mercoledì 19 aprile 2017

La quinta dimensione è già qui. Purtroppo, non sarà per tutti.


La quinta dimensione, della quale parlano i canalizzatori e i semplici sensitivi, è già qui.

Visto che la coscienza di ogni uomo forma “intorno a se” una realtà soggettiva, consone alle vibrazioni e alle idee di ciascuno, non si deve aspettare un passaggio universale ed oggettivo per tutti.

Il passaggio avviene a tu per tu con l’Universo. In ogni singola mente individuale.

Cosa questo significa, in pratica?

La forza del pensiero come il principale strumento creativo dell’essere divino (lo siamo noi tutti, senza escludere nessuno) prende forza. La materia diventa più rarefatta.

Non è un fatto fisico oggettivo, ma è il risultato dell’intento di quelle persone che un giorno si sono scoperte una parte del Tutto e si sono ricordati della loro capacità di formare la realtà a secondo dei loro desideri.

Sicuramente, non si tratta di un’autoaffermazione egoistica, bensì dello sviluppo di un potenziale dato dal Creatore sulla base dell’amore e della gratitudine verso tutti gli esseri.

Secondo la regola della formazione delle egregore, qualsiasi idea, sostenuta con l’entusiasmo dai nuovi membri (ma anche da coloro che ne sono contrari e si oppongono attivamente), inizia a mostrare una maggiore forza e si incarna nel mondo della materia. Ecco perché il passaggio alla 5° dimensione è un dato di fatto, e si manifesta ovunque nella vita delle persone.

Purtroppo, nella nostra corsa verso le esperienze spirituali spesso non riusciamo a vedere un elefante che sta davanti a noi.
 
Quali sono le principali caratteristiche della presenza nella Quinta dimensione?
- vi sentite sempre di più di trovarsi in un posto meraviglioso, amichevole e premuroso verso di voi.
- sempre più spesso siete circondati dalle persone a voi vicine come sensibilità e passioni. Mentre la comunicazione con persone aggressive o molto lontane da voi spiritualmente o è cessata o, sorprendentemente, è cambiata in meglio.
- l’intervallo tra il pensiero e la realizzazione si è ridotto.
- è sparita la maggior parte delle difficoltà, e voi avete acquisito la capacità di vedere le cose filosoficamente, vedendo una lezione e un’esperienza nei fatti negativi, sapendo che vi porteranno lo stesso a crescere e a svilupparsi.
- la vostra salute è migliorata.
- i sogni sono diventati più belli. A volte sono premonitori o regalano delle illuminazioni.
- vi sentite un afflusso di forze, l’ispirazione; vi diventa sempre più facile realizzare le vostre idee.
- hanno smesso di interessarvi le grosse egregore o i movimenti di massa; lo spazio come se fosse diventato più grande e più pulito e il flusso dell’informazione negativa vi tocca sempre meno.
- vi diventa più facile pensare a se stessi non come ad un corpo mortale ma come ad un’Anima, una creazione divina. Sentite che la vita inizia solo ora, sperimentate una sensazione dell’infinito.
- i vostri pensieri negativi si manifestano subito fisicamente (piccoli malanni o un boomerang karmico, negli eventi della vita). In altre parole, basta pensare male, giudicare, offendersi e ne segue un colpo.
- il mondo specchia il vostro stato dell’accettazione, gioia e pace: succedono dei piccoli miracoli.
- avete iniziato a godere la vita, vi sentite ispirati e gioiosi, avete acquistato la capacità di immergersi più profondamente nella vita.
- notate la presenza di una grande forza invisibile che vi conduce ed accompagna. Sentire sempre più forte la fiducia verso il mondo.
- avete iniziato ad avere degli stati di coscienza particolari, dove vi è accessibile un’informazione importante, vi sciogliete in tutto ciò che è, vi riempite di conoscenze.
- è cambiato il vostro sistema di valori. Ciò che prima sembrava molto significativo, si è spostato al secondo piano oppure è visto senza una colorazione emotiva.
- le vostre finanze sono migliorate, e il reddito ve lo dà ciò che amate. Avete capito la vostra vocazione e gradualmente state realizzando i vostri talenti.
- voi amate. Vi immergete sempre di più in questo stato, con una persona amata o da soli. Provate la gioia e la soddisfazione osservando e comunicando con la vostra realtà.
Personalmente, ho molto a che fare con le persone che sentono questi processi ma non sanno come interpretarli e come adoperarli. Il mio consiglio è diventare più attenti verso i cambiamenti dentro e fuori, aprirsi alla trasformazione.


fonte: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=762582070575077&id=121083388058285

Nessun commento:

Posta un commento