina (Crestor)
 

7. Brodo di fagioli
Il brodo di fagioli cotti viene usato per migliorare la salute generale delle vie urinarie e dei reni. Aiuta anche a dissolvere e scovare le pietre. Basta filtrare il liquido dai fagioli cotti e berne alcuni bicchieri per tutto il giorno.


8. Infuso di radice di tarassaco
La radice di tarassaco è un tonico renale che stimola la produzione di bile. Questo è pensato per aiutare a eliminare gli sprechi, aumentare la produzione di urina e migliorare la digestione. Il dente di leone contiene vitamine (A, B, C, D) e minerali come potassio, ferro e zinco.

Puoi preparare il succo di tarassaco fresco o comprarlo come tè. Se lo prepari fresco, puoi anche aggiungere della buccia d’arancia, zenzero e mela a piacere. Bevine 3-4 tazze al giorno.

Alcune persone avvertono bruciore di stomaco quando mangiano tarassaco o parti di esso.

Non dovresti bere questa miscela se assumi:
  • Fluidificanti del sangue
  • Antiacidi
  • Antibiotici
  • Litio
  • Diuretici, come lo spironolattone
Parlate con il vostro medico prima di prendere l’estratto di radice di tarassaco, in quanto può interagire con molti farmaci.

9. Succo di erba di grano
E’ ricco di molti nutrienti ed è stato utilizzato a lungo per migliorare la salute. Il succo dell’erba di grano aumenta il flusso urinario favorendo il passaggio delle pietre. Contiene anche nutrienti vitali che aiutano a pulire i reni.

Puoi bere uno o due bicchieri di questo succo al giorno. Per prevenire gli effetti collaterali, inizia con la quantità più piccola e progressivamente prosegui fino a berne  2 bicchieri.

Se il succo fresco non è disponibile, è possibile assumere integratori di erba di grano in polvere.
L’assunzione di erba di grano a stomaco vuoto può ridurre il rischio di nausea. In alcuni casi, può causare perdita di appetito e stitichezza.

10. Tisana di equiseto
L’equiseto è stato usato per aumentare il flusso urinario e per aiutare a sciogliere i calcoli renali e lenire gonfiore e infiammazioni. Ha anche proprietà antibatteriche e antiossidanti che aiutano a migliorare la salute dell’apparato urinario.

Tuttavia, gli esperti della Cleveland Clinic mettono in guardia contro il suo utilizzo. Non si dovrebbe usare l’equiseto per più di sei settimane alla volta. Vi sono pericoli di convulsioni, diminuzione dei livelli di vitamine del gruppo B e perdita di potassio.

Non si dovrebbe usare l’equiseto nemmeno se si assume litio, diuretici o farmaci per il cuore come la digossina. Non è indicato per i bambini e le donne in gravidanza o in fase di allattamento. L’equiseto contiene nicotina e non deve essere assunto mentre usi cerotti alla nicotina o se stai cercando di smettere di fumare.

Inoltre non dovresti bere succo di equiseto se hai:
  • Dipendenza dall’alcol
  • Diabete
  • Bassi livelli di potassio
  • Bassi livelli di tiamina

Quando rivolgersi al medico

Rivolgiti al medico se inizi a manifestare sintomi gravi che includono:
  • Dolore intenso
  • Sangue nelle urine
  • Febbre
  • Brividi 
  • Nausea
  • Vomito
Il tuo medico stabilirà se necessiti di farmaci o di qualsiasi altra terapia.

Conclusioni

E’ possibile che i calcoli renali si dissolvano da sè seguendo questi rimedi naturali

Evita di consumare alcolici che possono interferire con lo scioglimento dei calcoli.

Potresti aggiungere questi rimedi al tuo regime abituale e continuare ad usarli anche dopo la scomparsa dei calcoli. Questo può aiutare a prevenire la formazione di altri calcoli. Ma assicurati di consultare il tuo medico prima di assumere farmaci o integratori.


Riferimenti
Renal Calculi (Kidney Stones) – NIH – National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases
Renal ColicHealthLine


Althea

 

fonte: https://www.dionidream.com/coliche-renali/  

Nessun commento:

Posta un commento